South Park Scontri Di-Retti Adesso online

Giochiamo con l'irriverente avventura di Ubisoft!

Anteprima Grand Theft Auto Online

Rockstar proietta in rete il suo Free-Roaming

anteprima Grand Theft Auto Online
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Quanto tempo ci vuole per cambiare totalmente la faccia di un franchise titanico e monumentale come Grand Theft Auto?
Rockstar ci ha messo poco più di tre minuti, quando nella giornata di ieri ha presentato il trailer del comparto Online di GTA 5, moltiplicando d'un colpo le proporzioni di un titolo che, proprio sul finire di questa generazione, sembra seriamente intenzionato a riscrivere le regole del genere.
Tutti si aspettavano la classica pletora di modalità competitive che ha accompagnato anche il quarto capitolo della serie, e invece la software house ha annunciato un'esperienza completamente diversa. Immaginate la mappa di GTA popolata da 16 giocatori, che si muovono e scorrazzano liberamente, interagendo fra di loro e con gli NPC. Alla libertà pressochè totale, affiancate una serie di attività più strutturate: rapine e colpi da eseguire per scalare le gerarchie criminali e rimpinguare il conto in banca. Aggiungete tutta la serie di modalità collaterali, fra corse e sparatorie, e proiettate tutto in un mondo persistente, condiviso, e costantemente aggiornato dal team di sviluppo.
Ecco: questo è Grand Theft Auto Online. L'anello di congiunzione fra l'esperienza classica di GTA e l'urgenza, che già ai tempi di San Andreas pungolava i fan, di una modalità multigiocatore. Rockstar punta davvero in alto.

Finalmente Online

Grad Theft Auto Online -lo ribadiamo perché nelle ultime ore c'è stata un po' di confusione a riguardo- non è un prodotto indipendente da GTA 5, ma la modalità multigiocatore del Free Roaming in uscita il prossimo 17 Settembre su Ps3 e Xbox360. L'accesso a questo gigantesco mondo Online sarà però attivo due settimane dopo il day one: a partire dal primo ottobre, una patch vi permetterà di sbloccare le funzionalità multiplayer, che verranno quindi integrate nell'esperienza di gioco.
Proprio “integrazione” sembra essere uno dei concetti chiave con cui Grand Theft Auto Online è stato pensato. Passare dalla modalità di gioco classica a quella proiettata in rete sarà questione di un attimo. Dallo stesso menù radiale con cui potremo selezionare uno dei tre protagonisti delle vicende di GTA 5, potremo anche scegliere un quarto personaggio: il nostro alter-ego, che avremo ovviamente personalizzato tramite un editor sicuramente polposo. Infilati nei panni di questo quarto avatar, il mondo intorno a noi non cambierà di una virgola: Grand Theft Auto Online condivide la stessa mappa di GTA 5, immensa e smisurata come Rockstar ce l'ha promessa.
Cosa cambia, allora, quando si abbandonano Trevor, Michael e Franklin? Sostanzialmente ben poco: potremo continuare a spostarci in totale libertà nel mondo di gioco, dedicandoci alle attività che più ci interessano. Solo che stavolta, da qualche parte a Los Santos, ci saranno altri 15 giocatori. Il matchmaking dinamico troverà amici e utenti del nostro stesso livello con cui popolare la città, mentre un sistema di fast travel farà in modo che l'estensione dell'ambientazione non sia d'intralcio: in ogni momento potremo raggiungere i compagni, e decidere così come divertirsi tutti insieme.
Grand Theft Auto Online, dal punto di vista contenutistico, propone diversi tipi di occupazioni. Potrete ad esempio scegliere una parte della mappa come teatro di una gara a checkpoint improvvisata (e ricordatevi che potrete anche pilotare aerei o motoscafi), oppure attivare al volo un Team Deathmatch per passare il tempo. Tennis e Golf non potevano mancare.
Come di consueto, potrete semplicemente divertirvi a far imbestialire la polizia e poi darvi alla fuga, o vedere quanti danni riuscite a fare prima di essere arrestati. Se avete voglia di qualche impiego più remunerativo, potreste assaltare qualche negozietto per scoprire quanti soldi ci sono in cassa. State ben attenti, però, ai vostri compagni, perchè nessuno vieta che, alla fine del colpo, chi ha preso fisicamente i soldi si rifiuti di dividerli con voi (che pure avete fatto il palo!), e addirittura vi faccia fuori per non aver da litigare. In GTA Online sembra facile farsi dei nemici: per fortuna il sistema tiene traccia dei vostri rivali e vi avverte quando sono in giro. Si sa che i videogiocatori sono tipi vendicativi, quindi forse è meglio se non fate troppo gli sbruffoni.

Nel caso in cui vi piacciano delle missioni più inquadrate, potrete sempre dedicarvi ad uno dei colpi che scandiranno, anche in Grand Theft Auto Online, una progressione parallela e indipendente a quella del single player. Queste rapine sono pensate esplicitamente per essere giocate con un gruppo di amici, e vi converrà anche pianificare bene le vostre mosse, perchè per portare a termine l'incarico avrete un numero di vite predeterminato da mettere “in comune”. Una volta esaurite, il colpo fallisce e dovrete ritentare da capo, magari provando un altro approccio, oppure abbassando la difficoltà: prima di ogni colpo, infatti, avrete accesso ad una sorta di Lobby, in cui potrete modificare una serie di parametri (fra cui difficoltà e ora del giorno). Le grandi rapine di GTA Online, insomma, sembrano concettualmente molto vicine ai “Raid” di un qualsiasi MMO. E restando in metafora, si affiancano alle possibilità legate al PvP (dovrebbero esserci tutte le opzioni che si trovavano nel multiplayer di GTA IV) ed agli eventi casuali in cui vi imbatterete semplicemente girovagando per Los Santos.
Qualsiasi siano le vostre occupazioni, giocando a Grand Theft Auto Online potrete mettere da parte soldi e Punti Reputazione. I primi vi serviranno ovviamente per fare acquisti: oltre ad una serie piuttosto nutrita di vestiti, oggetti, capigliature con cui personalizzare l'avatar, potrete acquistare uno dei molti appartamenti disponibili. Qui potrete invitare gli amici e organizzare delle festicciole, ripulirvi dopo un crimine efferato (un sistema per azzerare la notorietà che funziona come il Pay & Spray?), ma anche dare un'occhiata in TV a quello che succede per le strade: magari per scoprire che il programma che state guardando ha come protagonista un altro giocatore, che sta scappando disperatamente dalla polizia.
Ovviamente il vostro patrimonio potrà essere anche investito in auto di lusso, da conservare gelosamente nel garage. Meglio però conservare qualche spicciolo per assicurarle, dal momento che i veicoli di proprietà (i vostri come quelli degli altri giocatori) sono “persistenti”: non vorrete ritrovarvi con un mucchio inutilizzabile di lamiere solo perché qualcuno dei vostri amici ha un carattere un po' “esplosivo” (gli avevate dato la sua fetta del bottino?).
In GTA Online ci sarà (ma dopo l'uscita, aggiunto tramite patch non si sa quando) anche un sistema macroeconomico che potrà essere influenzato dai giocatori, che potranno investire in azioni.
Oltre al denaro, si diceva, anche la reputazione è importante. Sarà quella a determinare il vostro livello, e di conseguenza anche le persone (gli NPC) che vi cercheranno, vi daranno degli incarichi, e vi dovranno dei favori. Questi “favori” che si guadagneranno man mano che scaleremo le gerarchie criminali, potranno essere riscattati in qualsiasi momento: durante una rapina cooperativa, in un match competitivo, o semplicemente mentre girelliamo per la città. Si va dai classici (ma forse un po' troppo abusati) bombardamenti aerei alle sacche di munizioni extra per le armi più potenti recapitate in loco. Non è ancora chiarissimo come funzioni il sistema, ma siamo fiduciosi di poterlo sperimentare di persona prima dell'uscita ufficiale.

Quello che è certo, al momento, è che Rockstar sembra aver trovato l'uovo di Colombo: con GTA Online il team di sviluppo ha separato in maniera netta l'ambito del “giocazzeggio” tanto ammirato dai passionisti di Free Roaming, da quello spiccatamente narrativo in cui si muovono i tre portagonisti del Single Player. Ovviamente i due aspetti collidono, si contaminano e si influenzano a vicenda: anche Online non mancano le attività più strutturate, mentre nei panni di Trevor, Michael o Franklin si potrà ovviamente andare liberi per Los Santos. Però è chiaro che la compresenza delle due modalità permetterà da un lato a Rockstar di raccontare una storia forte ed epica, tratteggiando con determinazione il carattere dei suoi protagonisti, mentre dall'altro lascerà che i giocatori si sentano liberi di interpretare un personaggio completamente plasmato da loro.
Con GTA Online, insomma, Rockstar sembra fare contenti proprio tutti: chi chiedeva a gran voce una modalità cooperativa dai tempi di CJ, così come chi desiderava ardentemente il ritorno delle sfide e dei deathmatch di GTA 4.
Si conti poi che il team ha promesso costanti aggiornamenti: nuove aree, nuove missioni, nuove possibilità aggiunte tramite patch. Uno di questi update conterrà ad esempio il già annunciato editor di missioni: i giocatori potranno così creare gare, nuovi ruleset per le modalità competitive, ed in futuro anche colpi e incarichi più strutturati.

Grand Theft Auto 5 L'annuncio di Grand Theft Auto Online arriva come un tuono a scuotere gli animi dei fan. GTA 5 sembrava già smisurato, ma adesso all'epopea di ben tre protagonisti si aggiunge un comparto online che mescola opzioni cooperative e competitive, garantendo al contempo una progressione parallela a quella del single player ed una libertà totale. GTA Online arriverà due settimane dopo l'uscita del gioco, il 1 ottobre, ovviamente in forma gratuita. Per allora avremo avuto modo di conoscere bene le meccaniche di gioco, e saremo quindi pronti misurarci con il nuovo volto del free-roaming: puntando così decisamente sull'Online e sul multiplayer, Rockstar sembra decisa a scombussolare le convinzioni dei giocatori, dimostrando che non è solo l'hardware a fare un gioco di nuova generazione.

Che voto dai a: Grand Theft Auto 5

Media Voto Utenti
Voti totali: 386
8.9
nd