Rainbow Six Siege Oggi alle ore 21:00

Scopriamo le ultime novità dello sparatutto Ubisoft!

TGS 2011

Anteprima Lord of Apocalypse

AlTGS presentato il sequel di Lord of Arcana

anteprima Lord of Apocalypse
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • PSVita
  • Psp
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Sono molti i nuovi progetti annunciati per Playstation Vita nella cornice di questo TGS. E non tutti, bisogna ammetterlo, vanno accolti con entusiasmo. A fronte di un magistrale impegno della casa madre, che si appresta a lanciare sul mercato titoli discretamente interessanti, il Budget di troppe terze parti sembra destinato alla produzione di remake e “portable version” di titoli in arrivo anche su Ps3. Certo, la line-up di esclusive è solida e sostanziosa, ma il rischio che Vita faccia lo stesso errore d'immagine dell'ormai pensionata PSP è alto, con un “tasso di conversioni” così alto.
Square-Enix, dal canto suo, indecisa sul da farsi le prova di tutte. Segue la strada del remake con un'edizione HD di Final Fantasy X, propone un nuovo progetto (il particolarissimo Army of Hell), e tanto per non sbagliare tenta anche la strada del sequel diretto con Lord of Apocalypse, diretto successore del contrastato Lord of Arcana. Presentato con una demo e lungo (ma poco sostanzioso) trailer, Lord of Apocalypse sarà disponibile non solo per Playstation Vita, ma anche per PSP. E' dunque difficile aspettarsi un prodotto che sappia sfruttare al meglio le peculiarità del nuovo handheld. E tuttavia non è detto che, ancora in scia con le conquiste di Monster Hunter, questo Lord of Apocalypse non sappia conquistare la platea.

Da Card Game a Action RPG

Forse non tutti sanno che Lord of Arcana e questo suo seguito sono due titoli che corrono paralleli alla serie di cabinati arcade Lord of Vermillion. Arrivato nelle sale giapponesi nel 2008, il brand è stato un successo commerciale dalla portata devastante, mai esportato in occidente. Lord of Vermillion è infatti un Trading Card Game che si gioca sulla plancia di un'Arcade Machine: un prodotto che avrebbe avuto vita davvero breve, nel vecchio continente o nel nuovo mondo.
Non che Lord of Arcana sia stato più fortunato: ambientato nello stesso universo finzionale di Vermillion, il prodotto voleva proporsi come una versione più movimentata di Monster Hunter, scimmiottandone progressione e struttura. Il fallimento del progetto è dipeso soprattutto dall'assenza del supporto per il Multiplayer Wi-Fi, che ha tarpato le ali sul nascere alla creatura Square-Enix.
Fortunatamente, già al momento dell'annuncio la software house ha messo le mani avanti, confermando che su vita si potrà giocare online anche tramite 3G.
Il multiplayer per 4 giocatori sarà dunque la chiave di volta per reggere tutta la struttura di gioco, ma anche i più solitari riceveranno stavolta l'aiuto di tre personaggi controllati dalla CPU, per contenere dunque l'irruenta violenza dei mostri che dovremo affrontare.
Il sistema di gioco, per il resto, appare molto simile a quello del predecessore. Ci troviamo dunque di fronte ad un action RPG molto ritmato, in cui alla pulsantiera frontale sono affidati gli attacchi di base e la difesa. Lord of Apocalypse sembra però spingere molto di più sulla spettacolarità e sulla varietà, proponendo, diversamente dal suo antecedente, una serie di combinazioni intricate e letali, da eseguire con il giusto tempismo. La speranza è quella di vedere un sistema più profondo e articolato, che sappia accompagnare degnamente il giocatore nelle sue quest, evitando la monotonia di un desolante button mashing. I primi riscontri sembrano positivi: saranno i quick time event, moderatamente soddisfacenti, con cui si chiudono le Boss Battle, o la presenza di una serie di magie con cui attaccare gli avversari, ma le battaglie appaiono dense e movimentate. Dal momento poi che la “Ultimate Spell” che compare nel trailer è legata ad una carta da gioco, la fantasia non può che correre proprio a Lord of Vermillion: che Square abbia in mente un'interazione fra le card del franchise e la telecamera di PsVita? Anche se fosse, certamente questa funzione verrebbe brutalmente tagliata in un'eventuale (non confermata) versione occidentale, ma l'apertura della Software House verso la Realtà Aumentata potrebbe poi evolversi in futuro.

Apocalisse

Da segnalare che, almeno nella versione presentata al TGS, l'editor del personaggio convince solo in parte, risultando piuttosto povero e non certo in linea con gli standard. Piacevole invece il comparto visivo, anche se non ai livelli di altri titoli per il nuovo HandHeld. Lord of Apocalypse, in ogni caso, sembra essere sviluppato con in testa il nuovo hardware, almeno per quanto riguarda definizione delle texture e “brillantezza” degli effetti speciali, di cui la scena non è parca. Forse a livello di mole poligonale il team si è volutamente trattenuto, nella speranza di non dover lavorare troppo a causa della doppia edizione.
Sul fronte tecnico colpisce soprattutto lo stile, decisamente affascinante, che ritrae un mondo sull'orlo della catastrofe, lacerato e scomposto. In-Game la ricerca artistica sembra voler sfociare in una discreta varietà di ambientazioni: il trailer mostra pianure verdeggianti e cupe caverne, laghi sotterranei e rigogliose foreste.
A decretare il successo del prodotto dovrà essere, oltre che una buona gamma di ambientazioni, anche un set di avversari ben differenziato, nonché un sistema di crescita meno inquadrato rispetto a quello del predecessore. Per farci un'idea precisa su questi aspetti bisogna giocoforza attendere una versione di prova più completa.

Lord of Apocalypse Lord of Apoclaypse si presenta come il seguito diretto di Lord of Arcana, ma pare intenzionato a non commettere gli stessi errori. Basta il supporto per il multiplayer Wi-Fi e 3G a scacciare molte delle ombre che aleggiavano sul predecessore, ma Square-Enix sembra voler osare di più, con un gameplay più profondo e movimentato ed una buona varietà supportata da un look piacevole. Sappiamo tuttavia quanto sia difficile trovare una formula globale ben bilanciata ed una struttura assuefacente come quella di Monster Hunter, quindi è impossibile lasciarsi prendere dall'entusiasmo (anche perchè il rilascio combinato su PsVita e PSP fa emergere seri dubbi sulla possibilità dell'underdevelopment). Attendiamo quindi una prova corposa per cercare di intuire qualcosa di più sul prodotto.

Quanto attendi: Lord of Apocalypse

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 20
50%
nd