L'Ombra della Guerra Adesso online

Giochiamo in diretta con il sequel de L'Ombra di Mordor!

GCom10

Anteprima Ratchet & Clank: All 4 One

Ratchet & Clank tornano, e questa volta non sono soli. Presentato ufficialmente al GamesCom

anteprima Ratchet & Clank: All 4 One
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Ps3

Durante questa GamesCom Sony ha scelto di non esporsi troppo. Oltre all’onnipresente Move e agli ormai noti Motorstorm Apocalypse e KillZone 3, la line up Playstation 3 di quest’inverno non ha rivelato novità sostanziali, preferendo invece confermare la solidità dei suoi brand in vista dei prossimi appuntamenti con la stampa. Tuttavia, tra un Gran Turismo 5 ormai in dirittura d’arrivo e un inFamous 2 sempre più interessante, SCEE ha trovato il tempo per mostrarci un episodio inedito di una delle saghe-bandiera delle ultime due generazioni di casa Sony: Ratchet & Clank che, dopo lo spin off di Heroes on the Move, tornano finalmente con un titolo tutto loro, intitolato All 4 one.
Dopo il teaser mostrato durante la conferenza di apertura tenuta da Sony il 17 Luglio, abbiamo potuto assistere a una prova giocata del titolo all’interno dello stand privato di Sony, sottolineiamo però fin da subito che la build era talmente preliminare che girava addirittura su un Developer Kit completo, non su una classica console di Debug, per cui grafica, tecnica e gameplay di certo subiranno variazioni sostanziali prima dell’uscita fissata, per il momento, a un generico autunno 2011.
Dopo aver raccolto il plauso di pubblico e critica con la trilogia Future, Insomniac ha deciso, con All 4 One, di sperimentare un modello di gameplay del tutto inedito per il Lombax più famoso di tutti i tempi. Nel nuovo gioco, infatti, anziché gestire solo Ratchet e il suo amico robotico Clank il fulcro dell’avventura sarà spostato totalmente sulla cooperazione fra i due protagonisti storici, il goffo Capitano Qwark e il malvagissimo Dottor Nefarious. Abbandoniamo così l’essenza prettamente da platform - shooter della serie originale per approdare a lidi diversi, più vicini a quelli dei vecchi cabinati arcade come Metal Slug. I quattro componenti della nostra squadra, infatti, saranno costretti a lavorare insieme pur odiandosi vicendevolmente per cui il gioco mischierà momenti di vera e propria “cooperazione forzata” ad altri in cui sarà l’elemento competitivo a prevalere. Nella demo che abbiamo potuto visionare, Ratchet e soci dovevano raggiungere una piattaforma rialzata e, per farlo, ogni giocatore doveva fidarsi dell’altro lasciando che i personaggi più agili andassero avanti, per poi attaccarsi a loro e riuscire a proseguire la scalata. Ogni movimento brusco, così come la mancanza di lealtà faranno morire uno dei nostri commilitoni, con il rischio di dover ricominciare il livello da zero. Un altro esempio può essere l’uso di alcune armi simili ad aspirapolvere capaci, oltre che di risucchiare i nemici, di attirare a sé i compagni di squadra più leggeri (cioé Clank e Nefarious) per poterli lanciare a distanze impensabili. Inutile dire che nelle partite fra amici l’uso “improprio” di questa feature potrebbe diventare una costante dannatamente divertente. Discorso totalmente opposto, invece, per quanto riguarda i quicktime event; qui l’anima competitiva la farà da padrone, dato che ogni strumento da attivare, così come le combo kill dei boss più coriacei vedranno tutti i giocatori premere selvaggiamente sul pad per completare la loro sequenza di tasti prima degli altri in modo tale da incamerare un punteggio migliore (che potrà poi essere speso in armi e altri potenziamenti).
L’ultima sezione che ci è stata mostrata altro non poteva essere che un mostro di fine livello, da sconfiggere dosando bene le abilità di tutti e quattro i personaggi. Ratchet e Qwark devono lanciare i due piccoletti verso alcuni cannoni laser rialzati per permettergli di colpire il robot nelle sue parti più deboli, evitando nel frattempo i classici strali di missili, esplosivi e quant’altro.

Tecnicamente All 4 One si presenta bene pur basandosi ancora sull’engine sviluppato da Insomniac per Armi di Distruzione: le ambientazioni sono colorate, piene di dettagli e non abbiamo notato alcun rallentamento di sorta. Tuttavia dato lo stadio di sviluppo ancora pressoché embrionale del gioco non ce la sentiamo di esprimere opinioni, seppur incomplete, sul comparto tecnico, rimandando ad altri articoli più approfonditi analisi dettagliate.

Ratchet & Clank: All 4 One Ratchet & Clank: All 4 One rappresenta un punto di svolta interessante per una serie che, ormai, aveva raggiunto una maturità artistica tale da presentare ben poche possibilità di miglioramento. Vedremo il prossimo anno se la nuova direzione intrapresa dagli Insomniac porterà una ventata di aria fresca nell’immaginifico universo dei nostri eroi.

Che voto dai a: Ratchet & Clank: All 4 One

Media Voto Utenti
Voti totali: 27
7.3
nd