GDC 2011

Anteprima Earth Defense Force: Insect Armageddon

Visto dal vivo a San Francisco il nuovo "Starship Shooter"

anteprima Earth Defense Force: Insect Armageddon
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
Alessandro Mazzega Alessandro Mazzega prende confidenza fin da tenera età con pad e tastiera e si appassiona rapidamente al mondo dei videogiochi, lavorando come giornalista sulle principali realtà online e occupandosi di sviluppo, attualmente in Forge Reply. Bassista fallito, ha ormai venduto lo strumento per passare dietro al microfono, sia per cantare che per condurre il podcast Gaming Effect. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Earth Defence Force 2017 è stato un piccolo caso: uscito in sordina nella primavera del 2007, senza troppa copertura mediatica, ha comunque appassionato molti utenti, al punto da creare una base di fan che chiedevano a gran voce un seguito.
Dopo l’annuncio di Insect Armageddon è passato qualche mese e, infine, abbiamo avuto modo di provarlo alla recente GDC di San Francisco, partecipando a uno scontro cooperativo a quattro giocatori.
Lo spirito di Earth Defence Force è rimasto lo stesso?

Invasione totale

Il classico di Sandlot, poi pubblicato anche in occidente, si basava sulla resistenza umana ad un’invasione di insetti giganti. La Earth Defence Force dispiegava quindi le proprie forze per difendere il pianeta, in scenari apocalittici dominati da esseri decisamente troppo cresciuti.
Il seguito, ad opera di Vicious Cycle, porta lo scontro verso nuove frontiere, spostando le battaglie in setting tipicamente cittadini e mantenendo lo stesso obiettivo di fondo: il divertimento puro di uno shooter vecchio stile, con la telecamera in terza persona che segue da vicino gli scontri.
L’aver portato le battaglie all’interno della città, in questo caso New Detroit, ha permesso di aumentare il dinamismo e il fattore tattico degli scontri, soprattutto perché praticamente ogni parte dell’ambiente può essere distrutta, dagli alberi lungo un viale particolarmente ampio ai veicoli, lanciati in aria dagli insetti alla carica, fino a devastare interi palazzi che crolleranno sotto i colpi dell’artiglieria umana, impegnata a fermare l’avanzata di un esercito di formiche giganti.
I tempi di reazione sono necessariamente bassi in quanto gli insetti arriveranno da ogni direzione, alternando attacchi da terra, spesso a base di ragni, e dall’aria, con api assassine in sciami minacciosi.
Nello scontro la città ne farà necessariamente le spese, soprattutto perché gli insetti sfrutteranno i palazzi per arrampicarsi, piombando poi dal cielo per sterminare la difesa umana.

Qualche novità

Insect Armageddon aggiunge numerose novità alla collaudata formula del predecessore, andando a fornire moltissimi nuovi strumenti d’offesa utili a fermare l’avanzata nemica.
Le armi sono ora personalizzabili, partendo dai modelli di base suddivisi fra mitragliatori, fucili, lanciamissili ed armi ad energia. E’ quindi possibile ottenere fino a trecento combinazioni per trovare lo strumento che meglio si adatta ad ogni situazione.
Anche le armature possono evolvere, ognuna delle quali rappresenta una classe differente, suddivisa per differenti abilità: l’uso del jetpack per spostarsi in volo da una zona troppo affollata di unità nemiche o un’armatura in grado di assorbire un numero di colpi superiore al normale, in modo da fronteggiare anche gli insetti più grandi senza dover fuggire a debita distanza. In questo modo si potranno sperimentare mix di classi e armi differenti per adattare l’equipaggiamento al proprio stile di gioco e alla tipologia di insetti presenti in ogni differente livello.

Battaglie di gruppo

La vera novità, chiesta a gran voce dai fan, è però l’aggiunta del multiplayer: è possibile giocare con altri giocatori sia nelle missioni della campagna che nell’inedita modalità Survival.
Fino a tre giocatori possono aiutarsi reciprocamente a progredire nelle missioni che il gioco mette a disposizione, con l’obiettivo finale di respingere l’esercito degli insetti.
Più interessante è il supporto al gioco online, fino a sei giocatori, offerto dal Survival, ormai classica versione degli scontri che mette i giocatori davanti ad ondate progressive, sullo stile delle orde presenti in Gears of War.
In questo caso gli scontri si fanno molto più interessanti, poiché i giocatori dovranno collaborare, sfruttando i mezzi messi a disposizione dalla milizia terrestre, fra carri armati corazzati e jeep per lo spostamento delle truppe.
Ogni ondata ha come protagonista una razza di insetti differente e si dovrà resistere per un tempo stabilito in modo da aver accesso alla successiva. In questo caso i giocatori possono curarsi tra di loro, in modo da mantenere al massimo dell’efficienza tutta la squadra di difesa.
Importantissima in molti casi l’abilità garantita dall’armatura tattica, in grado di posizionare delle torrette che spareranno autonomamente al nemico in avvicinamento.
La modalità Survival dimostra la vera essenza di Earth Defence Force: divertimento allo stato punto, garantito da scontri adrenalinici da affrontare senza riflettere troppo.

Multipiattaforma

Il capitolo precedente di Earth Defense Force era un’esclusiva per Xbox 360.
Il seguito uscirà anche per Playstation 3, senza alcuna differenza tra le due versioni.
Dal punto di vista grafico sono stati fatti notevoli passi avanti, soprattutto nella rappresentazione dei nemici: i ragni, soprattutto quelli giganti, sono decisamente impressionanti e le loro animazioni daranno notevoli problemi ad ogni giocatore aracnofobico che avrà il dispiacere di trovarseli davanti.
Impressionanti anche i nemici più grandi, come una gigantesca mantide religiosa che funge da boss di fine livello, alta quando un palazzo e in grado di schiacciare le povere unità umane senza troppi problemi.
Le città, invece, non sono sicuramente al passo con alcune produzioni odierne, in quanto povere di dettagli e di punti di interesse caratteristici. L’obiettivo di Insect Armageddon, comunque, non è quello di stupire il giocatore con l’ultimo motore grafico, frutto di anni di sviluppo, ma di divertire in modo genuino, senza troppi fronzoli.

Earth Defense Force: Insect Armageddon Chi attendeva un seguito per Earth Defense Force 2017 può iniziare ad esultare: la formula di gioco è rimasta la stessa, con la piacevole aggiunta di classi multiple, moltissime armi, nuove razze di insetti e le modalità multiplayer, in grado di garantire ancora maggior divertimento. Tecnicamente il gioco non sfrutta di certo l’hardware delle odierne console ma non è quello il suo obiettivo e, in quest’ottica, non si prende affatto sul serio. La ciliegina sulla torta è rappresentata dal prezzo: Insect Armageddon verrà pubblicato a luglio e, per quanto riguarda la versione americana, verrà venduto ad una cifra di poco inferiore ai 40 Dollari. Se anche la versione europea si inserirà in una fascia di prezzo così bassa anche chi non conosce la serie avrà un motivo per provarla, scoprendone magari i punti di forza e l’altissima dose di divertimento.

Che voto dai a: Earth Defense Force: Insect Armageddon

Media Voto Utenti
Voti totali: 31
5.3
nd