Heavy Rain Oggi alle ore 17:00

Alessandro Bruni si cimenta in una speciale Suicide Run!

E3 2015

Anteprima Forza Motorsport 6

Arriverà alla fine dell'estate su su Xbox One Forza Motorsport 6, nuovo (e mirabolante) simulatore di Turn 10 che mira a diventare uno dei titoli più completi e curati del suo genere.

Forza Motorsport 6

Gameplay
Forza Motorsport 6
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox One
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Ad appena due anni di distanza dalla pubblicazione del quinto capitolo arriverà su Xbox One Forza Motorsport 6, nuovo (e mirabolante) simulatore di Turn 10. E -diciamoci la verità- di un nuovo capitolo lanciato "a breve giro" si sentiva davvero il bisogno. Per quanto piacevole e ben calcolato fosse il driving system di Forza 5, e per quanto l'introduzione dei Drivatar abbia cambiato il modo di gestire l'IA in un racing game, che la saga non avesse raggiunto il suo massimo potenziale è stato chiaro fin da subito. Per accordarsi al lancio della console, il team ha dovuto trattenersi in più di un campo, consegnandoci un titolo non certo formidabile in termini quantitativi. Forza Motorsport 6 vuole porre rimedio alle lacune del suo predecessore, presentandosi con un modello di guida ancora più affinato, gare in notturna ed eventi sotto la pioggia scrosciante. Qui a Los Angeles abbiamo stretto fra le mani Pad (e volante) e ci siamo messi alla guida.


Grande e Grosso

La demo approntata per l'evento losangelino prevedeva la possibilità di lanciarsi in quattro gare: non solo per fare il punto sulle nuove introduzioni a cui accennavamo poco sopra, ma anche per portarci sul circuito inedito di Rio, grande ritorno dai tempi del primo, storico Forza Motorsport. L'iniezione quantitativa operata da Turn 10 porterà a 26 il numero di tracciati, con dieci nuove location in cui sfrecciare (fa la sua apparizione anche il circuito di Daytona). Salgono a 450 le auto che supportano la modalità Forzavista, mostrando le loro meravigliose livree agli occhi increduli dei giocatori: sebbene lo stacco fra la realizzazione dei modelli in Forzavista e quelli che poi scendono in strada sia ancora percepibile, ad oggi non c'è un racing game più "pornografico" di così. Nonostante non sia stato possibile provare con mano uno stralcio della modalità Carriera, il team di sviluppo promette che sarà più articolata, garantendo una settantina di ore di gioco: ritornerà Top Gear e arriveranno eventi che ci faranno rivivere i momenti più emozionanti della storia degli sport motoristici. Aspettiamo di capire cosa Turn 10 ha in serbo per noi, felici di sapere che gli sviluppatori si sono accorti di quanto povera e rachitica fosse l'offerta single player del loro precedente lavoro.

Come lacrime nella pioggia

E' bene precisare che in Forza Motorsport 6 non ci saranno condizioni meteo variabili o un ciclo giorno/notte. Sarà però possibile correre sotto la pioggia o in notturna (non abbiamo capito se in tutte le piste o solo in specifici casi). Di notte la visibilità ridotta imporrà ai piloti una notevole cautela nell'affrontare i tracciati: sarà necessario memorizzare la conformazione della pista ed evitare di aggredire le curve nel caso in cui non fossimo troppo sicuri. L'approccio simulativo di Forza, insomma, si applica anche alla gestione delle condizioni di illuminazione, per un titolo che non ha paura di lasciare il giocatore senza punti di riferimento: invece di posizionare fonti di luce artificiali che avrebbero aiutato i piloti ad orientarsi, Turn 10 preferisce essere intransigente. Il fascio dei fari fende la notte e si distende sull'asfalto, quasi inghiottito dal buio. E' inevitabile che si perda un po' di impatto scenico, a favore di quel realismo che sorregge l'intera produzione. Novità sicuramente più impattante è quella che riguarda l'introduzione di gare sul bagnato. Anche in questo caso l'approccio del team di sviluppo è stato impeccabile: "non pensiate che creare eventi sotto la pioggia significhi semplicemente aumentare la scivolosità del tracciato", ci dice Dan Greenawalt. Turn 10 ha infatti lavorato ad un sistema che tiene conto della porosità dei materiali e del manto stradale, in modo da simulare in maniera credibile non solo l'aderenza degli pneumatici, ma anche la formazione di pozzanghere sulla pista. Girare sotto la pioggia, insomma, imporrà di ristudiare nuovamente il circuito, evitando così di mettere anche solo una ruota in una pozza e di finire in testacoda per colpa dell'aquaplanning. Le emozioni delle gare sul bagnato, insomma, non solo legate solo all'apprezzabile effetto estetico delle gocce sul parabrezza o alla più accentuata difficoltà nel controllo del mezzo.

Parallelamente a queste introduzioni, un maggior numero di rilievi e test effettuati nei due anni di sviluppo è sfociato in una più attenta simulazione del comportamento degli pneumatici, adesso più realistico anche a velocità contenute e con tutti i tipi di mescola. Ovviamente una prova abbastanza limitata in un contesto come quello dell'E3 non è sufficiente per valutare il peso di queste novità nell'economia di gioco. Aspettiamo quindi di poterci concedere un po' di tempo in più sulle piste di Forza Motorsport 6. Dan ci ha promesso evidenti miglioramenti anche per quel che riguarda i Drivatar. Il comportamento dei piloti gestiti dall'IA sarà più diversificato, ed il team ha studiato un sistema per evitare che rilevamenti incidentali e occasionali (come urti involontari e legati magari a qualche errore del pilota) influenzino l'indole dei Drivatar trasformandoli in aggressivi contendenti pronti a speronare gli avversari e inclini alle sportellate. Si allargherà la forbice fra Drivatar competitivi e piloti dalle performance meno convincenti, e alcune tecniche avanzate verranno "registrate" e riprodotte dall'IA. Visto che al tempo dell'uscita di Forza Motorsport 5 non fu facile percepire immediatamente l'importanza di questa feature rivoluzionaria, ci preme in questa sede che i Drivatar rappresentano una delle più incredibili evoluzioni nella gestione dell'IA in un racing game: grazie ai dati raccolti nel titolo precedente, già al Day One Forza Motorsport 6 saprà distinguersi. Tecnicamente si sottolineano miglioramenti evidenti nel rendering delle auto. Come dicevamo non bisogna aspettarsi una qualità paragonabile a quella di Forzavista, ma gli shader recuperati dal meraviglioso Horizon 2 fanno una splendida figura e la modellazione poligonale delle vetture è ancora al top. Poco percepibili, invece, eventuali miglioramenti nella realizzazione dei tracciati. Lo scheletro poligonale degli elementi di scena è ancora essenziale, non diremmo scarno ma neppure traboccante di dettagli. Si è forse allargata la Draw Distance di certi scorci, ma pure buttando un occhio sulle variopinte favelas di Rio si nota uno stacco netto con la qualità dei modelli delle vetture. Una scelta probabilmente voluta, per non gravare sulle performance e mantenere costanti e granitici i 60 fps. Sulla fluidità, così come sulla risoluzione di 1080p, "non abbiamo mai pensato di negoziare", ci dice Dan.

Forza Motorsport 6 Forza Motorsport 6 sarà il doveroso completamento di un percorso iniziato al lancio di Xbox One. Un percorso di lento e costante perfezionamento che ha portato la saga di Forza Motorsport a superare tutti o quasi i concorrenti diretti. Oltre al raffinamento del modello di guida, oltre ai piccoli interventi per aggiustare qualche comportamento sballato dei Drivatar, il nuovo capitolo punterà sui contenuti: circuiti, auto, e una modalità Carriera finalmente interessante. Mescolata poi con la possibilità di correre in notturna e sotto la pioggia, che da sola è capace di aumentare considerevolmente la longevità del prodotto. L'approccio impeccabile del team, che ha studiato addirittura un sistema per applicare la distribuzione dell'acqua sui materiali interamente dipendente dalla porosità di questi ultimi, dimostra ancora una volta quanto esteso e radicato sia l'amore di Turn 10 per la guida, e per le emozioni che si provano al volante.

Che voto dai a: Forza Motorsport 6

Media Voto Utenti
Voti totali: 26
8.1
nd