The Evil Within 2 Oggi alle ore 21:00

Giochiamo in diretta con la nuova avventura di Sebastian!

TGS 2011

Anteprima Lumines Electronic Symphony

Il puzzle game musicale torna sul nuovo portatile Sony

anteprima Lumines Electronic Symphony
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • PSVita
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Lumines è un capolavoro. L'opera d'esordio di Tezuya Mizuguchi su Playstation Portable è ancora ricordata come un concentrato di stile inarrivabile, al pari di altre produzioni immortali del “musicalissimo” game designer. Il gioco fondeva in maniera perfetta il gameplay di un Puzzle Game vecchia scuola con la musica ed il colore, in un'opera che non era solamente “sinestetica” (come le prime e le ultime di Mizuguchi), ma anche spiccatamente cerebrale, fatta di un'intuizione ritmica che scandiva i tempi a disposizione per posizionare i blocchi. L'assillante bicromia dei mattoncini si sposava alla perfezione con l'estetica degli sfondi, tanto perfetta da spingere l'utente a rincorrere l'Hi-Score, per scoprire nuove “ambientazioni” e nuovi colori.
Il successo, replicato quasi in con il secondo capitolo (più ricco di contenuti ma forse meno incisivo dal punto di vista della selezione musicale), non è mai stato però celebrato da vendite stratosferiche: il solito destino di prodotti affascinanti ma criptici, decisamente non adeguati per ingolosire la massa. Eppure il team di sviluppo non vuole darsi vinto, tanto da presentare, proprio in occasione del Tokyo Game Show, un nuovo capitolo della saga (che nel frattempo è approdata anche su Xbox360, sotto forma di Live Arcade). Il sottotitolo di questo nuovo episodio è Electronic Symphony, a sottolineare forse una nuova e più estesa dimensione musicale. Tuttavia, la demo mostrata al TGS non è del tutto incoraggiante da questo punto di vista.

Sinfonie

La versione di prova messa in piedi per la kermesse di Tokyo è brevissima e poco funzionale. Anzitutto, questa Early Demo si limita a fare il punto sul gameplay di questo nuovo Lumines, che poco sorprendentemente è identico a quello dei suoi predecessori. Il giocatore deve posizionare velocemente dei blocchi bicromatici, in modo da allineare le caselle colorate per formare dei quadrati. Le figure così composte non scompariranno subito, ma solo al passaggio della barra del ritmo, che seguendo la cadenza della colonna sonora ripulirà lo schermo in un tripudio di effetti speciali. La formula funziona ed è sempre assuefacente, ma certo saremmo stati molto più felici di scoprire le nuove funzionalità promesse dal team di sviluppo, strettamente connesse alle nuove potenzialità della console. Ad esempio è stata confermato l'utilizzo del TouchScreen o del TouchPad retrostante, ma non si sa ancora se Q-Entertainment ha intenzione di proporre sistemi di controllo alternativi o modalità secondarie particolari (al pari di quelle inserite in SuperStarDust Delta).
Il velo di mistero si allarga anche sulle funzionalità Social largamente pubblicizzate, che dovrebbero appunto integrarsi con “Near” e le altre caratteristiche “comunitarie” di Playstation Vita.
Per il momento, dunque, è difficile capire dove Electronic Symphony sia migliore rispetto al predecessore. La traccia musicale presentata nella demo è vivace e sicuramente indovinata, appropriata ai toni dello sfondo, che portano in primo piano blocchi di un grigio tenue punteggiati di un rosa appena più acceso. Inanellando combo su combo si passa ad uno schema musicalmente molto pacato, che mette in risalto la modellazione tridimensionale dei cubi che piovono dall'alto. Sullo schermo di PS Vita i colori appaiono sgargianti, con una brillantezza non comune, e gli artwork che fanno da sfondo riescono a meravigliare. Ma, ad onor del vero, il risalto degli elementi 3D spunta leggermente la coesione stilistica del colpo d'occhio, che sembra quasi volersi piegare alle logiche del progresso tecnico, invece di adagiarsi ancora una volta sulla poesia luminosa che ha fatto grande il primo episodio.
Ci rassicurano le molte immagini rilasciate, che mostrano una varietà molto accesa di temi e sfondi. Eppure, per giudicare complessivamente l'opera di Q-Entertainment, bisognerà ascoltare la colonna sonora, fondamento dell'intera produzione, capace di salvare o condannare questo particolare Puzzle Game.

Lumines Electronic Symphony Non possiamo che accogliere con gioia l'annuncio di un nuovo episodio di Lumines, nonostante il brand cominci a mostrare le crepe di un leggero impoverimento concettuale. La demo del TGS non basta però a farsi un'idea delle caratteristiche del progetto: tutte da scoprire restano le funzioni sociali, e persino l'utilizzo di Touchscreen e Touchpad non è ancora stato svelato. Giudizi più corposi, dunque, dopo un “secondo ascolto”.

Che voto dai a: Lumines Electronic Symphony

Media Voto Utenti
Voti totali: 20
8.2
nd