Nioh (Patch 1.06) Oggi alle ore 17:00

Vi mostriamo le nuove missioni di Nioh!

Anteprima Jam With the Band

Pronti alle Jam Session con il proprio Ds?

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • DS
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

Con il grande successo riscontranto in questi anni dai giochi musicali, sembra che Nintendo abbia finalmente preso più coraggio e sicurezza nella pubblicazione di titoli appartenenti a questo genere. Si d'esempio l'arrivo -lo scorso anno- di Rhytm Paradise, ovvero la versione europea di Rhytm Tengoku Gold, raccolta di minigiochi ritmici, secondo episodio di una serie nata con un primo titolo per Gameboy Advance mai rilasciato qui da noi.
Ora lo stesso percorso si sta riproponendo anche per un altro brand musicale creato per la console portatile Nintendo: stiamo parlando di Daigasso! Band Brothers, o Jam With the Band. Creato da Nintendo e pubblicato in Giappone come titolo di lancio del Nintendo DS, questo gioco musicale non ha mai avuto vita qui in Europa, costringendo gli appassionati di Rhytm games ad attingere dal mercato import. Oggi Nintendo, sicura dei successi di altri suoi titoli musicali, è pronta a portare il brand anche in Europa, con la pubblicazione di Jam With The Band a fine Maggio. Questa versione non è altro che Daigasso Band Brothers DX, secondo titolo del franchise pubblicato in terra orientale nel 2008, che apportava non pochi cambiamenti per quanto riguarda i contenuti e le possibilità di espansione del repertorio musicale. Ma cosa offre Jam With The Band?

Jam Session portatili

Jam With The Band farà suonare i giocatori 50 brani musicali presenti nella scheda di gioco (nella versione Giapponese erano solo 31), da eseguire suonando diversi strumenti con l'utilizzo dei tasti e del touch screen. Ogni brano sarà composto da 8 differenti "canali", in cui dovremo registrate la nostra esecuzione con un differente strumento, così da creare una piccola Jam Session prodotta dall'unione delle singole performace.
Ludicamente parlando il gioco, come in altri titoli ritmici come Guitar Hero, ci metterà di fronte ad una timeline in cui le note saranno rappresentate dai tasti da premere a tempo di musica. Il cursore principale, che scorrerà da sinistra verso destra, ci indicherà il momento esatto in cui dovremo eseguire le note. Se a livelli più semplici non ci sarà distinzione tra i tasti della pulsantiera e della croce direzionale, con l'aumentare della difficoltà di gioco - sono presenti fino a 4 livelli differenti - gli spartiti utilizzeranno combinazioni che utilizzeranno fino a 10 tasti differenti. Un punteggio finale, risultante dalle combo eseguite e dalla qualità della nostra esecuzione (espressa come note eseguite in maniera perfetta, discreta e così via) ci verrà dato al termine di ogni performace.
A questa struttura Jam With The Band aggiunge una serie di elementi e modalità atti ad aumentare la varietà di gioco. Se 50 tipi di strumenti differenti non bastassero a moltiplicare le varie combinazioni musicali, il titolo offrirà un vasto editor che ci permetterà di salvare nuovi brani, frutto del nostro estro musicale o semplicemente copiati da uno spartito. L'editor sarà strutturato infatti in modo tale che chiunque possa creare le proprie canzoni preferite: sarà possibile comporre sia inserendo manualmente le note nello spartito, sia suonandole direttamente da una tastiera virtuale, per coloro che non hanno molta familiarità con il linguaggio musicale.
Inoltre, attraverso l'utilizzo del microfono della console, sarà presente anche una modalità Karaoke, che ci permetterà cantare le canzoni presenti e di valutare il nostro grado di intonazione.
La tracklist della versione Europea offrirà, tra i 50 brani pre-istallati sulla scheda del gioco, molti classici della scena pop degli anni passati, come ABC dei Jackson Five, Every Breath You Take dei Police e We Are the Champions dei Queen, più una selezione di musiche classiche e alcuni brani storici dei titoli Nintendo. Tutto sommato nulla di entusiasmante ma grazie alla possibilità di creare nuovi brani via editor e alle funzionalità della WiFiConnection, non pesa più di tanto la scelta di non acquistare licenze per brani più attuali e moderni.
Tramite la connessione online si avrà accesso ad un database musicale con brani offerti direttamente da Nintendo, ma volendo potremo anche scegliere di attingere dalla libreria che si andrà a creare con le tracce composte direttamente dai giocatori e pubblicate sui server del gioco. In totale potremo scaricare fino a 50 nuove canzoni da eseguire, e si spera, a differenza della versione Giapponese (dove raggiunto il limite di spazio per il download era impossibile cancellare i brani scaricati e quindi ottenere nuove musiche), di poter fare spazio a nuovi acquisti.

Multiplayer

Jam With The Band è sicuramente un gioco che farà della componente Multiplayer la parte più divertente della sua struttura. Potremo organizzare con alti 7 giocatori delle vere e proprie Jam Session, in cui ogni componente della "band" dovrà gestire uno strumento per eseguire il brano scelto. Grazie alla possibilità di utilizzare una sola scheda per tutti i giocatori, improvvisare con Jam With the Band un piccolo concerto tascabile risulterà decisamente più facile ed alla portata di chiunque sia in possesso della console Nintendo. Non mancherà poi la possibilità di scambiare le proprie performance e i propri spartiti attraverso la comunicazione Wireless.
Se siete tipi più da salotto invece, Nintendo rilascerà in concomitanza con l'uscita del titolo per Nintendo DS, un Canale per Nintendo Wii gratuito, che permetterà di collegare i Nintendo DS alla console home, e di trasmettere i suoni prodotti dal gioco nelle casse dell'impianto audio collegato alla TV di casa.

Jam With the Band Jam With the Band accontenta finalmente chi desiderava più titoli musicali per la console portatile Nintendo. La versione proposta in Europa porta tutte le caratteristiche presenti nella versione Giapponese del 2008, con un'offerta che propone la possibilità di suonare 50 brani presenti nella scheda, di poterne scaricare o creare di nuovi, grazie all'editor e alla WiFi Connection, e di creare dei concerti con altri 7 giocatori in possesso della console Nintendo. Vi avvisiamo: tutti gli appassionati di musica e videogames saranno obbligati a segnare la data del 21 Maggio sul proprio calendario.