Nintendo 3DS: Notizie, Recensioni, Anteprime e Video
The Sims 3 > Recensione
1 Commenti
Stampa
+0
     

The Sims 3 - Recensione

Inviato il da Adriano Della Corte
La creazione di un mondo virtuale, di un'esistenza che corra parallela a quella della vita reale, e che ci permetta di strutturare liberamente l'aspetto del nostro alter ego, le sue ambizioni, e il suo approccio con gli altri, è sempre stato uno degli obiettivi perseguiti dall'intrattenimento digitale. Se progetti come Second Life sono naufragati inesorabilmente, schiacciati anche dall'ingombrante peso che ha avuto la rivoluzione dei social network, a resistere imperturbato al passare degli anni troviamo The Sims. In questi undici anni di carriera, la celebre serie di "simulatori di vite" più o meno ordinarie creata da Maxis ed Electronic Arts ha conquistato sempre più consensi tra i videogiocatori. La formula, risultata vincente, è di quelle semplici ma efficaci: un'esperienza accessibile a tutti, che permette di divertirsi mentre si plasma a conti fatti un'esistenza "alternativa". Il successo di The Sims è ormai un assodato: il franchise vanta all'attivo tre versioni, una quantità spropositata di espansioni, e addirittura spin-off e conversioni su console casalinghe e portatili.
L'ultima ad essere attivata sugli scaffali dei negozi è la versione tascabile per Nintendo 3DS di The Sims 3: un titolo che ambisce, a differenza dei precedenti episodi per Nintendo DS, a proporre una giocabilità comparabile con l'edizione per desktop. Promessa che, a conti fatti, viene quasi totalmente disattesa.
Imprigionati nella solita routine
The Sims 3 - recensione - 3DS Il primo problema che riscontriamo giocando a The Sims 3 è l'inevitabile impossibilità di "includere" un vasto mondo di gioco all'interno della piccola scheda di memoria della console. La prima vittima è l'editor personaggi, fin troppo limitato nelle scelte: pochissime le opzioni concesse in dote, che lasciano davvero poco spazio alla nostra immaginazione. Una volta creato il nostro personaggio, completo di ambizioni e desideri da esaudire nella sua piccola esistenza, ci ritroveremo a giostrarci tra le necessità lavorative e i bisogni essenziali di tutti i giorni. Il nostro Sim dovrà sgobbare per portare a casa uno stipendio che ci permetta al meno di vivere dignitosamente nelle nostra quattro mura (che si arricchirà man mano di mobilia e confort di ogni genere), socializzare con il vicinato e -perché no?- concedersi ogni tanto un piccolo svago.
L'interfaccia utente mima quella classica della serie, tutta riprodotta nello schermo touch screen inferiore. Le dimensioni del display non aiutano di certo nella selezione delle voci con il pennino, ma i problemi purtroppo non si fermano semplicemente a questo aspetto. Nel necessario lavoro di limatura, Electronic Arts ha forse ecceduto di zelo nell'eliminare una componente essenziale per quanto riguarda la gestione dei fabbisogni del nostro Sim: le barre di stato, ora sostitute da icone di notifica. A differenza degli indicatori, le icone non riescono a farci capire esattamente il tempo rimasto a nostra disposizione prima che arrivi la necessità di provvedere ad un fabbisogno del nostro Sim: ci ritroveremo così a dover interrompere diverse attività, per sfamare, far riposare, e provvedere all'igiene dell'alter-ego. A peggiorare il quadro, troviamo anche un sistema di usura degli oggetti di uso comune nelle mura domestiche (la doccia, la radio, il computer) fin troppo accentuato: gli utensili rotti vanno riparati, e dato che con il nostro telefono sarà impossibile chiamare un tecnico, toccherà sempre e solo a noi spendere quel poco tempo libero a disposizione per rimettere in sesto l'utensile. Il giocatore, dunque, rimarrà spesso e volentieri intrappolato in un circolo vizioso: una routine di azioni obbligatorie, che smorza qualsiasi entusiasmo e senso di inventiva.
Tra le solite quattro mura
Altro limite di The Sims 3 in versione 3Ds è il ridotto numero di ambientazioni differenti dalla propria casa. Il mondo esplorabile offerto da EA è davvero ridotto all'osso, con sole due ambientazioni - un parco e un centro commerciale - dove poter conoscere gente nuova o venderci al dio dello shopping. Location che ci appaiono ridicolamente piccole, incapaci di aggiungere nuovi elementi alle dinamiche di gioco.
Ad aggiungere un briciolo di sale in questa minestra insipida ci pensa invece la funzione Street Pass: se incontreremo giocatori in possesso di un alter-ego virtuale come il nostro, sarà possibile trasferirlo in città, fare la sua conoscenza e stringere amicizia con lui. Nulla purtroppo che si differenzi sostanzialmente dall'incontrare gli altri personaggi generati automaticamente dalla CPU. Altro aspetto eliminato è la possibilità di creare dei veri e propri nuclei familiari. La gestione sarà limitata ad un solo Sim, destinato ad una vita solitaria, visto che non ci è data la possibilità di stringere rapporti umani che vadano oltre alla semplice amicizia. Una doverosa menzione va fatta infine per i poteri Karma, una delle pochè novità introdotte nel gioco, ripresi dalle versioni home console di The Sims 3. Nelle vesti del fato, sfruttando questi poteri potremo premiare o punire il nostro Sim, eseguendo tre diverse azioni. Potremo scatenare un terremoto scuotendo la console, lanciare fulmini, o scatenare folate di vento soffiando nel microfono del 3DS.
Limitato, difettoso, incompleto
La già povera esperienza di gioco è infine compromessa da un comparto tecnico di pessima fattura: The Sims 3DS non è esente da bug che impediscono l'avanzamento, facendoci perdere tutti i progressi fatti fino all'ultimo salvataggio manuale effettuato (manca infatti l'auto-save). Il frame rate, benché gli elementi sullo schermo siano davvero pochi, risulta costantemente instabile, ed anche i tempi di caricamento durante le visite in città, cronometro alla mano, sono esageratamente lunghi.
La stereoscopia risulta tutto sommato superflua: oltre ad offrire una trascurabile profondità agli ambienti, lo schermo 3D non sarà di certo al centro delle nostre attenzioni: i nostri occhi saranno quasi sempre fissi sul display inferiore, mentre dovremo gestire le voci dei menù per impartire i vari comandi di gioco. Inoltre la tridimensionalità, per quanto renda più "reali" le location, non nasconde la povertà dei dettagli delle texture e dei modelli poligonali di personaggi e oggetti. Il comparto audio infine rientra nei canoni della serie: lunghe chiacchierate in Simlish e alcune hit riprodotte dal nostro stereo accompagneranno ogni giornata del nostro Sim.
The Sims 3 fallisce nell'obiettivo di ricreare su una console portatile di nuova generazione l'esperienza profonda e divertente vissuta con la controparte PC. Con alcune semplificazioni nell'interfaccia utente, Eletronic Arts ha affossato la giocabilità del titolo, viziata da azioni obbligatorie che impediscono al giocatore di proseguire a cuor leggero la vita del suo alter-ego virtuale. Esistenza che risulta inscatolata in ambienti e opzioni fin troppo limitate nel numero.
A dare il colpo di grazia ci pensa infine uno sviluppo forse fin troppo affrettato, con un comparto tecnico compromesso dall'assenza di un lavoro di ottimizzazione.
The Sims 3 per Nintendo 3DS è un gioco da evitare: inconcludente, poco pratico e per nulla divertente.
VOTOGLOBALE4.5
Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

INVIA COMMENTO

The Sims 3

Disponibile per: PC | iPhone | PS3 | XBOX 360 | Wii | NDS | 3DS
Genere: Gestionale
Sviluppatore: Maxis
Distributore: Electronic Arts
Costo iPhone: http://a19€
Pegi: 12+
Lingua: Tutto in Italiano
Sito Ufficiale: Link
Data di Pubblicazione:
PC: 05/06/09   
PS3: 29/10/2010   
XBOX 360: 29/10/2010   
3DS: 25/03/2011   
The Sims 3
5
4
4
6
26 voti
5,6
ND.
guida alle valutazioni su Everyeye.it
Registrati - Login per iscriverti al Mail Alert.
Registrati - Login per gestire la collezione.
Registrati - Login per scrivere una rece utente.
Ledoweb
Ci sono giochi che segnano generazioni. Titoli che, sebbene innovativi, riescono ad imporsi come un fenomeno di massa, un'attrattiva talmente potente ...[Continua a Leggere]
9
Everyeye.it © 2001-2014 - Editore:HIDEDESIGN SNC PI:05619350720 - Playstation 4
Registrati in pochi passi utilizzando un tuo account esistente
oppure
SCEGLI UN NOME UTENTE, E REGISTRA UN ACCOUNT PER IL SITO ED IL FORUM
EMAIL
PASSWORD