GCom14

Anteprima Lego Batman 3: Beyond Gotham

Lego Batman vola nello spazio. E c'è anche Adam West!

anteprima Lego Batman 3: Beyond Gotham
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • 3DS
  • PSVita
  • Wii U
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Mentre sul fronte cinematografico Warner Bros procede con i piedi di piombo con il progetto Justice League, sul fronte videoludico la serie Lego Batman ha già ampiamente fatto incrociare il cavaliere oscuro con gli altri eroi DC Comics. Non a caso Lego Batman 2 aveva proprio come sottotitolo DC Super Heroes!
Lego Batman 3: Beyond Gotham porta l'intera squadriglia di supereroi ad un livello superiore: nello spazio più profondo, per scongiurare la minaccia di Brainiac, uno dei nemici storici di Superman, che vuole a tutti i costi distruggere la Terra. Tra parodie e sproof, insospettabili cameo e qualche novità grafica, il nuovo episodio promette di soddisfare i gusti di grandi e piccini a partire dal prossimo 14 Novembre, come sempre su tutti i formati disponibili.

Di pianeta in pianeta

Lego Batman 3: Beyond Gotham si apre con una sezione da sparatutto bidimensionale in stile Resogun. È una piccola novità in termini di gameplay che serve ad introdurre l'ambientazione spaziale, autentica novità di questo terzo episodio. Anche se il team di sviluppo promette che i giocatori potranno tornare sulla superficie terrestre per visitare il Palazzo di Giustizia, la Bat-caverna e la Justice League Watchtower, il grosso dell'azione si svolgerà su pianeti e asteroidi, raggiungibili per mezzo della succitata astronave, la quale sostituisce la Gotham City quale hub centrale di Lego Batman 2.
Una volta giunti sulla superficie ed attaccati saldamente al suolo grazie alla forza di gravità, il gameplay assume i connotati già conosciuti nei passati capitoli e negli altri giochi della serie Lego. Tra combattimenti corpo a corpo, super-poteri, oggetti e veicoli da costruire ed enigmi ambientali da risolvere, il gioco scorre in maniera fluida e lineare.
Nella demo mostrataci alla Gamescom Superman approdava sul pianeta Odym, dal paesaggio selvaggio e dalla vegetazione molto fitta, iper-colorato grazie a stormi di pappagalli (realizzati ovviamente in forma Lego). Il team di sviluppo ci ha presentato la versione Playstation 4, mettendoci di fronte a piccoli cambiamenti in positivo alla qualità delle texture ed alla fluidità degli scenari; certo, Lego Batman 3: Beyond Gotham resta un progetto cross-gen, in quanto apparirà anche su Xbox 360, Playstation 3 e persino Nintendo 3DS, e il momento di un salto grafico esponenziale per i titoli sviluppati da TT Games non è ancora giunto, come dimostra anche una mole poligonale alquanto contenuta per le potenzialità delle nuove console.

KABOOOM!!

Gran parte della presentazione e -tocca ammetterlo al nerd che è in noi- gran parte dell'interesse era rivolto verso i supereroi che è possibile impersonare. Il numero è impressionante: 150 tra eroi, villain, versioni alternative e qualche chicca improbabile.
La premessa narrativa atta a giustificare una simile assemble vede Brainiac utilizzare il potere degli Anelli della Lanterna capaci di restringere i mondi sulla Terra, così da aggiungere il pianeta blu alla sua collezione di città in miniatura sottratte ai quattro angoli dell'Universo. Tuttavia il motivo per cui preferire un Adam West nel ruolo del cittadino in pericolo ad un Batman è solamente il fan service. Proprio così, perchè tra i 150 supereroi non solo sarà presente l'interprete dell'iconico uomo pipistrello della serie del 1966, ma anche dei costumi per Batman, Robin, Catwoman e Joker ispirati a quel trionfo del kitsch. A rendere ancora più appetitoso l'omaggio ogni attacco andato a segno produrrà una stramba onomatopea, mentre Batman avrà tra le armi a disposizione la celeberrima bomba.
In generale, tra i personaggi giocabili in Lego Batman 3: Beyond Gotham saranno le innumerevoli declinazioni di Batman e comprimari a riprendersi il giusto spazio sotto i riflettori nell'anno del 75esimo anniversario: TT Games ha voluto legare passato e presente del fumetto creato da Bob Kane ed un esempio è rappresentato da Catwoman, disponibile sia nel costume da Donna Gatto del 1966 sia in quello moderno dei Nuovi 52.

Lego Batman 3: Beyond Gotham Lego Batman 3: Beyond Gotham è un videogioco dal gameplay semplice e sbarazzino. Come i due episodi precedenti si rivolge ad un pubblico ben diverso da quello della serie Arkham: anche se ora Batman e gli altri supereroi DC se ne vanno nello spazio a zonzo tra pianeti, l'azione resta quella di sempre, rivestita di comicità e pensata per il divertimento dei più piccini. Questo non significa che i più grandicelli debbano restare all'asciutto: il fanservice si presenta puntuale in ogni dialogo, in ogni pianeta raggiunto e in ciascuno dei 150 personaggi giocabili. In particolare è Batman a riottenere le luci della ribalta in omaggio ai suoi 75 anni: dal costume degli albori nel 1939 a quello dei Nuovi 52, passando per le tutine kitsch della serie tv del 1966.

Che voto dai a: Lego Batman 3: Beyond Gotham

Media Voto Utenti
Voti totali: 9
7.1
nd