Anteprima Battlefleet Gothic: Armada

Dalle ceneri dell'ormai defunto Stellar Impact, nasce un nuovo strategico in tempo reale sviluppato da Tindalos Interactive, questa volta ambientato tra le stelle del mondo di Warhammer 40,000.

anteprima Battlefleet Gothic: Armada
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Francesco Serino Francesco Serino ha videogiocato tanto e a tutto, posseduto due diversi Tamagotchi e abbandonato un Furby in autostrada. Mentre cresceva i pixel rimpicciolivano, mentre leggeva ha iniziato a scrivere. E ora eccolo qua, dopo un salto nello spaziotempo atterra su Everyeye, ma già da tempo è su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

La Tindalos, è l'ennesima piccola software house francese che Focus Interactive sta cercando di valorizzare grazie alle licenze Games Workshop acquisite negli ultimi anni. Se Streum On sta lavorando all'action game in prima persona Space Hulk: Deathwing, grazie ai suoi lavori passati nel campo degli RTS la Tindalos è stata scelta per dare vita a Battlefleet Gothic: Armada. Un progetto che nasce dalle ceneri di Stellar Impact, strategico con elementi MOBA del 2011, a cui questo nuovo gioco deve molto, a partire dalla natura bidimensionale degli emozionanti scontri offerti. Battlefleet, come è facile intuire da una qualsiasi immagine, nasce come costola dell'universo di Warhammer 40.000, con il compito di trasferire le battaglie terrestri del board game originale, nello spazio più profondo.

Stella K

In Battlefleet Gothic: Armada, Chaos, Imperium, Eldar, Orki e ora anche Nani, si sfideranno a bordo di enormi vascelli spaziali, che il giocatore potrà gestire nel dettaglio, scegliendone armi, equipaggio, settaggi, abilità speciali e persino il nome, e in totale autonomia. Nonostante la dettagliatissima grafica poligonale, le battaglie del gioco si svolgeranno obbligatoriamente su un piano bidimensionale: una sorta di scacchiera che al suo interno ha elementi generati proceduralmente come campi minati, macchie solari e molte altre attività che aumenteranno le variabili di ogni singola battaglia. La cosa più importante da fare ad ogni inizio partita, è mandare uno scout, un piccolo e agile vascello, in avanscoperta, in modo da diradare la classica "fog of war" e scoprire così la posizione del nostro nemico prima che lo faccia lui. Una volta che sapremo dove attaccare, sarà il momento di spostare anche il resto della flotta e riscaldare finalmente i siluri. Come tutto l'universo di Warhammer 40K, anche quello di Battlefleet è sporco di grasso e olio motore: il futuro dipinto da questa classica ambientazione è infatti quasi totalmente analogico, e si regge su leve e stantuffi. Questo approccio non impone solo dogmi estetici, ma obbliga i vascelli a letali danze tra le stelle, mentre ci si scambia amorevolmente missili e siluri quasi come se fosse una gigantesca guerra tra sottomarini, più che una "guerra stellare" alla George Lucas. Ogni battaglia vinta, permetterà a tutti i sopravvissuti di collezionare preziosi punti esperienza: le navi potranno arricchirsi di nuovi sistemi di attacco e di difesa, mentre la ciurma potrà salire individualmente di grado, dandoci anche l'accesso a scontri più impegnativi. Buone notizie anche dalla modalità online: il nostro esercito spaziale sarà infatti persistente.

Fortunatamente, una nave spaziale persa in battaglia, nella maggior parte dei casi potrà essere riparata completamente, ma dovrete attendere che i lavori siano completati prima di poterla schierare nuovamente. Tecnicamente, anche questo Battlefleet Gothic: Armada sfrutta la potenza e la versatilità dell'Unreal Engine 4. Le battaglie appaiono a prima vista piuttosto scevre di dettagli, ma appena ci si avvicina con la telecamera alle singole navi, magari proprio nel bel mezzo di uno scambio di proiettili con il nemico, Armada sfoggia finalmente tutti i suoi muscoli, garantendo già da ora un più che discreto spettacolo audiovisivo.

Battlefleet Gothic: Armada Battlefleet Gothix: Armada appare subito come un gioco solido, divertente, e dotato di una profondità che a prima vista penseresti impensabile. Il multiplayer, per certi versi molto simile a quanto proposto in Blood Bowl II, promette divertimento e persistenza, mentre la grafica mette definitivamente a tacere tutti quelli che non credevano che i giochi Game Workshop sarebbero tornati finalmente a risplendere, anche e soprattutto dal punto di vista tecnico. Il gioco non ha ancora una data di uscita, ma dovrebbe comunque arrivare entro la fine dell'anno (forse verso la fine dell'estate?)... e solo (per il momento?)su Pc.

Quanto attendi: Battlefleet Gothic: Armada

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 5
76%
nd