Nintendo 3DS: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
In diretta con i ragazzi di Melagodo dal Lucca Comics
SteamWorld Dig > Recensione
1 Commenti
Stampa
+0
     
+0
+0
+0

SteamWorld Dig - Recensione

Inviato il da Lorenzo "Kobe" Fazio
Dopo l’intrigante SteamWorld Tower Defense, la giovanissima Image & Form non abbandona l’universo finzionale partorito ed esplorato nel titolo di debutto sul vecchio portatile Nintendo, ma lo ripropone in un secondo titolo. Lontano dal genere dei tower defense, SteamWorld Dig si avvicina a quello dei platform, facendovi vestire i panni di un robot che per diversi motivi dovrà scavare nel sottosuolo alla ricerca di pietre preziose e potenziamenti con cui superare ostacoli inizialmente insormontabili.
Pur dando una lettura personalissima alla classica idea di backtracking, il debito nei confronti della tradizione dei Metroidvania è evidentissimo nella necessità di ritornare sui propri passi per mettere le mani su nuovi tesori dopo aver ottenuto power-up di varia natura. Galvanizzato da un buon ritmo, un art design sufficientemente ispirato e un sistema di controllo semplice e preciso, il gioco rappresenta l’ennesima piccola perla che sbarca sull’e-Shop di Nintendo. Consigliatissimo a un pubblico vasto, manderà in brodo di giuggiole chi ha sempre sognato di fare il cacciatore d’oro nel vecchio e selvaggio west.
Viaggio al centro della Terra
SteamWorld Dig - recensione - 3DS Rusty vaga da diverso tempo sotto il sole nel bel mezzo di un deserto che sembra non avere fine. Si sta dirigendo a Tumbleton, città natale di un suo vecchio zio, proprietario di una miniera e personaggio piuttosto noto ai suoi pochi concittadini. Il motivo di un tale viaggio è purtroppo infausto: il suo parente è stato infatti trovato in rottami pochi metri sotto terra. In rottami. Sì, perché il mondo di SteamWorld Dig è molto diverso da quello in cui viviamo. Il genere umano si è estinto nel corso del diciannovesimo secolo a causa della più classica delle apocalissi zombie e la nuova specie regnante sulla Terra è composta da esseri come Rusty: robot mossi da pezzi metallici e dall’energia derivata dal vapore.
La polverosa Tumbleton sembra in tutto e per tutto un piccolo villaggio dell’epoca dei cowboy: affianco al bordello un saloon. Affianco al saloon un emporio. Affianco all’emporio balle di fieno che si rincorrono sospinte dal vento. Ad accogliere Rusty ci pensa l’affabile Dorothy che dopo avergli confermato la scomparsa dello zio, lo motiva a perseguirne l’obbiettivo di riportare Tumbleton ai fasti di un tempo scavando nella grotta di sua proprietà e recuperando tutti i tesori ivi contenuti.
Sono le strambe, ma simpatiche premesse di un’avventura che sembra avere come destinazione finale il centro della Terra. Inizialmente armato di un piccone arrugginito, il nostro avrà vita difficile. Rompere i blocchi, creare il primo tunnel e raggiungere le pietre preziose ben visibili nello scenario è un’operazione piuttosto lunga e persino noiosa. I mostriciattoli che di tanto in tanto vi sbarreranno la strada sono difficili da abbattere e la lanterna consumerà in fretta il petrolio costringendovi a risalire in superficie piuttosto spesso per ricaricarla.
Fortunatamente, superato l’impasse iniziale, SteamWorld Dig inizia a regalare gioie a profusione. Rivendendo i materiali raccolti a Dorothy, Tumbleton si ripopola progressivamente sia di facce nuove che di negozi in cui acquistare oggetti via via più performanti. Trivelle in miniatura spaccano la roccia con incredibile facilità. Un inventario più ampio vi permetterà di raccogliere un numero maggiore di pietre preziose. Prolungare la barra della salute renderà gli scontri con i vari mostri meno complessi da gestire.

Farsi prendere dalla smania di scavare ogni zolla di terra è un attimo, ma SteamWorld Dig è anche un gioco che pretende un certo grado di attenzione e progettualità. Tanto per cominciare potrà capitarvi di fare errori di valutazione e restare inesorabilmente bloccati sul fondo di qualche tunnel. Se è vero che teletrasporti istantanei e scale possono venirvi in aiuto, spesso dovrete abbracciare l’idea di utilizzare l’opzione per far saltare in aria l’avatar per ritrovarvi, privati di ogni tesoro raccolto, nel centro città. Inoltre vi capiterà di imbattervi in veri e propri livelli a parte, accessibili tramite specifici pertugi, dove l’uso del piccone è subordinato a salti millimetrici e piccoli enigmi da superare con l’uso del cervello. Questi stage, davvero efficaci nel donare varietà all’avventura, nascondo al loro interno tesori particolarmente preziosi o nuove abilità che permetteranno a Rusty di scavare ancora più in profondità. Si tratta della possibilità di correre più velocemente del solito, per esempio, o di esibirsi in salti esorbitanti consumando parte dell’acqua che potrete accumulare sostando negli stagni presenti nel sottosuolo.

Il risultato è un’avventura che non tarda a diventare assuefacente e ben ritmata dopo l’iniziale lentezza con cui si superano le prime prove. La frenesia di aprirsi un varco in ogni dove, deve fare i conti con la necessità di non scavarsi la tomba da soli. Al tempo stesso, la casualità con cui lo scenario viene generato, vi permetterà di procedere a mente leggera senza dover calcolare forzatamente tutte le prossime mosse a caccia di tesori o guai di diversa forma e dimensione. La costante è un’avventura mai noiosa, vivacizzata dalla velocità con cui entrerete in possesso di nuovi power-up necessari per spingervi sempre più in fondo. Il tutto inoltre, è ben supportato da un sistema di controllo preciso e per nulla confusionario, che renderà le cose semplici anche a chi non è così avvezzo ai videogiochi.
Peccato, ma solo relativamente, per la durata dell’epopea sotterranea di Rusty: sei ore sono più che sufficienti per vedersela con il boss finale in uno degli scontri più noiosi e poco ispirati della storia dei videogiochi. Fortunatamente SteamWorld Dig è galvanizzato da un forte replay value palesato da tutta una serie di tesori e potenziamenti acciuffabili e acquisibili anche dopo i titoli di coda.
Se il comparto tecnico non è generoso di chissà quali spettacoli tecnologici, l’art design supera ampiamente la prova grazie a tonalità calde e a personaggi ben caratterizzati.
Non entusiasmante, ma ampiamente sopra il par, il sonoro: fin troppo povero di musiche, comunque ispiratissime, cede il fianco ad effetti sonori che alla lunga stancano l’orecchio.
SteamWorld Dig è un ottimo esempio di come il catalogo dell’e-Shop sia sempre più meritevole di attenzioni. Image & Form, riproponendo lo stesso universo immaginifico già visto in azione nel precedente titolo, sforna un prodotto intrigante, vario e assuefante. Muniti di piccone, guidare Rusty nella sua caccia ai tesori diventa sempre più godurioso a mano a mano che si entra in possesso di strumenti e abilità più portentose. L’iniziale lentezza con cui si procede zolla di terra dopo zolla di terra, viene letteralmente spazzata via da un ritmo sostenuto, comunque contrastato dalla necessità di valutare con un minimo di progettualità le mosse da fare onde evitare di rimanere intrappolati nelle profondità della caverna.
Consigliato a chiunque si trovi con nove euro da spendere, l’unico vero difetto di SteamWorld Dig è nella relativa velocità con cui si consuma l’avventura principale. Tuttavia, grazie al buon replay value insito nella produzione, anche questo problema viene parzialmente risolto.
VOTOGLOBALE8.5
Lorenzo "Kobe" Fazio ama il basket, o per meglio dire i Los Angeles Lakers, l’Hip Hop e il teatro. Dopo aver rincorso la carriera del finto regista, dal 2007 si spaccia anche per finto esperto di videogiochi scrivendo su Everyeye.it. Lo appassionano le belle storie e gli stili visivi ricercati. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

SteamWorld Dig

Disponibile per: 3DS | PSVita | PC | PS4
Genere: Avventura
Sviluppatore: Image & Form
Distributore: Distribuzione digitale
Publisher: Image & Form
Costo Digidelivery: 8,99 €
Pegi: 7+
Lingua: Tutto in Inglese
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione:
3DS: 07/08/2013   
PC: 05/12/2013   
PSVita: 19/03/2014   
PS4: 19/03/2014   
SteamWorld Dig
8
8.5
8
7
6 voti
7.7
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Screenshot
Artwork
Scansioni
Wallpaper
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC - Partita Iva :05619350720
Link Utili: Redazione | FAQ | Contatti | Lavora | Adv | Partners
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD