Anteprima Farming Simulator 17

Stesso gameplay ma una nuova veste grafica saranno abbastanza per trasformare questo nuovo episodio di Farming Simulator nell'ennesimo stupefacente successo in grado di scalare le classifiche di vendita?

anteprima Farming Simulator 17
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Serino Francesco Serino ha videogiocato tanto e a tutto, posseduto due diversi Tamagotchi e abbandonato un Furby in autostrada. Mentre cresceva i pixel rimpicciolivano, mentre leggeva ha iniziato a scrivere. E ora eccolo qua, dopo un salto nello spaziotempo atterra su Everyeye, ma già da tempo è su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

L'incontro con Martin Rabl e Marc Schwegler, Pr & Marketing Manager e Leas Designer di Giant Software, è stato strambo, ma anche divertente. Seduti tra balle di fieno e mucche di plastica in scala 1:1, i due hanno iniziato a parlare del nuovo capitolo di Farming Simulator come se si stessero rivolgendo al solito pubblico che del loro gioco sa poco o nulla, e in fondo in fondo, di un nuovo simulatore di fattoria non sa nemmeno cosa farsene. Ma in mezzo ai giornalisti presenti, beh, per loro sfortuna c'ero anche io, agricoltore virtuale da un bel po' di anni.

La vanga

La presentazione ruota tutto intorno alla grafica: è infatti questa la più grande novità di questo Farming Simulator 17. Il motore grafico è stato quasi completamente rinnovato, non ci troviamo davanti al solito saltino tecnico che accompagna ogni capitolo della serie nei negozi, ma di un consistente restyling che sembra preparare questo simulatore al futuro. Gli effetti volumetrici danno profondità alla notte, e circondano di umidità le luci dei lampioni, visibili anche a distanza. L'orizzonte ora non è più una gola buia, ma di dettaglio in dettaglio prende concretamente vita. La vegetazione, anche se piuttosto simile all'ottima rappresentazione che ne è stata fatta negli ultimi due giochi, ora appare più ricca e varia, specialmente a bordo campo. Un salto grafico notevole anche per i mezzi, dotati ora di un dettaglio inimmaginabile solo a un anno fa, e riprodotti ora fin nei minimi dettagli non solo esteriormente (qui il lavoro svolto è sempre stato encomiabile), ma anche negli interni.

Ma la cosa più sorprendente è che questo rinnovamento generale, ha portato anche a una fluidità maggiore in ogni situazione di gioco. Guidare è molto più agevole, la risposta ai comandi più fluida, e superare i trenta chilometri orari trasmette finalmente una buona sensazione di velocità (nei giochi passati, sopra quella fatidica soglia, a cambiare era solo il posizionamento della lancetta sul contachilometri). In questo Farming Simulator 17 faranno il loro debutto anche i girasole, e sì, ruoteranno realisticamente sul proprio gambo per seguire gli spostamenti del corpo celeste più importante del nostro sistema solare. Maggiore enfasi è stata posta nel mestiere del taglialegna, e ora, per la prima volta sarà possibile affettare tronchi d'albero in completa libertà, sia attraverso degli enormi e tecnologici mezzi, che con la classica ma sempre divertente (e pericolosa!) segna elettrica.

La quadriglia

Proprio mentre i due finivano di elencare le novità di Farming Simulator 17 ho deciso di dire la mia. Alzando educatamente il dito, mi sono permesso di dare agli sviluppatori alcuni consigli, perché ritengo che Farming Simulator abbia già da qualche anno le potenzialità di conquistare un pubblico più vasto, ma che queste siano costantemente gettate alle ortiche per colpa di una struttura di gioco che impedisce qualsiasi immedesimazione. Certo, chi gioca a Farming Simulator per le perfette riproduzioni di trattori Anni'40 forse sarà già contento con quello che il gioco già propone, ma per quelli come me, cresciuti ad Harvest Moon e GameBoy, c'è bisogno di qualcosa di più. Perché i campi sono già precostruiti? Perché non possiamo entrare nella nostra fattoria? Perché siamo costretti a lavorare giorno e notte e senza conseguenze?

Perché non possiamo cucinare quello che coltiviamo? Ecco, secondo me, a Farming Simulator mancano gli strumenti per dare ai giocatori meno avvezzi all'agricoltura, un motivo in più per provarci, e quel motivo è la possibilità di giocare di ruolo, di vivere della vita agreste anche gli aspetti di contorno. Incredibilmente, davanti ai miei sogni, i due Giants Software sono apparsi subito visibilmente stupiti, come se tutto questo per loro non avesse senso. Io comunque ci ho provato, se in futuro aggiungeranno un po' di queste idee, beh, saprete di chi è la colpa!

Farming Simulator 17 Dal punto di vista del gameplay ci troviamo davanti a un “more of the same” a tutti gli effetti, ma tecnicamente il salto è netto, speciale, e potrebbe anche essere abbastanza per convincere gli appassionati ad acquistare anche questa nuova versione, che per la prima volta sarà sviluppata in contemporanea per PC e console. L'uscita è prevista entro la fine dell'anno.

Che voto dai a: Farming Simulator 17

Media Voto Utenti
Voti totali: 9
8.1
nd