Vanquish (PC) Adesso online

Giochiamo in diretta con la versione PC di Vanquish!

GCom11

Anteprima FIFA Street

La Gamescom ci porta qualche acrobazia calcistica d'autore

anteprima FIFA Street
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
Andrea Vanon Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Nel nostro paese il calcio è una vera e propria religione e, a dispetto di quanto si possa immaginare, accanto al football più tattico vi è una percentuale di appassionati del cosiddetto Street Football, molto più coreografico e ricco di preziosismi per alcuni inutili. Electronic Arts, da sempre attenta ai più piccoli dettagli, ha così pensato di rinvigorire il mai dimenticato FIFA Street, proponendone una versione rivisitata all'insegna dell'autenticità (con tutti i limiti di una disciplina fondata sulla spettacolarità più spinta).

Ripartire

Fifa Street vede l'esordio come Executive Producer di Gary Patterson, geme designer responsabile del gameplay per quel che riguarda la serie capostipite del calcistico canadese. Da qui l'idea di sfruttare una parte del team responsabile del million seller per sviluppare un titolo più realistico e coinvolgente, pur mantenendo l'idea largamente spettacolare alla base stessa del brand. Il primo passo per rendere effettivamente possibile una tale soluzione è stato girare il mondo alla ricerca dei più conclamati talenti di tale curiosa disciplina, scovati nelle più sovrapopolate megalopoli del Pianeta e reclutati per delle estenuati sessioni di motion capture in quel di Vancouver. Compiuto il primo passo è stata la volta di integrare la mole di dati registrata con alcune delle nuove feature introdotte proprio quest'anno per FIFA 12. E' stato in primo luogo il caso dell'Impact Engine, che regolerà scontri e collisioni anche nella versione “stradale” del calcistico Electronic Arts, mostrando a schermo, come abbiamo potuto saggiare grazie ad un brevissimo video di presentazione, impatti davvero credibili. Creata la struttura di base è stato il momento di scendere nel substratum, implementando anche il precision dribbling, che darà ai videogiocatori facoltà di giostrare la palla in maniera efficace anche nei ristretti campi da calcetto, dove avranno luogo le sfide 5v5 o 6v6 previste in FIFA Street. Una volta messa a punto un'efficace intelaiatura ripresa, senza troppi indugi, dal serioso progenitore, è stata la volta di personalizzare l'esperienza di gioco, adattandola allo street football, che per natura sfida le capacità umane d'equilibrio con un pallone al piede. Rendere possibile l'esecuzione -con facilità- di 200 trick in più di quanto previsto in FIFA 12 ha richiesto un discreto sforzo di programmazione; la soluzione è stata trovata in un nuovo sistema battezzato “three button control”, del quale per ora non si sa molto di concreto, se non che darà la facoltà di esibirsi in veri e propri “numeri da circo” senza dover memorizzare le combinazioni (per giunta direzionali) previste da qualche anno a questa parte in ogni episodio della serie maggiore.
Per dare ancora più enfasi al tutto il team ha pensato di ricreare le location di gioco basandosi su alcuni dei playground più famosi presenti in alcune delle più grandi metropoli al mondo, tra le quali segnaliamo, ad esempio, Rio de Janeiro. In aggiunta FIFA Street incorporerà diverse delle licenze ufficiali detenute da Electronic Arts, che hanno permesso agli sviluppatori di inserire nel roster diverse stelle del calcio del calibro di Benzema, Messi, Kaka, Rooney e tanti altri ancora. Ad essere rappresentati (con uno stile ben più graffiante del normale) saranno naturalmente anche i loghi ed i colori sociali delle compagini alle quali questi fenomeni appartengono.
Non mancherà, infine, l'oramai modaiola componente social, caratterizzata in questo caso dalla piena integrazione con il servizio Football Club e da una serie di “modalità sociali” sulle quali il team ancora non si è voluto sbottonare.

Per quel che concerne il comparto tecnico FIFA Street, almeno per quel poco che abbiamo potuto intravedere, somiglia in tutto e per tutto alla controparte “seria”, mostrando modelli poligonali finemente raffinati, volti caratterizzati dallo scan digitale ed una pletora di animazioni in grado di rendere ogni azione perfettamente fluida e credibile. Anche il design delle arene, pur di sfuggita, ci è sembrato accattivante ed efficace.

FIFA Street Da buoni amanti del calcio in ogni sua forma questo primo sneak peak ci ha fatto risalire la passione per una pratica (quella del funambolismo calcistico) da tempo dimenticata. Pur consci che quella di FIFA Street difficilmente potrà mai essere una produzione in grado di far dimenticare un nefasto passato, o di classificarsi come “tripla A”, rimaniamo sufficientemente fiduciosi che, nelle mani di Patterson e soci, un semplice passatempo come lo street soccer possa trasformarsi pian piano, a livello videoludico, in qualcosa di più concreto.

Che voto dai a: FIFA Street

Media Voto Utenti
Voti totali: 46
7.6
nd