X10

Anteprima Crackdown 2

Le novità presentate all'X10

anteprima Crackdown 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360

Per Crackdown è giunto già il tempo dell’esame di maturità. Uscire in bundle con un codice per la beta di un certo Halo 3 è facile; sapersi guadagnare il favore del pubblico - sotto il mero profilo delle vendite - per propri meriti è un altro. E non fraintendeteci. Aldilà di evidenti difetti strutturali, il primo Crackdown era un free-roaming atipico più che gradevole: divertente, curato e ben fatto. E’ anche per questo che nutriamo buona speranza in questo sequel, realizzato questa volta dal team Ruffian Games (una branca comunque dei precedenti sviluppatori, i Real Time Worlds).

L'alba dei Morti Viventi

Prima di soffermarci sulle novità mostrate dalla versione dimostrativa presentata dagli sviluppatori all'X10, un piccolo accenno di trama (nella speranza che questa volta una sceneggiatura ci sia davvero!). Qualche tempo dopo la devastazione delle bande criminali in Paradise City, un misterioso virus sta letteralmente trasformando gli abitanti in terribili zombie, che la notte perseguitano e infettano i propri (ex)concittadini. Questa piaga è stata causata da una missione del precedente episodio, dove il protagonista è stato costretto a far saltare in aria una centrale nucleare, dalla quale è emerso poi un sopravvissuto infetto che ha sparso il proprio germe nei quartieri adiacenti al luogo del disastro. Si scatena così un effetto a catena, che costringe l’Agenzia a scendere nuovamente in campo per liberare una volta e per sempre Paradise City. Il problema - tanto per cambiare - è che i tutori dell'ordine avevano tenuto la notizia segreta: una volta venuta alla luce la verità, l'atteggiamento dell'agenzia ha scatenato l’ira dei cittadini ancora non infetti che, di conseguenza, proveranno a ribellarsi al potere dei Super-Agenti. Due nemici al prezzo di uno, Ruffian Games non vuole risparmiarci niente.
 
In proposito - e cominciamo a parlare del gioco - è stato mostrato all’interno della demo il ciclo giorno-notte che permette di avere delle modifiche radicali sull’ambiente circostante. Non parliamo esclusivamente di luci consone all’orario della giornata, ma di un vero e proprio cambiamento di atmosfera e clima tra le strade di Paradise City, che durante le ore diurne saranno controllate dai cittadini rivoltosi. La notte invece vedrà la venuta degli infetti - in perfetto stile “Io Sono Leggenda” - che seppur non dotati di un intelletto invidiabile, attaccheranno sempre in forze e con un numero spaventoso. Appunto, Ruffian Games ha mostrato uno scorcio di gioco dove il protagonista doveva liberarsi di un bel mucchio di zombies pronti a rendergli cara la pelle. Per debellare la minaccia  naturalmente il giocatore avrà carta bianca, ma potrà contare stavolta su delle nuove caratteristiche ludiche introdotte proprio per questo sequel. Una di queste, mostrata proprio durante la sessione giocata, è la possibilità di poter planare dall’alto per poi, alla fine, atterrare con potenza e spazzare via tutti i nemici e oggetti intorno a voi. La qualità di quest’ultima mossa dipende da come sfrutterete la forza di gravità, e quindi varia a seconda dell'abilità del giocatore nel pennellare la traiettoria della caduta. Inoltre, a proposito di volo, gli agenti potranno contare questa volta anche su un elicottero specializzato, che vedrà ampliate le proprie funzionalità in rapporto alle caratteristiche ruolistiche guadagnate dal protagonista durante l’avventura. Infatti, è confermato il sistema di level-up e abilità del primo episodio, con un incremento sempre bilanciato che va a toccare ben cinque caratteristiche differenti. Ognuna di esse andrà a migliorarsi a seconda di come è stato ucciso un nemico. Se, ad esempio, avrete assassinato un avversario in macchina guadagnerete punti di guida; se avete usato armi da fuoco, migliorerete la vostra affinità con questo genere di armamento e così via. Il sistema funziona per offrire una curva di apprendimento mai troppo ripida e che garantisca a qualsiasi tipo di giocatore la possibilità di modellare la propria esperienza di gioco in base alle sue esigenze. Ammettono però gli sviluppatori e Microsoft che Crackdown 2 sarà più difficile rispetto al predecessore. Gli zombie infatti hanno delle caratteristiche fisiche uniche e, nei casi più gravi, addirittura superiori a quelle del miglior agente (vi seguiranno anche sopra i tetti, agente avvisato...). Se considerate peraltro che qualche vostro “collega” è stato infetto durante la diffusione del virus, capite perfettamente che, specialmente di notte, non sarà possibile farsi semplici passeggiate sul lungomare di Paradise City.
 
Ma Ruffian Games sta lavorando anche per rendere l’esperienza ludica ancora più coinvolgente rispetto il prequel. Uno dei difetti più gravi di quest’ultimo risiedeva infatti nella pazzesca linearità delle quest principali e nella totale assenza di sub-quest (esclusa la raccolta di oggettistica sparsa per la città). Nella demo è stato possibile vedere come saranno strutturate queste volte le missioni, e già a prima vista hanno un aspetto decisamente più appetibile. Per ogni quest ci saranno infatti diversi obiettivi, accompagnati, altresì, da obiettivi secondari, per guadagnare naturalmente più punti esperienza. Inoltre, è stato introdotto anche un sistema di narrazione durante lo svolgimento della missione, un po’ come accade nelle ultime produzioni sandbox. Ci rallegra, infine, l’inserimento di punti di rifornimento proprio all’interno delle location dove saranno svolti gli incarichi, liberando quindi il giocatore dall’onere di dover tornare forzatamente all’imponente edificio dell’Agenzia per “ricaricarsi”.

Crackdown 2 Se quanto raccontato in questa anteprima è solo l’antipasto, è probabile che Crackdown 2 si riveli una delle migliori produzioni del 2010. Ruffian Games si sta concentrando infatti su quelli che erano i difetti congeniti del comunque divertente primo capitolo. L’introduzione di quest principali molto varie, divise per altro in obiettivi multipli e secondari, è già un interessante elemento a favore, che va a fondersi con le altre nuove caratteristiche annunciate e con l’interessante background che permette di affrontare avversari più tenaci e letali delle “mammolette” precedenti. Secondo alcune voci, l’uscita del gioco è prevista a Giugno. Poco meno di cinque mesi di tempo per convincere anche i più scettici.

Che voto dai a: Crackdown 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 76
5.6
nd