Anteprima Kane & Lynch 2: Dog Days

Torna il duo criminale di IO-Interactive. Primi dettagli

anteprima Kane & Lynch 2: Dog Days
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc

Nonostante le buone premesse, Kane & Lynch non poté esattamente definirsi un prodotto fortunato. Sviluppato da IO Interactive, il titolo arrivò su Ps3 e Xbox 360 in un periodo di transizione, trascinandosi dietro una formula ludica comunque arretrata. Diremmo, “di vecchia generazione”. Il gioco, sebbene riuscisse in qualche modo a divertire, era afflitto da gravi difetti strutturali, che pesavano in maniera esagerata un gameplay davvero basilare. E questo pesò ovviamente sulla valutazione finale. Inoltre, Kane & Lynch viene ancora ricordato per il famoso “caso Gamespot”: il famoso portale dedicato ai videogiochi si trovò a licenziare uno dei suoi migliori componenti della redazione, colpevole di aver assegnato un misero 6 al titolo. Una valutazione che molto dispiacque a Eidos, il produttore del software. All'epoca, insomma, quello di Kane & Lynch divenne un vero e proprio caso mediatico, una sorta di infausto marchio sul mondo dell'informazione videoludica.
 
All’alba del 2010, siamo però pronti a raccontarvi le prime impressioni sul sequel, “Dog Days”, chiamato a riscattare in maniera prepotente e feroce il semi-fallimento del suo predecessore, ancora per merito delle sapienti mani di IO-Interactive (già noto al pubblico per la serie Hitman) L’uscita del titolo, su PC, Playstation 3 e Xbox 360, è fissata per questa Estate.

Da Kane a Lynch il passo è breve, ma violento

Dead Man - il prequel - metteva il giocatore nei panni di Kane, il personaggio più controllato del duo criminale che erompe sulla scena. Nel primo episodio la trama si concentrò particolarmente sulla figura di questo mercenario professionista, costretto a nascondersi e scappare per aver fatto il doppio gioco con poliziotti ed esponenti della malavita. Gli sceneggiatori provarono non a sfruttare i suoi legami familiari per caratterizzarlo, ma anche a sottolineare il contrasto con il co-protagonista, il deviato Lynch, che questa volta sarà il personaggio che ci troveremo a controllare per tutta l’avventura. Spietato, cinico, sociopatico e sicuramente con “qualche problema”, gli sviluppatori cercano con il cambio di rotta di far vivere al giocatore un'avventura differente, con l’obiettivo di rendere Kane & Lynch 2 uno sparatutto in terza persona estremamente violento, di una brutalità quasi inconcludente e disarmante.
Questi gli antefatti della trama: dopo gli eventi del primo capitolo, l’insolita coppia decide di ritirarsi nei bassifondi di Shangai, vivere un periodo di pace e tranquillità e nascondersi un po’ a seguito dell’enorme casino creato nel prequel. Tuttavia, la loro esistenza è come sulla lama di un coltello: la minima imprudenza può costare cara, e con Lynch in giro è chiaro che non ci sarà da stare tranquilli. IO-Interactive non si è comunque sbilanciata troppo sul vero intento dei criminali, ma si è limitata a confermare che l’intera storia correrà solamente due giorni e due notti: i Dog Days, i giorni da cani appunto. Inoltre, verrà approfondita parecchio la figura di Lynch ,che per un motivo o per l'altro è stato un po’ “trascurato” in Dead Man. All'epoca, Lynch pareva il classico ed antipatico compagno capace solo di usare parolacce al posto delle virgole o proiettili al posto del saluto. Evidentemente, si proverà stavolta ad estrapolare il lato umano del pazzoide. Se esiste.

Nulla di rivoluzionario ma un mix ben fatto

Lasciando la trama e passando ad aspetti decisamente più sostanziosi, il team conferma la scelta di proseguire con la struttura ludica ideata per il primo episodio: Dog Days sarà dunque uno sparatutto in terza persona cooperativo (nel caso non abbiate un compagno, la CPU prenderà il controllo di Kane), come va per la maggiore negli ultimi tempi. L’obiettivo primario è naturalmente quello di migliorare in maniera sensibile tutti i grossolani errori del prequel, e garantire un'esperienza ludica appagante e divertente. Durante i due livelli finora mostrati alla stampa, la prima cosa che si nota è la migliorata intelligenza artificiale degli avversari, non più quei “manichini armati” del predecessore. Nonostante al momento non si raggiungano vette elevate, il comportamento dei nemici è soddisfacente e il respawn fortemente limitato. Questa volta gli avversari proveranno manovre di aggiramento, mostreranno una maggiore collaborazione con i compagni e un sapiente utilizzo dell’arsenale messo a disposizione.
Per di più, i miglioramenti coinvolgono naturalmente anche ciò che concerne il protagonista. Le movenze sono state rese infatti più fluide e veloci, e si sposano adesso in maniera perfetta con il sistema di copertura “a là Gears of War”, che ha ormai fatto scuola. Insomma, il sistema di controllo permette di spostarsi e gestire la propria incolumità in maniera semplice e tutt'altro che meccanica. Le locations saranno dunque letteralmente piene di potenziali ripari, “arredate” con un gusto ludico squisito, che vi darà solo l’imbarazzo della scelta.
L’obiettivo è quello di mischiare tutto questo a delle sequenze d’azione tratte volutamente delle migliori pellicole cinematografiche del genere. Il ritmo d’azione sempre serrato sarà il cavallo di battaglia di tutta la produzione, specialmente quando vi troverete a fare i conti con la crudeltà dei due protagonisti. Infine, tanto per condire questo bel menù di prime informazioni, la visuale rigorosamente in terza persona sarà accompagnata da un curioso filtro immagine, come se l'utente stesse osservando il tutto dalla macchina fotografica di un cellulare di bassa qualità. E’ presto naturalmente per dire se si tratterà di una scelta azzeccata o meno, ma l’intento di diversificare il prodotto a livello artistico e registico è già lodevole.

Luce su Shangai

Uno degli aspetti più criticati del primo Kane & Lynch fu proprio il comparto grafico: troppo brutto per essere vero, e soprattutto pieno zeppo di difetti e bug. La scia dei miglioramenti naturalmente si protrae anche in questo settore, e IO-Interactive mostra subito un motore grafico ben più in forma, che miscela bene texture in alta definizione, ambienti ultra-popolati, effetti cinematografici ed una quantità poligonale soddisfacente. A completare il quadro una serie importante di ottimizzazioni mirate proprio a limare i difetti della precedente versione dell’engine, fra cui una distruttibilità degli scenari di qualità, atta ad aumentare ulteriormente il divertimento in-game.
 
La longevità sarà garantita per almeno 8-10 ore di campagna, suddivisa in oltre dieci livelli di gioco. Mancano purtroppo grandi informazioni per il multiplayer, che rimarrà comunque invariato rispetto al prequel, salvo annunci nei prossimi mesi.

Kane & Lynch 2: Dog Days Kane & Lynch 2: Dog Days ha l’obiettivo non semplice di vincere prima di tutto l’inevitabile sfiducia in questo franchise, dopo un primo episodio sottotono e al centro di aspre polemiche. Tuttavia, la carne al fuoco c’è sembra abbastanza appetitosa. Gli sviluppatori hanno migliorato tutto ciò che doveva essere migliorato, aggiungendo qualche spezia in più. Vestire i panni di Lynch, inoltre, potrebbe donare una visione diversa e più interessante dell’avventura, e non solo per l’insolita scelta stilistica accennata in sede di articolo. L’appuntamento con il brutale duo prodotto da Square Enix Europe (la ex-Eidos) è fissato per questa Estate. Speriamo che stavolta sia un incontro più gradevole. 

Che voto dai a: Kane & Lynch 2: Dog Days

Media Voto Utenti
Voti totali: 224
6.9
nd