Q&A Domande e Risposte Adesso online

Rispondiamo a tutte le vostre domande e curiosità!

Anteprima Marvel vs Capcom 3

Prime informazioni dal Captivate, in attesa di una versione giocabile

anteprima Marvel vs Capcom 3
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3

Bisogna riconoscere che per il genere dei picchiaduro sia in una fase assolutamente instabile. Gli appassionati avranno certamente notato un calo quantitativo e qualitativo di questa categoria nella generazione attuale, alternato però a momenti di grande rivalsa, simboleggiati recentemente dal premiato Super Street Fighter IV di Capcom, che si è rivelato molto più di una semplice edizione speciale del già ottimo ritorno. Proprio dall’azienda di sviluppo giapponese arriva una nuova lieta novella per i fan, con l’annuncio del terzo episodio della nota saga cross-over Marvel vs. Capcom, che, da come è facile intuire dal marchio, mette insieme sul ring i personaggi più noti dei due mondi. Previsto sulle due console in alta definizione, Fate of Two Worlds (Il destino di due mondi) vuole porsi, almeno nelle intenzioni degli sviluppatori, come nuovo metro di paragone per il genere, quel classico crocevia che potrebbe essere capace di cambiare per sempre il modo di vivere ed intendere il picchiaduro.

Tris

Quella che potremo definire una moda per le produzioni odierne, verrà abilmente riproposta in questo terzo capitolo. Ci riferiamo, in particolare, alla possibilità di modificare a proprio piacimento alcune delle caratteristiche peculiari del gioco. Avrete fatto caso, crediamo, come le case di produzione preferiscano adesso dare al giocatore le chiavi della situazione, una soluzione che i maligni definiscono figlia di una cocente scarsità d’idee, ma che noi preferiamo evidenziare come una possibilità concessa ai team dalle tecnologie odierne. Sebbene sia piuttosto presto, ancora, per stilare la lista delle promesse di Capcom per questo nuovo cross-over -non a caso, le informazioni forniteci sono piuttosto scarse proprio perché il sistema di gioco è per ora in continua evoluzione e mutazione-, possiamo già parlarvi sommariamente di come sarà possibile, ad esempio, creare un personale team di tre combattenti, ognuno dalle caratteristiche differenti. La serie è infatti nota per trasportare sul ring un tris di combattenti (Marvel vs. Capcom è quasi pioniera dei picchiaduro in team), che si sostituiranno a ripetizione durante le fasi giocate a seconda delle necessità nate dal combattimento. Con questo nuovo episodio avrete allora la possibilità di creare un gruppo totalmente personalizzato, da utilizzare durante le fasi in singolo e multi giocatore, da adattare quindi non solo al vostro stile di combattimento, ma anche al prossimo scontro da affrontare. Gli oltre trenta combattenti annunciati per il roster (numero provvisorio e non si escludono “new entry” tramite DLC), saranno ognuno fornito di abilità e peculiarità proprie, e i due gruppi saranno differenziati in maniera nettissima (Marvel sta collaborando attivamente per costruire i propri personaggi in uno stile consono a quanto visto nei fumetti).


Sfortunatamente Capcom non ha mostrato quasi nulla del gioco, se non il teaser trailer di oltre un minuto che ormai ben conoscete. Sovviene dunque impossibile nutrire particolari aspettative, se non puntare il mirino su quanto affermato continuamente dal team, che sostiene di voler creare delle lotte spettacolari, intense e tra le migliori mai viste prima nell’industria dei videogiochi. A supportare questo intento interverrà l’engine MT Framework che ha già dato bella mostra di se in Dead Rising, Lost Planet e gli ultimi episodi di Resident Evil e Street Fighter. I grafici punteranno naturalmente verso uno stile artistico volutamente fumettistico, giusto per allinearsi al fascino degli eroi Marvel, condito però di effetti speciali in grado di far sprizzare di gioia i vostri schermi in alta definizione. La lontana data di uscita (si parla della primavera 2011) permette agli sviluppatori di prendersela comoda, e costruire con calma e raffinati scenari di gioco, che faranno da sfondo ai combattimenti con l’obiettivo di affiancarsi agli alti standard dei videogiochi del periodo. Se volete comunque un punto di riferimento, sappiate che Capcom si ispirerà parecchio a quanto realizzato con lo splendido Tatsunoko vs. Capcom, prendendone gli aspetti migliori da combinare poi con le novità che saranno mostrate solo fra qualche settimana. Così, si spera, il team riuscirà ad accontentare sia i fan di vecchia data che eventuali nuovi utenti che abbracceranno per la prima volta questa saga.

Marvel vs Capcom 3 Le poche informazioni sul nuovo e attesissimo Marvel vs. Capcom confermano l’intenzione della software house nipponica di non sbagliare neanche una virgola. Due lustri di attesa sono stati forse troppi per i tanti fan in tutto il mondo che adesso sperano, a ragione,in un prodotto di eccelsa qualità e magari, persino indimenticabile. Del resto, l’obiettivo di Capcom è quello di rivoluzionare il genere, tramite un sistema di gioco veloce, spettacolare, appagante ed evoluto. Ostentare un certo entusiasmo di fronte ad un marchio del genere è naturale, e anche per questo non vediamo già l’ora di mettere le mani su una versione giocabile in anteprima per potervi raccontare quale strada abbia intrapreso il Marvel vs. Capcom che si affaccia, forse in ritardo, nel grande cortile dell’alta definizione.