Electronic Entertaiment Expo 2015
Electronic Entertaiment Expo 2015 Dal 16/06/2015 al 18/06/2015

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

E3 2015

Anteprima Assassin's Creed Syndicate

Assassin's Creed Syndicate sembra un titolo solido, caratterizzato da un'ambientazione interessante (per quanto un po' abusata ultimamente) e da un sistema di combattimento più veloce e reattivo rispetto a quanto visto in Unity.

anteprima Assassin's Creed Syndicate
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Andrea Dresseno Andrea Dresseno ha iniziato a giocare alle elementari, prima a scrocco, poi si è reso autonomo. Scrive di videogiochi da quasi vent'anni, ma nel mezzo ci sono state alcune pause di riflessione: durante una di queste ha dato vita all'Archivio Videoludico, per cui ora si dedica anche alla conservazione del medium. Si dice sia nintendaro, ma non esistono prove. Lo trovate su Facebook.

Nel corso di nove episodi la serie di Assassin's Creed è passata dal dodicesimo al diciannovesimo secolo, dall'epoca delle crociate alla rivoluzione industriale. Un percorso storico notevole, che è andato di pari passo con l'evoluzione del franchise. Ci si può lamentare della staticità della serie, a prima vista, ma siamo sicuri che sia davvero così? Vogliamo confrontare il primo episodio con l'imminente Syndicate? Sono due universi così lontani, ora più che mai. La serie di Assassin's Creed ha un dono non indifferente: è capace di interpretare la storia, di piegarla al suo volere, con la tipica libertà che può prendersi solo la fiction. Nel farlo, adatta il suo gameplay al contesto di riferimento. In questo sta l'originalità di ogni episodio. La rivoluzione industriale è un'epoca storica complessa, caratterizzata da sostanziosi cambiamenti economici e produttivi. La società si modifica profondamente. Accade lo stesso anche ad Assassin's Creed Syndicate. Non è un caso che le spade dei primi episodi cedano il posto a pistole, lame e dardi. Non avrebbero senso nella Londra vittoriana. In Black Flag c'erano le battaglie navali, il contesto lo consentiva e ne esaltava il valore. Nel corso degli episodi, altro esempio, la polvere da sparo assume sempre maggiore rilevanza ai fini del gameplay: a partire dal tredicesimo secolo viene infatti usata sempre più spesso in ambito bellico. L'epoca di Connor in Assassin's Creed III rende pertinente l'introduzione della Frontiera. Gameplay e scenario di ogni episodio si integrano con l'epoca di riferimento: pochi altri giochi hanno con la Storia un rapporto così simbiotico. C'è un gusto nella Parigi di Unity e nei fuochi d'artificio che illuminano i cieli di Venezia in Assassin's Creed II che raramente si può riscontrare altrove.


DA PARIGI A LONDRA

Da Unity a Syndicate il passo è breve. Per l'esattezza sono 440 chilometri e 79 anni: dalla Rivoluzione francese a quella industriale. E man mano che la pubblicazione del nuovo episodio si avvicina, i dettagli aumentano. All'E3 2015 abbiamo potuto toccare con man la sequenza di gioco presentata in occasione dello scorso maggio e che vede il protagonista di questo episodio, Jacob Frye, impegnato a eliminare una gang avversaria con l'obiettivo di arrivare allo scontro con la temibile Bloody Nora. La Londra di Syndicate è decisamente meno popolosa di quella di Unity, il che è un bene per il motore grafico. L'impatto generale è tuttavia molto simile a quanto visto nel precedente episodio, per stile e illuminazione.

L'introduzione delle carrozze è la prima differenza sostanziale, in una serie in cui i mezzi di locomozione sono parte fondante dell'esperienza. Vedremo a breve quanto la cosa inciderà anche sugli scontri. Se la natura della missione è abbastanza in linea con quanto visto negli altri episodi della serie - trova il tuo obiettivo ed eliminalo - a cambiare sembra forse il sistema di combattimento, che ha un feeling più immediato e veloce negli scontri corpo a corpo ma predilige ancora la furtività e l'accortezza. Per questo le lame sono certamente da preferire alle armi a fuoco, mentre ritornano i dardi avvelenati: basta spararli su alcuni bidoni infuocati per mandare in berserk i nemici circostanti. La verà novità di Syndicate è il rampino, che all'atto pratico cambia profondamente le modalità di esplorazione della città. Ci si arrampica di meno da una finestra all'altra; si possono invece raggiungere comodamente i tetti dalla strada sottostante tramite una veloce pressione del dorsale sinistro. Una volta raggiunta la sommità degli edifici si può passare a quelli circostanti lanciando nuovamente il rampino e lasciandosi scivolare. Una variazione interessante che rende più dinamica l'esplorazione. Un po' di Batman è approdato nel mondo di Assassin's Creed. Si conferma molto netta la sensazione di trovarsi di fronte a una sorta di Gangs of New York in versione londinese, soprattutto negli scontri corpo a corpo di gruppo.

UNA NUOVA MISSIONE

Abbiamo avuto modo di osservare con attenzione il nuovo trailer gameplay rilasciato in questi giorni, presentato per l'occasione da uno degli sviluppatori. La missione inizia a Westminster e approda a Victoria Train Station. Durante la corsa verso la stazione, mentre inseguiamo il nostro obiettivo, una carrozza nemica si avvicina. Se è vero che il nostro protagonista può assaltare le carrozze nemiche, vale anche il contrario. All'interno della stazione il rampino si rivela comodo per raggiungere una posizione sopraelevata e cercare la nostra preda. L'inseguimento procede sul tetto di un treno in corsa, che gira tra gli edifici della città.
Al termine della sequenza ne abbiamo approfittato per fare un paio di domande, in particolare per quanto riguarda il ruolo della sorella gemella di Jacob, Evie. Alla Gamescom ne sapremo di più, ma intanto pare certo che la donna vivrà missioni diverse rispetto a quelle di Jacob, studiate appositamente per lei e che si intrecceranno con quelle del fratello. Infine: non è previsto alcun tipo di modalità co-op.

Assassin's Creed Syndicate Assassin's Creed Syndicate sembra un titolo solido, caratterizzato da un'ambientazione interessante (per quanto un po' abusata ultimamente) e da un sistema di combattimento più veloce e reattivo rispetto a quanto visto in Unity. Certo, Londra non ha il fascino di Parigi, ma per ovviare al problema gli sviluppatori si sono concentrati sull'atmosfera, regalando al gioco un caratteristico feeling da Gangs of New York in salsa vittoriana. Ne è passato di tempo dalle crociate e dalle avventure di Altair, del resto. L'introduzione del rampino cambia l'approccio esplorativo... qualcuno potrebbe parlare di verticalità snaturata rispetto ai capitoli precedenti: staremo a vedere.

Che voto dai a: Assassin's Creed Syndicate

Media Voto Utenti
Voti totali: 56
7.5
nd