Pit People Oggi alle ore 17:00

Proviamo il nuovo gioco degli autori di Castle Crashers!

Anteprima Ragnarok DS

La trasposizione offline del pluripremiato "Ragnarok Online"

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • DS

Rune Midgard, again

Ragnarok DS è la trasposizione portatile e offline dell'arcinoto MMORPG Ragnarok Online, titolo che fu in grado di introdurre al gioco di ruolo online un numero davvero impressionante di persone durante l'ultimo decennio. Caratterizzato da un character design intrigante e da un universo fantasy dalle tinte scanzonate, il lavoro dei Gravity co. è entrato senza ombra di dubbio nell'idea comune di MMORPG, riuscendo a ritagliarsi una fanbase agguerrita e tuttora prolifica.
La versione per console portatile perde il sottotitolo Online e acquisisce il più consono DS, smettendo la struttura MMORPG dell'originale e incontrando una nuova veste da jrpg, senza rinunciare alla possibilità di collegarsi alla rete e giocare con i propri amici.

Po-po-po-poring!

Ales è un avventuriero orfano di entrambi i genitori ma dotato di grande talento che, un giorno, finisce per imbattersi in Sierra, una maga che non ricorda più nulla del suo passato. I due, dopo una serie di vicissitudini che li porteranno ad unirsi ad un gruppo di altrettanti avventurieri, fonderanno una gilda e ben presto dovranno cominciare a lottare per la salvezza del mondo, scoprendo nel frattempo il terribile passato della maga e affrontando le vicende personali dei vari componenti del gruppo. Possiamo notare da subito come il plot ideato dal team di sviluppo si rifaccia ai più classici cliché da shonen manga ad ambientazione fantasy - non scordiamoci che in fondo il brand “Ragnarok” è tratto da un manwha, un fumetto coreano - , incontrando le premesse per un titolo leggero e poco pretenzioso dal punto di vista prettamente narrativo. I personaggi sono rappresentanti delle classi già conosciute all'interno dell'iterazione online del brand. Il protagonista, Ales, è un Novice, Sierra è una Shaman e la storia porta a conoscere, durante il walkthrough, tutti gli esponenti delle classi che si sono potute apprezzare durante le partite in rete. Ovviamente, collezionando ore di gioco, è possibile acquisire la possibilità di cambiare la classe del proprio protagonista, previa la visita in una delle cinque città che compongono l'universo del titolo. Tutti gli altri personaggi, per una costrizione di carattere narrativo, non possono cambiare le proprie vocazioni, ma solo potenziarle seguendo quest e acquisendo sempre più competenze. Ad affiancare lo sfizioso Job System abbiamo un sistema di crescita libero che, ad ogni level up, permette di distribuire autonomamente i punti statistici bonus.
L'esplorazione avviene mediante l'interazione con il touch screen del DS, così come i combattimenti, rimasti chiaramente in tempo reale. Selezionando un nemico, i nostri avventurieri lo accerchieranno e cominceranno a colpirlo ripetutamente finché non sarà definitivamente sconfitto, come Hack and Slash comanda. La particolarità del sistema di combattimento è da ricercarsi nell'obbligo di compiere un'azione con lo stylus sul touch screen per attivare qualsivoglia tipo di abilità o magia. Un'idea interessante che movimenta un po' le battaglie, altrimenti forse un po' troppo statiche per un titolo che perde molto del suo fascino senza la possibilità “social” che ne ha decretato il successo.
A differenza degli ambienti naturali e dei dungeon, le città non sono completamente esplorabili. Al loro ingresso, il titolo permette al giocatore di scegliere un'ubicazione specifica attraverso un menù a tendina, trasportandolo lì. Questa scelta, probabilmente, è stata resa necessaria dalla volontà di limitare il lavoro hardware richiesto alla console, altrimenti troppo oneroso se si fosse voluto riprodurre la vita dei centri abitati della controparte online.

La gilda più bella del mondo!

Le vicende che interessano i protagonisti non si limitano all'avventura principale, ma si snodano in plurime quest acquisibili nei centri abitati e che costringono spesso a visitare gli stessi dungeon. Boss opzionali e avventurose ricerche di reliquie perdute saranno il pane quotidiano di chi sceglierà di avventurarsi nel magico mondo di Ragnarok ancora una volta!
Ad affiancare una già di per sé completa modalità offline abbiamo una doverosa opzione di multiplayer sulla rete, benché castrata e attivabile solo dopo il raggiungimento di una determinata parte della storia. Qui, congiunti ad altri 2 amici, è possibile affrontare un dungeon sperimentando i frutti del job system e del proprio lavoro nella crescita dei personaggi. Purtroppo le possibilità dell'online sono molto meno interessanti di quanto ci si potesse aspettare e il brand Ragnarok senza l'appeal online potrebbe apparire poco interessante agli occhi di chi, per anni, si è divertito a sconfiggere poring con gli amici.
Il comparto grafico non è poi dissimile da quello della controparte online. La visuale isometrica, i personaggi composti da sprite bidimensionali di discreta fattura - e dallo stile tipico della serie - si muovono in un universo 3D completamente ruotabile. Da segnalare il fatto che buona parte degli equipaggiamenti dei personaggi, se cambiati dal menù apposito, sono visualizzati graficamente sugli stessi - epiche rimarranno le orecchie da coniglio trademark del titolo online. A concludere lo sposalizio fra RPG e Nintendo DS, la possibilità offerta dal touch screen di navigare con nonchalance negli altrimenti ingarbugliatissimi menù di gioco.

Ragnarok DS Ragnarok DS è un'incognita che speriamo presto di potervi presentare con maggiore cura. Sebbene il gioco rimandi più o meno indirettamente al titolo online le possibilità offerte da Ninendo DS non devono aver incontrato il benestare degli sviluppatori e purtroppo la componente “sociale” del titolo è stata compromessa senza mezzi termini. Riuscirà il solo single player mode a soddisfare l'aspettativa dei milioni di fan occidentali che, da mesi, aspettano con trepidazione l'uscita del titolo in Europa?

Quanto attendi: Ragnarok DS

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 53
52%
nd