GamesCom 2015
GamesCom 2015 Dal 05/08/2015 al 09/08/2015

Tutte le notizie, gli articoli ed i video comodamente organizzati nella pagina evento

Gamescom 2015

Anteprima Scalebound

L'Action RPG firmato Platinum Games in esclusiva su Xbox One sceglie la Gamescom 2015 di Colonia per svelare al mondo il suo gameplay ed il complicato rapporto tra Drew ed il suo drago di fiducia

anteprima Scalebound
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox One
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Hideki Kamiya, fondatore di Platinum Games e designer di Bayonetta, si è ormai creato attorno un'aura polemica tramite i suoi tweet al vetriolo. È inevitabile che anche in pubblico, nella vita vera (professionale) debba mantenerla e anzi se possibile incrementarla.
Alla Gamescom, sul palco della conferenza Microsoft, ha presentato per la prima volta dopo il trailer in CG di debutto Scalebound, esclusiva nipponica di peso per Xbox One. Ha dichiarato che si tratta del "più grande videogioco mai realizzato da Platinum Games", ma lo ha detto con una punta di indifferenza piuttosto che di eccitazione, uno sguardo scocciato nascosto dietro gli occhiali neri e quel fisico palestrato. Restare nel personaggio non deve essere facile!
Fortuna che dopo un paio di frasi introduttive (pronunciate in inglese, una lingua perlopiù sconosciuta agli sviluppatori nipponici), ha impugnato lui stesso il joypad ed ha portato a termine senza alcuna esitazione una demo gameplay di circa 5 minuti di durata.
Ecco come il prossimo titolo in sviluppo presso Platinum Games, action RPG la cui pubblicazione avverrà verso fine 2016.


"Benvenuti nel mio mondo"

Traendo spunto dal fantasy europeo già visto in Dragon's Dogma (guarda caso titolo Capcom, ex datore di lavoro di Kamiya), Scalebound offre al giocatore un vasto mondo liberamente esplorabile. Un mondo popolato da una moltitudine di bestie e creature gigantesche, tra cui spiccano varie razze di draghi, da cui il nome Draconis dato all'universo. Un mondo costituito da un vasto arcipelago di isole fluttuanti nel cielo, dove possedere un drago o qualsiasi altra cavalcatura svolazzante è una gran fortuna.
Il giocatore controlla un ragazzo di nome Drew. Segni particolari? Un paio di cuffie stile Beats (prima nota pop del gioco, dato l'universo fantasy alla Dragon Quest), un braccio squamato (preludio di una futura trasformazione demoniaca nella demo) ed una fare da gran chiacchierone. Davvero, non tace mai, ha sempre la battuta pronta: parla in continuazione con il proprio drago, il cui nome è Thuban, come se ci trovassimo in una versione brufolosa di Dragon Trainer. È forse l'elemento più interessante del comparto narrativo di Scalebound: il dialogo incessante tra il ragazzo e la cavalcatura può essere dovuto ad una solitudine esistenziale, una incapacità caratteriale di confrontarsi con altri esseri umani, un male di vivere tipico della società odierna nipponica che definisce con preoccupazione Hikkikomori quei ragazzi che restano settimane intere rinchiusi nelle loro stanze.
Il rapporto tra i 2 è alquanto peculiare perché stona in parte con una ambientazione tutto sommato seriosa o comunque assai vicina alle atmosfere realistiche di Dragon's Dogma. Direte voi, ma come dopo l'esagerazione senza freni dei due Bayonetta, vi preoccupa un ragazzetto come tanti che parla (finge?) con un drago? Saggia obiezione: siamo certi, però, che riusciremo ad adattarci al nuovo stile adottato da Kamiya.

Dopo la presentazione iniziale, si può finalmente iniziare a giocare. Grasslands è l'area in cui ci troviamo, un non troppo sensazionale misto di pianura e speroni rocciosi. Drew ed il suo drago si spartiscono prima un gruppo di soldati in armatura e poi una locuste gigante. I primi sono tranquillamente alla portata del ragazzo, mentre il secondo può ingaggiare un corpo a corpo solo con il drago, lasciando a Drew il compito disturbare l'avversario con qualche spadata o bombe di dubbia provenienza.
Beninteso il giocatore controlla solamente i movimenti dell'umanoide, mentre non abbiamo affatto percepito alcun tipo di comando impartito al drago. In effetti il lucertolone sembra agire per proprio conto, senza che il giocatore possa interferire con esso o modificare il suo atteggiamento (ora prudente, ora aggressivo). Tuttavia data la sua

4 Player Co-op

Al termine della presentazione è stata annunciata anche una modalità cooperativa fino a 4 giocatori per Scalebound. Si tratterrà quasi certamente di una modalità separata dalla modalità principale in singolo, all'interno della quale affrontare in gruppo mostri dalle dimensioni impareggiabili, come ad esempio un Idra. Drew convoca altri 3 amici, ciascuno con un drago leggermente differente al proprio fianco, ed insieme al suo team può tenere impegnata la creatura mitologica, una testa ciascuno...

importanza all'interno del gioco sembra scontato un qualche sistema di evoluzione e level-up anche per il drago, attraverso cui si possono far progredire non solo i suoi poteri e le sue doti fisiche, ma anche il grado di empatia. Il loro è un rapporto simbiotico: Drew e Thuban condividono la stessa barra della vita, quell'onda blu posta in alto a sinistra. Il messaggio è chiaro: se muore uno, muoiono entrambi!
Il rapporto con il famiglio ci ha ricordato per certi versi i Pokémon: Platinum Games potrebbe adottare quella meccanica di crescita del rapporto di fiducia e obbedienza con l'allenatore tipico sopratutto dei mostriciattoli ricevuti via scambio da un altro giocatore. E chissà che si possa costruire una squadra, mettendo nel Box magari un drago che ci sta antipatico, un po' come Pikachu che ci pedinava sempre e comunque in Pokémon Giallo!
Il sistema di combattimento -ci tocca ammetterlo- non ha mostrato particolari guizzi. Almeno nella demo mancava l'ossatura stylish, quei movimenti esageratamente fluidi che linkano tutte le combo come in una danza. Ecco, Drew si muove con agilità sul terreno di scontro, ma non si intravede quella coreografia presente in tutti i titoli Platinum: allo stato attuale Scalebound pare un Monster Hunter al doppio della velocità...
Ma ovviamente è una impressione provvisoria, che non tiene conto affatto di un hands-on della demo. Anche se il sistema di combattimento sarà molto più vicino a quello di un Action RPG piuttosto che ad un Action puro, la vera differenza risiederà probabilmente nel sistema di controllo, capace già ai tempi di Bayonetta di fare la differenza, in virtù della sua perfetta aderenza ai polpastrelli del giocatore, quasi come se i tasti fossero un estensione della mente. Aspettiamo di provarlo con mano, speriamo già in occasione del Tokyo Game Show il mese prossimo...

Scalebound Finalmente Scalebound ha mostrato di che pasta è fatto. Microsoft e Platinum Games hanno deciso di svelare al mondo il gameplay di questo Action RPG in esclusiva Xbox One sul palco ella Gamescom 2015 di Colonia. Si è trattato indubbiamente di un debutto capace di incontrare i favori dei fan: Scalebound è un titolo dalla forte personalità, che condisce un mondo fantasy simil-realistico alla Dragonìs Dogma con le esagerazioni tipiche dello stile di Platinum Games. Permangono molti punti oscuri, sia a livello narrativo (vedi il complicato rapporto tra il protagonista Drew ed il suo drago), sia a livello di gameplay, dove solamente una prova con mano sarà in grado di sciogliere la gran parte dei punti oscuri, che vanno dal sistema di combattimento al sistema di crescita della propria cavalcatura alata. In attesa di un hands-on che speriamo possa avvenire in concomitanza del Tokyo Game Show (anche se Microsoft non sarà presente in forma ufficiale alla fiera nipponica), esprimiamo il forte desiderio di affrontare alcune sezioni in volo sul dorso del proprio drago. Dopo i combattimenti volanti di Bayonetta e visto il coinvolgimento di Platinum in Starfox Zero, ci sembra doveroso almeno un piccolo omaggio all'immortale Panzer Dragoon...

Quanto attendi: Scalebound

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 106
69%
nd