Anteprima Batman: Arkham City

Novità su Deadshot e sui gadget inediti di questa seconda avventura dell'uomo pipistrello

anteprima Batman: Arkham City
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
 Roberto de Luca Roberto de Luca scopre il meraviglioso mondo dei videogame quando nel 1996 suo padre gli regala una Playstation nuova fiammante. Grande appassionato di qualsiasi cosa riguardi gli zombie, adora gli sparatutto in soggettiva, i tatuaggi ed il buon vino. Lo potete trovare su Facebook e su Google Plus.

Interessantissime novità continuano a trapelare per quanto riguarda il seguito di uno dei giochi rivelazione del 2009 (Batman Arkham Asylum). Arkham City, questo il nome del secondo capitolo che racconta le gesta del cavaliere oscuro made in DC Comics, si ambienterà nuovamente in una prigione, molto più grande ed articolata della precedente, che addirittura comprenderà una porzione intera di Gotham City (da qui il nome del gioco). Questo permetterà al nostro eroe di presentarsi con tutta una serie di nuovi gadget, armi e mosse da combattimento per fronteggiare quello che sembra essere un vero e proprio esercito di villains, desiderosi solo di abbattere il famoso pipistrello. Durante questa settimana infatti, Rocksteady ha mostrato in video alcuni importanti oggetti su cui Batman potrà mettere le mani durante il corso della sua avventura, nonchè alcuni inediti cattivi che popoleranno le strade di Gotham. Vediamoli insieme.

Gadget

La dotazione di oggetti a disposizione dell’uomo pipistrello sarà incredibile. Già i fan del primo capitolo ricorderanno con piacere i numerosi marchingegni che permettevano al pipistrello di sopravvivere, fra gel esplosivi e Zipline istantanee, e tutti questi gadget torneranno anche nel secondo capitolo. Ed Ovviamente tornerà anche il fidato Baterang, con l’aggiunta di nuove feature in grado di potenziarne al meglio l’utilizzo. Ma la novità assoluta riguarda la Remote Electrical Charge, che ad un primo impatto visivo può sembrare un semplice fucile ad impulsi elettrici, invece è molto più simile ad un taser, quindi in grado di mettere momentaneamente ko i nemici, garantendo la superiorità in battaglia del nostro beniamino. Il suo utilizzo però non si limiterà a quello di rude arma di supporto: la remote electrical charge fornirà ausilio per riattivare meccanismi elettrici ed impianti dismessi, aumentando di fatto il numero delle già elevatissime possibilità d’interazione. Infatti in giro per la città si troveranno dei puzzle ambientali dedicati all’utilizzo elettrico della R.E.C., utili per sbloccare bonus o file importanti per scoprire tutti i vari retroscena della costruzione di Arkham. Numerosi saranno i macchinari che reagiranno agli impulsi elettrici e starà soprattutto al giocatore riuscire a scoprire come se ne potrà servire.

Ma le novità non si fermano certo qui: non è un segreto che tra i tanti nemici con cui si dovrà fronteggiare il nostro super-eroe comparirà anche Mr. Freeze. Ebbene, dopo aver eliminato quest’ultimo, Batman potrà avvalersi della sua straordinaria tecnologia, per mettere a punto la Freeze Blast, un bomba congelante ad impatto. Vari i suoi utilizzi: se buttata in acqua creerà una resistente piattaforma di ghiaccio, che potrà essere trainata verso i vari punti d’interesse grazie al rampino. Gli effetti fisici della piattaforma ghiacciata nelle torbide acque di Gotham sono impressionati e assolutamente realistici. Non solo si rivelerà utile ai fini del prosieguo dell’avventura (consentendo di fatto spostamenti prima impossibili), ma sarà un assoluto piacere visivo. Ma è assurdo pensare di avere una bomba congelante e non poterla usare per cristallizzare qualche ostile: la Freeze Blast potrà quindi diventare all’occorrenza una pericolosa arma offensiva, intrappolando i nemici (che potranno poi essere messi fuori combattimento con un semplice calcio) in una “camicia di ghiaccio”, e sarà utilissima soprattutto nei momenti di gioco più concitati, durante i quali Batman si ritroverà a fronteggiare anche una decina di avversari alla volta. Con una parte di questi bloccati dal ghiaccio, la difficoltà del combattimento calerà e ciò permetterà un approccio meno concitato. Il team di sviluppo assicura che oltre ai due gadget presentati, molti altri saranno disponibili nella versione definitiva del gioco, alcuni saranno completamente nuovi, altri invece saranno dei raffinamenti dell’armamentario classico già visto in Arkham Asylum.

Villains

Sefton Hill, game director di Arkham City, ha presentato anche un nuovo nemico che dovremo affrontare vestendo i panni di Batman: Deadshot. Questo pericolo super-criminale (che guardacaso odia a morte l’uomo pipistrello) si ritrova come tutti gli altri, libero per Arkham City. Il suo unico obiettivo sarà quello di attirare l’attenzione del protagonista per poi fronteggiarlo di persona. Per far questo utilizzerà senza pietà la sua incredibile dote, la mira perfetta. Uccidendo alcuni precisi bersagli, Deadshot costringerà il buon Batman a focalizzare la propria attenzione sul modus operandi dell’esecuzione, cercando di risalire al punto preciso da cui è stato fatto fuoco. Questo sarà possibile grazie alla tecnologia forense di cui dispone Bruce Wayne, e il suo continuo contatto con la centrale operativa potrà rendergli utili aggiornamenti riguardo la vita di Deadshot, il suo passato dietro le sbarre e qualsiasi possibile movente che lo spinge a mettersi dalla parte del crimine. Come tutti i personaggi Dc Comics, anche Deadshot sarà reinterpretato dai talentosi disegnatori e grafici Rocksteady, che hanno provveduto a donargli un look che lo rinnovasse pur non allontanandolo troppo dai canoni classici del fumetto. Anche in Arkham City la sua arma principale consisterà in due coppie di canne da fucile impiantate sull’avambraccio, dalle quali spara con letale precisione da enormi distanze. Non ci è dato sapere troppo sulle origini delle sue motivazioni, né sul perché sia giunto ad Arkham, ma siamo sicuri che Deadshot, insieme a Mr. Freeze, Catwoman, Pinguino e tanti altri, rappresenteranno uno dei punti di forza di Batman Arkham City che, vi ricordiamo, uscirà per PS3 e Xbox 360 il 21 Ottobre.

Batman: Arkham City I nuovi dettagli svelati da Rocksteady sono sicuramente interessanti e non fanno altro che aumentare il già gigantesco hype che si è creato in questi mesi attorno alla loro “creatura”. Batman Arkham City continua a stupire per la mole di novità, ma anche a livello di gameplay e sul fronte narrativo. Ci ritroveremo davanti un gioco raffinato, con un’enorme mole di possibilità. Scelta coraggiosa, che il team di sviluppo non ha avuto paura di imboccare, rassicurato dal grande successo di Arkham Asylum e dalla positiva risposta della critica ai continui aggiornamenti su Arkham City. Ormai i giorni che ci separano dall’uscita ufficiale sono davvero pochi, qualcuno ha ancora paura del buio?