Nomination Oscar 2017 Oggi alle ore 21:00

Impressioni e commenti sulle nomination agli Oscar!

GCom14

Anteprima Blood Bowl 2

Un successo inaspettato porta a un seguito inaspettato

anteprima Blood Bowl 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Serino Francesco Serino ha videogiocato tanto e a tutto, posseduto due diversi Tamagotchi e abbandonato un Furby in autostrada. Mentre cresceva i pixel rimpicciolivano, mentre leggeva ha iniziato a scrivere. E ora eccolo qua, dopo un salto nello spaziotempo atterra su Everyeye, ma già da tempo è su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Che il primo Blood Bowl abbia avuto abbastanza successo per giustificare lo sviluppo di un seguito è una sorta di miracolo. Parliamo della trasposizione in digitale di un board game strategico della Game Workshop uscito troppi anni fa, e senza mai riscuotere grande clamore, nonostante fosse una figata colossale. Eppure eccoci qua, a parlare di Blood Bowl 2, atteso per i primi mesi del nuovo anno (e non nell'autunno del 2014 come inizialmente previsto), su personal computer, PlayStation4 e Xbox One. Un seguito inaspettato per un successo inaspettato, trainato da una modalità multiplayer che ancora oggi vede un nutrito gruppo di appassionati passare il tempo sfidandosi negli insanguinati campi di gioco di questo violentissimo fantasy football.

ORCS VS HUMANS 1-0

Ed è ancora più sorprendente apprendere che per Blood Bowl 2, ed espressamente per lui, sia stato creato da zero un nuovissimo motore grafico, capace di far schizzare la qualità tecnica del gioco verso vette impensabili, almeno per un titolo sviluppato da una software house piccola come i Cyanide Studios. C'è anche posto per il colpo di grazia, ovvero l'ennesima prova che Blood Bowl 2 non è stato creato per inseguire successi impossibili, ma piuttosto per far godere come bestie i fan più tosti, quelli che non vogliono compromessi (e che fin troppo spesso devono ingoiarne in quantità). Blood Bowl 2 infatti abbandona completamente la modalità in tempo reale, in cui il gameplay non era così distante da un qualunque sportivo “di massa”, per concentrarsi anima e corpo sulla ben più popolare modalità a turni. Un titolo che segue quindi da molto più vicino il gameplay del gioco da tavola, pur aggiungendo tutta una serie di nuove funzioni che dovrebbero riuscire a rinnovare l'esperienza di gioco, portandola su ben altri livelli rispetto al passato.

Per introdurre i nuovi giocatori alle regole di Blood Bowl, e per dare un chilo di contenuti in più a quelli già rodati, questa volta nel gioco sarà presente la nuova modalità campagna, dove lo scopo è quello di portare la squadra umana dei Reikland Reavers alla vittoria, avendo a che fare anche con porzioni di trama di cui ancora non sappiamo nulla. Per la fortuna di chi non ama esperienze guidate, ma preferisci gettarsi il prima possibile a testa bassa nella polpa di un gioco, la modalità campagna non è obbligatoria. Il cuore di Blood Bowl 2, come anche quello del predecessore, si trova nella modalità multiplayer. Blood Bowl 2 supporta solamente partite 1vs1, ma in ogni configurazione possibile (apparentemente tranne in rete locale, ma non ne sono del tutto certo). È anche possibile (e fottutamente consigliabile) mettere in piedi una vera e propria Lega, composta esclusivamente da squadre guidate da giocatori, ognuna con il suo stadio da espandere nel tempo, ognuna con i suoi giocatori cresciuti level up dopo level up, e scambiabili ogni volta che il mercato sarà aperto (ma i giocatori di una razza potranno finire solo in squadre compatibili). Tutto ciò rende ancora più chiaro di come l'obiettivo dei Cyanide Studios sia cambiato nel tempo. Se con il primo Blood Bowl lo scopo era quello di creare soprattutto un videogame, con questo seguito gli sviluppatori hanno voluto invece creare una sorta di scatole degli attrezzi, dalla quale tirare fuori il maggior numero di esperienze possibili. E questo, sarà che siamo degli inguaribili romantici, ci piace da impazzire. Il gioco dispone anche di una nuova intelligenza artificiale, questa volta studiata ad hoc per rispettare l'indole di ogni razza presente (orchi, skaven, umani, elfi oscuri, nani, chaos, non morti...).

Blood Bowl 2 Il gameplay di Blood Bowl 2 è studiato per rallentare coinvolgenti quanto insanguinate partite di fantasy football, fino a farle divenire una sorta di gioco degli scacchi. Blood Bowl 2 è un perfetto gioco da aperitivo, perfettamente giocabile con un drink in mano e le patatine poggiate sul tavolo, e mentre si pensa alle prossime mosse, si ha persino il tempo di pulirsi le dita col tovagliolo (vietato leccarle quando si maneggia un pad, ok?). L'unico grande dubbio che abbiamo è sul ritmo delle partite: non sarà che i Cyanide Studios si sono fatti prendere la mano rendendo i match troppo lenti?