E3 2013

Anteprima Pokémon X e Y

Dall'incontro con gli sviluppatori sono emersi interessanti dettagli sulla prossima generazione di Pokémon!

anteprima Pokémon X e Y
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • 3DS
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Dal 12 Ottobre Pokémon X e Y inaugureranno la settimana generazione dei mostri tascabili. La nuova coppia di episodi esordirà su Nintendo 3DS assieme ad una serie di novità di un certo impatto: grafica in 3D, massiccia infrastruttura online e battaglie rinnovate. Qualcuno prontamente criticherà a Game Freak di arrivare con un certo ritardi e dopo aver affrontato fin troppi step intermedi, ma d'altra parte la forza del brand ha consentito alla software house nipponica di prendersi tutto il tempo necessario prima di ridefinire le fondamenta (bidimensionali) del franchise.
Pokémon X e Y ha aperto il Nintendo Direct pre-E3 gettando nella mischia un nuovo tipo di Pokémon, qualche mostriciattolo inedito e le possibilità di customizzare il proprio avatar. Iwata ha voluto preservare ulterori informazioni per un evento dedicato tenutosi a conclusione della prima giornata di fiera.
Tsunekazu Ishihara, Presidente di Pokémon Company, e Junichi Masuda, Director degli ultimi episodi del franchise riconfermato anche per Pokémon X e Y, hanno intrattenuto la stampa per un'ora abbondante raccontando dello sviluppo del primo episodio dall'uscita worldwide (localizzato in ben 7 lingue, tra cui l'italiano naturalmente) e svelando alcune intriganti novità.
La sessione di Q & A finale ha visto i due affrontare le domande degli appassionati, ma non tutte hanno ricevuto adeguata risposta. Insomma, da qui all'Autunno saranno annunciate ulteriori novità!

Pokémon in 3 dimensioni

Pokémon X e Y si ambienta nella regione di Kalos, una terra di ineguale bellezza e dalla curiosa forma a stella ispirata all'hinterland di Parigi. Per la prima volta il mondo di gioco è interamente poligonale e questo ha inciso anzitutto sul fattore esplorazione: 8 direzioni di movimento sono un grosso passo in avanti per una serie che ha sempre pensato a partire da una visuale a volo d'uccello, mentre l'abbandono di ogni velleità caricaturale ha imposto severi cambiamenti all'interazione con lo scenario. Ad esempio, le mosse utilizzate fuori dalle battaglie come Taglio, Surf, Fossa, eccetera, ora chiamano effettivamente in causa il Pokémon e consentono di spostarsi sul suo dorso. Nel trailer si intravede Rhydon mentre affronta un impervio passo di montagna inaccessibile alla tradizionale bicicletta; le due ruote in altri frangenti si faranno ulteriormente da parte a favore di pattini a rotelle con cui addirittura fare grind sulle ringhiere.

In secondo luogo, Game Freak ha rivisto lo schema delle battaglie. Anche qui il trattamento tridimensionale ha portato con sé modelli poligonali dei mostriciattoli, che ora si esibiscono attraverso animazioni coerenti, arrivando fin quasi a collidere con l'avversario. Con questi strumenti a disposizione Game Freak ha rivisto molte delle mosse, giocando con la prospettiva, con la profondità e l'altitudine.
A proposito di altitudine, a questo giro ci saranno anche le battaglie aeree. Si potranno ingaggiare solo avendo in squadra Pokémon in grado di volare (non per forza di tipo Volante, ma anche quanti levitano o combattono a qualche centimetro da terra) e solo contro particolari allenatori chiamati Sky Trainer. Di concreto tali tipologie di battaglie non posseggono novità rilevanti, eccetto il cielo azzurro o nuvoloso come fondale. Ci viene da pensare comunque che alcune mosse come ad esempio Fossa o Terremoto saranno inutilizzabili nelle sommità aeree, anche se già prima tali attacchi non avevano effetto sul tipo Volante.
Sempre restando alle battaglie, segnaliamo la novità degli scontri Orda. One versus many: il giocatore schiera un proprio mostriciattolo contro un assembramento di Pokémon riuniti in branco apparso casualmente. Di fatto ci troviamo nella tipologia dei Dragon Quest dove si fronteggiano in ogni battaglia party eterogenei nel numero. Scoperta dell'acqua calda? Non proprio, dato che il battle system dei Pokémon richiede un valido bilanciamento dal momento che solo una piccola parte degli attacchi colpisce più di un avversario.

Nuovi Pokémon, nuovi incontri

Le novità proseguono con una revisione alla maniera di comunicare tra allenatori di Pokémon. Salutate la cavetteria del Game boy, il wireless del Nintendo DS, pure i piani superiori dei Pokémon Center e date il benvenuto al Player Search System. Sempre presente sullo schermo inferiore, tale software integrato mostra costantemente gli altri giocatori presenti nelle vicinanze utilizzando la connessione wireless oppure in un non meglio precisato raggio via internet. Tutti coloro che si incontrano per la prima volta assumeranno lo status di Passante; organizzando con questi uno scambio o ingaggiando una battaglia essi otterranno lo status di Conoscenti e registrandoli nella propria Lista Amici diverranno ufficialmente Amici. Masuda ha confermato che gli Amici già registrati su Nintendo 3DS non dovranno riaffrontare tutta questa trafila, mentre chiunque potrà impostare una lista di Pokéallenatori favoriti pescando sia dagli Amici che dai Conoscenti.

Durante la presentazione sono stati mostrati anche i modelli poligonali di Pokémon inediti. Pokémon X e Y avranno dalla loro un numero non meglio precisato (100?) di creature disegnate ex novo dal character designer Ken Sugimori, ma abbiamo intravisto moltissimi ritorni: Charizard, Mew Two (sia pur sotto una veste inedita, che si vocifera farà capolino nel Super Smash Bros per Wii U), Tauros, Aereodactyle, Hondour e Noctowl.
Tra i nuovi vi presentiamo il granchio Clauncher, il cavalluccio marino Skralp (tipo Acqua e Veleno), l'incrocio tra un pipistrello e un drago Noyver, il coleottero Vivillon e il volatile dalle piume arancioni Talonflame.
A distanza di 14 anni sarà inserito una nuova tipologia di Pokémon: il tipo Folletto. Sylveon, l'ennesima evoluzione di Eevee, è il primo esponente annunciato. L'introduzione va sopratutto a ribilanciare i rapporti di forza e debolezza, in quanto superefficace contro il tipo Drago fino ad oggi troppo avvantaggiato rispetto agli altri!

Pokémon X e Y Pokémon X e Y ha avuto una copertura sontuosa all'E3. Mai nessun episodio della serie si era presentato a Los Angeles con tante cerimonie. D'altronde nessun altro episodio della serie ha mai goduto di una data di uscita mondiale fissata per il 12 Ottobre, nonchè di un rifacimento grafico di così grande impatto. Ambientazioni e battaglie in full 3d vantano un impatto da non sottovalutare sulle meccaniche di gioco, inossidabili da Pokémon Rosso e Blu. Sembra che il team ci ha preso gusto con le pesanti innovazioni, visto che ha introdotto il Player Search System per la comunicazione tra giocatori, le battaglie aeree, le orde di Pokémon, il tipo Folletto. Da qui alla data di uscita saranno rivelate moltissime altre cose, per la gioia dei fan duri e puri (e invecchiati) del franchise. Tutti gli altri, invece, difficilmente si faranno contagiare dall'entusiasmo per feature introdotte da altri JRPG cda almeno un decennio...

Che voto dai a: Pokémon X e Y

Media Voto Utenti
Voti totali: 43
8.5
nd