The Last Guardian Oggi alle ore 17:00

Giochiamo in diretta con il nuovo gioco di Fumito Ueda!

Anteprima Darksiders

Sguardo approfondito alla dotazione bellica di War

anteprima Darksiders
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
Andrea Vanon Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

I primi mesi del 2010 promettono già faville per quella che sembra prospettarsi come una delle migliori annate videoludiche da diversi anni a questa parte.
Tra i titoli più attesi l’attenzione di Everyeye è particolarmente puntata su Darksiders, titolo che, come abbiamo avuto modo di ribadire più volte, pare rievocare molto da vicino la meraviglia ludica del glorioso Legacy Of Kain: Soul Reaver.
Darksiders è previsto sugli scaffali, per Xbox 360 e Playstation 3, l’8 Gennaio 2010. Nell’attesa siamo lieti di proporvi un’ulteriore approfondimento, riguardante la dotazione bellica dell’ormai famoso War, indiscusso protagonista dell’apocalittico titolo.

Armi ed Armature

Il primo e più efficace oggetto di distruzione del nostro anti-eroe sarà un gigantesco spadone, grazie al quale War potrà concatenare devastanti combo e spazzare via anche i nemici più resistenti.
Ad affiancare la nuda lama altri due strumenti di morte: il primo, con cui faremo la conoscenza nelle prime fasi di gioco, è una gigantesca falce molto simile a quella della celeberrima mietitrice.
Tale arma introdurrà nel già folto parco mosse un’ulteriore mole di variazioni, in grado di rendere Darksiders uno degli action game più vari disponibili in questa generazione.
Tra tutte, però, quella che ci ha colpito maggiormente è la gigantesca “stella ninja” da lancio che entrerà in possesso del nostro eroe dopo qualche ora di gioco.
Oltre ad un utilizzo bellico davvero molto interessante (potremo infatti lanciare l’arma addosso ad un nemico mentre ne affetteremo un secondo con spada e falce), l’oggetto in questione si renderà utile nella risoluzione di molteplici enigmi, sopratutto quelli che richiederanno l’utilizzo delle fiamme, presenti in numerose aree di gioco vista la natura apocalittica dell’ambientazione.
Selezionando più obiettivi grazie alla funzione di lock-on dell’arma stessa potremo recuperare un oggetto o una proprietà (nel nostro caso le fiamme) da una posizione per portarla in un secondo.
L’intera dotazione, come gli sviluppatori hanno mostrato facendo un’approfondita panoramica nei numerosi sottomenù che costituiscono l’inventario, sarà potenziabile utilizzando le reliquie reperite lungo il tortuoso cammino che ci porterà ad investigare sul fautore del tradimento del quale War è vittima.
Un mercante ci seguirà inoltre in ogni location, permettendoci di barattare anime ed oggetti rari con altrettanto interessante oggettistica, in grado di aumentare il potere e gli effetti collaterali (ad esempio l’avvelenamento) delle armi ed incrementare il volume di spettacolari combinazioni in dotazione al nostro alter ego.
L’esplorazione dell’inventario condotta dagli sviluppatori è stata davvero significativa riguardo soprattutto alla longevità e -perchè no- alla rigiocabilità del prodotto, che pare prospettarsi quantomai elevata.
Gli slot a disposizione per personalizzazioni varie sono davvero moltissimi, il che ci fa pensare ad una quantità di possibili evoluzioni della dotazione bellica difficilmente esplorabile in toto, anche nelle trentacinque ore di gioco promesse per un completamento globale.
Tale osservazione, totalmente personale, non può che lasciarci piacevolmente stupiti, specialmente se combinata all’altrettanto vasto albero di sviluppo delle abilità, sul quale, purtroppo, non abbiamo potuto apprezzare molto più della semplice vastità.

Darksiders Più ci si avvicina alla release date più Darksiders diventa interessante. La mole d’informazioni disponibile ci può già dare un quadro completo, leggermente approfondito quest’oggi, di quello che si prospetta, soprattutto per varietà nel gameplay, longevità e charachter design, uno dei titoli più interessanti del primo periodo dell’anno. Appurata la bontà dell’arsenale distruttivo che potremo tenere tra non molto nelle nostre mani non resta che attendere la release restando sintonizzati sulle pagine di Everyeye.