E3 2011

Anteprima Ridge Racer Unbounded

Ridge Racer ritorna in una nuova veste. Il resoconto della presentazione all'E3 2011

anteprima Ridge Racer Unbounded
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

Quando Namco Bandai annunciò che lo sviluppo di Ridge Racer Unbounded - nuovo racing game arcade per Xbox 360, PlayStation 3 e PC - era stato affidato allo studio finlandese di Bugbear Entertainment, avevamo intuito la volontà da parte della compagnia di rivoluzionare completamente franchise. All'E3 2011 abbiamo avuto l'occasione di assistere ad una dimostrazione giocata del lavoro svolto dalla software house responsabile della serie FlatOut: in una piccola saletta isolata dal frastuono dello showfloor il nuovo Ridge Racer mostra la sua nuova natura: azione, velocità, esplosioni e ambienti completamente distruttibili.

Demolizione

La demo mostrata è ambientata in un circuito nella Downtown di Shatter Bay, la nuova città in cui si compiranno le nostre scorribande su quattro ruote. Gli sviluppatori hanno promesso una vasta gamma di ambienti di gioco, e a prima vista il mare di asfalto che divide gli altissimi grattacieli del nucleo affaristico della soleggiata cittadina ci appare strutturato egregiamente. Ma non c'è troppo tempo per osservare cosa c'è fuori dal finestrino: la gara comincia e e subito il team di sviluppo di mostra una nuova caratteristica introdotta in Unbounded. tramite la pressione di un tasto è possibile rallentare l'azione in perfetto stile slow-motion: una caratteristica che permette al giocatore di osservare con tutta tranquillità l'ambiente circostante e la posizione dei piloti, per pennellare traiettorie pulite ed efficaci. Ripreso il normale scorrere del tempo, la corsa entra nel vivo dell'azione: mentre cerchiamo di conquistare qualche posizione, evitando gli ostacoli e le altre macchine che non partecipano attivamente alla gara, notiamo che l'HUB del gioco è ridotta ai minimi termini: molte delle informazioni, come il punteggio accumulato e la nostra posizione in gara, sono parte integrante della scenografia. Un po' come in Splinter Cell Conviction, BugBear ha proiettato numeri e dati su guard-rail e sulle pareti degli edifici, per un risultato efficace e funzionale.
Tornando a parlare delle dinamiche della corsa, i ragazzi di BugBear ci hanno rivelato di essere dei grandi fan della serie Namco Bandai: quando hanno ricevuto l'incarico di sviluppare Unbounded, sono stati entusiasti della possibilità di dare una nuova dimensione alla serie Ridge Racer. Ma per loro è importante anche il rispetto della tradizione, ed è forse per questo che inizialmente il gioco ci è apparso molto classico: lo stile e l'approccio alla guida è rimasto fedele al passato. Eppure, le novità non si sono fatte attendere troppo a lungo.
Una barra posta nell'angolo in basso a destra si riempie gradualmente effettuando sgommate e rimanendo sulla scia degli avversari. Una volta riempito, questo inedito "potere distruttivo" ci permette di scatenare l'inferno per le strade di Shatter Bay. Attivato il Power Up, infatti, potremo sfondare alcuni muri degli edifici che costeggiano le strade, aprendoci un varco per sfruttare un eventuale percorso "alternativo" e guadagnare terreno sugli avversari. Un'altra possibilità, sulla scia di Split/Second, è quella invece di scatenare potenti esplosioni, capaci di alterare la normale conformazione della pista, rivelando nuovi percorse da seguire. Il potere distruttivo potrà essere usato anche direttamente contro gli avversari, che si ritroveranno sbalzati da un'onda d'urto dalla forza devastante.
Gli ambienti di gioco sono dotati di un alto tasso di elementi distruttibili: pilastri, pareti, muretti e qualsiasi altro assetto urbano potrà essere sbriciolato dalla nostra autovettura, che nel corso della nostra visita a Shatter Bay non ha subito ingenti danni, tranne forse qualche ammaccatura sulla fiancata.

Dove l'ho già visto?

La dimostrazione di Ridge Racer Unbounded in occasione dell'E3 2011 ha permesso di farci un'idea più precisa del percorso che Namco Bandi e BugBear hanno intrapreso per il celebre franchise di corse arcade. Possiamo definire il titolo decisamente "spettacolare": le corse si riempiono di una vasta quantità di collisioni, esplosioni e di eventi dinamici in tempo reale, che rendono ogni gara l'una diversa dall'altra. Quello che però notiamo è che quasi tutte le idee introdotte non sono propriamente definibili originali: questo Unbonded non sembra altro che l'unione di Split/Second con Burnout. Ma c'è da dire che la software house non ha ancora svelato tutti gli elementi costituivi del suo nuovo software. Alla fine della dimostrazione, un filmato preannuncia altri contenuti inediti per il titolo in questione: una serie di città, rappresentate come semplici blocchi, si allineano come se fossero interconnesse. Bugbear non si è voluta sbottonare riguardo, a quanto mostrato in video, ma ipotizziamo si tratti di qualche interessante funzionalità network collegata all'esperienza multiplayer di Unbounded. Non ci resta che attendere nuovi aggiornamenti per avere delucidazioni a riguardo.

Ridge Racer Unbounded La presentazione di Unbounded all'E3 2011 ha rivelato un Ridge Racer rivisitato in ogni sua componente, sebbene la produzione si riuscita a mantenere uno stile di guida arcade fedele alla tradizione del franchise di Namco Bandai. Il lavoro svolto da BugBear sembra perfetto per offrire un gioco di corse adrenalinico, incentrato principalmente sulla spettacolarità della distruzione ambientale, mentre è in atto un'accesa competizione al volante delle nostre auto. Magari le idee utilizzate non sono del tutto originali, sfruttate in parte da altri racing game usciti di recente sul mercato. Ma non è ancora tempo di giudizi, visto che la software house finlandese ci ha promesso novità e annunci nel corso dei prossimi mesi. Vedremo cosa ci riserverà in futuro Ridge Racer Unbounded, un titolo che consigliamo di tenere attentamente sott'occhio.