Nioh (Patch 1.06) Oggi alle ore 17:00

Vi mostriamo le nuove missioni di Nioh!

Anteprima Kingdom Hearts 3

Al D23 giapponese Tetsuya Nomura mostra il comparto grafico di Kingdom Hearts 3

anteprima Kingdom Hearts 3
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • PS4
  • Xbox One
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Square Enix non ha mai fatto mancare la fiducia a Tetsuya Nomura. L'apprezzato character designer di Final Fantasy VII, VIII, di Kingdom Hearts e della pellicola in CG Advent Children, ha gozzovigliato per l'intera generazione rincorrendo un progetto mai ufficialmente svelato come Final Fantasy XIII: Versus.
Anzichè punirlo per un simile spreco di tempo e denaro, Square Enix, evidentemente scontenta della saga di Lightning del duo Toryama-Kitase, ha affidato al nostro Nomura la realizzazione di Final Fantasy XV (cioè l'ex Versus rifatto daccapo) e pure un seguito a lungo atteso dai fan. Stiamo parlando di Kingdom Hearts 3, il quale ripropone su console casalinghe Sora, Pippo e Paperino, dopo una sequela imbarazzante di spin off mobile.
Annunciato all'E3 con un breve teaser durante la conferenza Sony, Nomura ha ripreso il discorso Kingdom Hearts 3 in occasione del D23 giapponese, la convention organizzata da Disney per presentare i propri prodotti a qualunque branca dell'entertainment appartengano. Videogiochi inclusi: Nomura ha infatti condito alcune fugaci sequenze di gameplay con maggiori dettagli sulla direzione intrapresa dallo sviluppo.

Paperino si rifà il look

Kingdom Hearts 3 metterà un bel punto alla saga dei Dark Seeker. Lo farà, nelle intenzioni del suo creatore, portando a maturazione le intuizioni avute su Playstation 2 grazie alla potenza computazionale di Playstation 4 ed Xbox One. Il concept vuole lo spazio di gioco (leggasi l'ambientazione/mondo Disney) totalmente interattivo, ricco di appigli e spunti verso cui dirigersi sia per Sora che per i suoi nemici. Nel trailer si vede una battaglia contro gli Heartless a Traverse Town, la quale dimostra un'elevata complessità delle routine comportamentali dell'IA, costringendo così il protagonista a modificare la propria Keyblade così da trasformarla in una pistola che spara doppie sfere infuocate.
Anche i partner, Pippo e Paperino, traggono giovamento dal lavoro sull'intelligenza artificiale, tant'è che dovrebbero reagire con maggior dinamismo agli ordini del giocatore, adattandosi dinamicamente allo scenario e ai pattern avversari. Nomura è assolutamente convinto che attraverso Playstation 4 riuscirà a veicolare tutto ciò, meravigliando gli astanti che da lungo tempo erano digiuni di Kingdom Hearts sulle console da salotto!
La next gen piace davvero ai ragazzi di Square Enix, i quali possono dire di aver potenziato il campo visivo rispetto ai due prequel e ai vari spin off portatili e l'effettistica particellare connessa a magie e combattimenti.
"Prendendo semplicemente i precedenti asset grafici e renderli in HD non avrebbe restituito la sensazione di evoluzione - ha raccontato Nomura - Inoltre riprodurre le sequenze pre-renderizzate di Kingdom Hearts e Kingdom Hearts II in tempo reale non era ciò che avevo in mente parlando di prossima generazione. Dopo aver condiviso questi pensieri con Visual Works [lo studio d'animazione computerizzata affiliato a Square Enix ndr], nacque il Kingdom Shader". Di cosa si tratta? Con ogni probabilità di una serie di strumenti grafici, da affiancare al Luminous Engine alla base di Final Fantasy XV, attraverso cui far coesistere avanzate tecniche tridimensionali con il gusto tutto disneyano per i disegni a mano (bidimensionali).

Dopo un lungo preambolo sulla grafica, Nomura ha voluto esemplificare le nuove possibilità di gameplay attraverso una serie di demo tecniche legate alle attrazioni dei parchi di divertimento Disney. Più che la libertà di movimento e il Free Run system, tale brevi filmati hanno presentato situazioni molto complesse dal punto di vista di un programmatore, con centinaia di elementi in movimento, a partire dai nemici per poi coinvolgere anche l'ambientazione stessa.
A bordo del luccicante treno dell'attrazione Big Magic Mountain, Sora ha combattuto contro un Titano di Roccia, girandogli attorno su rotaie virtuali e colpendolo con la Keyblade non appena il percorso del convoglio si avvicinava al gigante roccioso.
In Pirate Ship d'altro canto i nostri beniamini si ritrovavano a bordo di una nave pirata che ruotava continuamente su sé stessa, mentre stormi di Heartless insidiavano a ripetizione il terzetto.
Difficile che Big Magic Mountain e Pirate Ship faranno capolino nel gioco completo. Nomura ha ammesso di aver realizzato queste due brevi demo con il solo scopo di attestare lo stato dei lavori ed i pilastri tecnologici su cui si fondano. Perchè allora non mostrare tali caratteristiche su Mondi già confermati nella release finale? Semplicemente perchè il character designer non ha ancora deciso quali ambientazioni Disney faranno capolino nel gioco completo, trovandosi ancora all'inizio dello sviluppo e nella fase di pianificazione. Nemmeno i personaggi che incontreremo paiono sicuri.
Non vi è certezza neppure sullo sfruttamento delle peculiarità di Playstation 4 ed Xbox One, quindi il touchpad e il remote-play via Playstation Vita oppure qualche feature esclusiva di Kinect 2.0.
Insomma, Square Enix e Nomura hanno fama di metterci molto nello sviluppare i propri videogiochi di punta. Allo stato attuale non sappiamo nemmeno se avrà priorità lo sviluppo di Final Fantasy XV o Kingdom Hearts 3: molto probabilmente la decisione sarà presa dai capoccia del colosso nipponico secondo logiche commerciali, piuttosto che di effettivo avanzamento dei lavori e livello qualitativo degli stessi.

Kingdom Hearts 3 Dopo l'annuncio all'E3 2013, Tetsuya Nomura si sbottona un pochettino di più sull'attesissimo Kingdom Hearts 3. Parla sopratutto dell'aspetto tecnologico e delle potenzialità della next gen, rimandando a futuri aggiornamenti qualche dettaglio sui mondi Disney presenti, i personaggi che incontreremo e la struttura RPG del capitolo conclusivo della saga dei Dark Seeker. Lo sviluppo si trova ad uno stadio molto preliminare, diversi aspetti importanti devono ancora essere discussi e definiti, ragion per cui Nomura ha mostrato in occasione del D23 giapponese solamente un paio di demo tecniche ispirate alle attrazioni dei parchi di divertimenti della casa di Topolino. Un antipasto un po' deludente dal momento che si è vista all'opera la nuova IA nemica, ma non il Free Run system che dovrebbe permettere un'interazione totale e libera con lo scenario.

Quanto attendi: Kingdom Hearts 3

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 196
86%
nd