Anteprima Crimson Dragon

Una demo apparsa per errore sul Marketplace mostra le prime due missioni del seguito spirituale di Panzer Dragoon Orta

anteprima Crimson Dragon
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Xbox One
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Quando tutti sono pronti a fare armi e bagagli per lanciarsi nella prossima generazione di console Microsoft, su Xbox 360 ecco arrivare un gioco da Xbox. La prima per intenderci, il monolite nero che doveva sconfiggere l' "impero del male" di Playstation 2.
Il titolo è tutto un programma: Crimson Dragon rimanda tanto allo sparatutto a cavallo di draghi Panzer Dragoon Orta, quanto alle sparatorie tra aerei vintage di Crimson Skies. Effettivamente Crimson Dragon somma alle peculiarità di entrambi i videogiochi il fattore Kinect per un approccio inedito a un genere praticamente scomparso.
Continuando con l'anacronismo del gioco Xbox 360 con lo spirito della prima Xbox, lo sviluppatore risponde al nome di Grounding. Il nome sconosciuto ai più e le dimensioni piuttosto contenute lo equivalgono alla galassia di piccoli team di sviluppo che ingolositi dai soldi di Microsoft hanno impreziosito la softeca con piccole gemme dallo scarso successo commerciale. Yukio Futatsugi, il producer del titolo, non a caso lasciò Sega dopo aver lavorato alla saga di Panzer Dragoon rilasciò Phantom Dust su Xbox, un ben accolto card game con elementi action. E il cerchio si chiude...

Pur avendo un esposizione maggiore, Crimson Dragon passerà solo dagli scaffali virtuali a un prezzo non ancora definito in un mese non ancora precisato. Sono state rare le apparizioni di tale videogioco: annunciato come Project Draco al Tokyo Game Show 2010, mostrato come live-demo al TGS 2011, confermato in uscita per il Giugno 2012, segue rettifica e ripresentato di recente al PAX East 2012.
A onor del vero, il materiale su cui si basa questa anteprima proviene dalla demo obbligatoria per ogni Xbox Live Arcade apparsa di recente per errore sul marketplace giapponese. Aldilà dell'erroraccio di Microsoft, la pubblicazione della demo significa che il gioco è quasi pronto e l'uscita è quanto mai vicina. Aspettiamo trepidanti!

Kinect cavalca un drago

Crimson Dragon si ambienta in un futuro non troppo lontano, nel quale l'umanità è riuscita a colonizzare un lontano pianeta, fuggita dalla terra dopo un non troppo preciso evento apocalittico. Qui gli uomini hanno addomesticato enormi dragoni volanti, utilizzati principalmente per il trasporto o come cavalcature per i mistici Cavalieri del Drago.
Il giocatore è proprio uno di questi nobili piloti, in grado di cavalcare qualsiasi tipologia di drago.
Il titolo è Kinect only, pensato appositamente per la periferica e a quanto pare impossibile da giocare via controller tradizionale. Le ambizioni iniziali di Grounding erano di offrire la massima libertà al giocatore e alla cavalcatura volante, ma poi si sono dovuti ricredere e tornare al gameplay su rotaie di Panzer Dragoon e Child of Eden.
Con le mani effettueremo differenti tipi di attacco in base al tipo di drago selezionato. E' possibile utilizzare fino a tre attacchi differenti: l' "Homing Laser" con la mano destra bersaglia i nemici in maniera automatica. Con la mano sinistra si selezionano in lock-on i bersagli da cuocere con il "Fire Breath". Il terzo e ultimo attacco si attiva attraverso il movimento congiunto di entrambe le braccia verso il basso e permette di liberarsi di un grande quantitativo di nemici in una volta sola, utilizzando tutto il potere ottenuto con le precedenti uccisioni e raccolto in una barra posizionata nella parte superiore dello schermo. Una sorta di Smart bomb, insomma.

Lo sparo è molto simile al videogioc musicale di Mizuguchi, ma il movimento è completamente differente. La telecamera è fissa come nella serie draconica Sega, mentre lo sbattere delle ali sarà influenzato dalle inclinazioni del corpo del giocatore: verso destra o verso sinistra per schivare i proiettili nemici, in avanti o indietro per prendere quota o diminuirla.
Man mano che l'avventura procede si sbloccheranno nuove creature, che potranno essere personalizzate grazie agli oggetti raccolti dai nemici abbattuti. Tra questi oggetti si segnalano ingredienti con cui nutrire il nostro rettile gigante; infatti occorrerà scegliere al meglio il tipo di "dieta" da fargli seguire per ottenere tutti quei potenziamenti che si sposano con il nostro approccio al combattimento. Ma se il cucciolo non crescerà come da noi desiderato, potremo sempre cambiarlo con una bestia dai valori differenti oppure sposare una strategia comune con altri due giocatori in cooperativa online a tre.

Crimson Dragon: Side Story

Se volete lanciarvi immediatamente nel mondo di Crimson Dragon potete scaricare lo sparatutto 2d Crimson Dragon: Side Story per Windows Phone al prezzo di 0,99 dollari.
Lo scrolling è automatico e lo sparo avviene toccando i nemici.

Ritorno a Panzer Dragoon Orta

Copy? Do you copy? Dammit, answer me!
Good, you're alive.


La versione di prova apparsa per errore sul marketplace nipponico mostra i primissimi istanti di gioco. Il giocatore è come dato per disperso all'interno di una coltre di nubi (una tempesta improvvisa?), per poi riapparire sopra un bellissimo oceano mentre l'orchestra di Saori Kobayashi pizzica i primi accordi. Sonorità riconoscibilissimi per chiunque si sia cimentato con Panzer Dragoon Orta.
Planando sulla superficie dell'acqua si scorgono blocchi di ghiaccio erosi a tal punto da sembrare formazioni calcaree esili e bucherellate. Ancora una volta il panorama rimanda ai draghi Sega.
Quindi nella seconda missione l'oceano si fa fiume e i blocchi di ghiaccio roccia marziana: stiamo volando all'interno di un canyon. Artisticamente è meno ispirato dall'oceano polare, ma non facciamo in tempo a lamentarci che un immenso drago dal corpo grigio e le ali purpuree vola sopra la nostra testa e si getta a capofitto all'interno di una lussureggiante foresta. Gli alberi sono cresciuti in maniera spontanea e i loro tronchi formano un intricato labirinto naturale in cui i nemici si trovano a proprio agio. I più temibili sono dei coleotteri piumati composti da un folto numero di ali e sensibili agli spari solamente quando dispiegano l'addome.
Lo scontro con il boss di fine livello (due draghi grigi visti poc'anzi) si consuma all'interno di una gola del canyon precedente, in cui il giocatore si getta a capofitto per una spericolata discesa verticale.

Il motore grafico è pregevole ed assai elegante. Le scelte cromatiche sono davvero eccellenti e donano personalità a ciascuna ambientazione, stravagante eppure coerente con l'immaginario alieno. Inoltre l'elevata brillantezza dei fondali ricorda con un certo vigore gli stage di After Burner Climax.
A livello di texture notiamo qualche calo qualitativo, ma l'importante è che l'azione su schermo si sviluppi con fluidità e velocità. Tra gli effetti più riusciti si segnalano i proiettili nemici, le cui dimensioni aumentano realisticamente nell'avvicinarsi al giocatore: un trick molto utile visto che sarà il nostro corpo a dover schivare tali proiettili!
Non ci piace, invece, l'estrema rigidità della telecamera: poco importa se un binario virtuale regoli la progressione, in alcune occasioni l'oscillare a destra o a sinistra fa sì che ampie porzioni del corpo del rettile finiscano fuori dallo schermo.
Insieme alla demo sono comparsi erroneamente tre contenuti scaricabili. L'Accelerator Pack, il Boss Pack e il Rare Pack: non sappiamo cosa contengano (possiamo forse intuire il contenuto del secondo), nè quale sarà il loro prezzo, ma la loro presenza fa intuire il desiderio di Microsoft di puntare fortemente sulla maggiore uscita hardcore per Kinect dell'anno.

Crimson Dragon A due anni dal rilascio la periferica Kinect è il paradiso dei videogiochi di ballo e divertissement per famiglie, mentre le release per i core gamer sono praticamente una chimera. Se lo scorso anno qualcuno ha trovato conforto in Steel Battalion Heavy Armor, nel 2013 ci aspetta Crimson Dragon sotto ogni aspetto il seguito spirituale di Panzer Dragoon Orta. Tutto, dal gameplay alla colonna sonora, dalle ambientazioni alle meccaniche di sparo, ricorda il capolavoro per Xbox. La nicchia che ha adorato quel peculiare sparatutto a cavallo di un drago sa già cosa aspettarsi e probabilmente acquisterà Crimson Dragon a occhi chiusi. Per tutti gli altri la vera discriminante saranno i controllo via Kinect, il loro feeling e la loro precisione su cui nutriamo ancora parecchi dubbi.

Che voto dai a: Crimson Dragon

Media Voto Utenti
Voti totali: 13
4.5
nd