Anteprima Shadow of the Eternals

Il ritorno di Eternal Darkness? Kickstarter permettendo!

anteprima Shadow of the Eternals
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Wii U
  • Pc
Lorenzo Lorenzo "Kobe" Fazio ama il basket, o per meglio dire i Los Angeles Lakers, l’Hip Hop e il teatro. Dopo aver rincorso la carriera del finto regista, dal 2007 si spaccia anche per finto esperto di videogiochi scrivendo su Everyeye.it. Lo appassionano le belle storie e gli stili visivi ricercati. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

Tra i titoli che hanno caratterizzato la recente storia del videogaming, Eternal Darkness va sicuramente inserito in un'ipotetica Top Ten: eppure, per quanto questo nome faccia brillare gli occhi di ogni giocatore, i suoi creatori non sempre vengono ricordati con lo stesso entusiasmo.Volendo analizzare la situazione con un pizzico di fantasia, si potrebbe dire che Eternal Darkness: Sanity's Requiem sia stato un gioco "maledetto". Non si può infatti ammettere che lo splendido survival horror, una tra le tante punte di diamante del controverso (e amatissimo) Game Cube, abbia portato fortuna ai suoi creatori: quei Silicon Knights che, al momento della sua pubblicazione, sembravano sulla rampa di lancio verso una definitiva consacrazione. Invece, proprio l'Eternal Darkness da tutti (giustamente) osannato, fu il primo passo verso l'inesorabile declino e l'attuale inattività. Ma la creme del team, compreso l'allora presidente Denis Dyack, non si è persa d'animo e, pur conscia delle difficoltà, ha deciso di fondare un nuovo studio: Precursor Games. Quale miglior progetto, per iniziare, se non un seguito spirituale del sopracitato Eternal Darkness? Shadow Of The Eternals è stato presentato tramite Kickstarter, seguito da un hype inversamente proporzionale alla (misera) somma raccolta per terminarne lo sviluppo e pubblicarlo su PC e WiiU. Proprio alle luce di queste aspettative, dopo due raccolte fondi andate male, Precursor Games ci sta provando per la terza volta, con un tetto danaroso sensibilmente più basso da raggiungere. Sarà la volta buona? Ce la faranno gli intrepidi sviluppatori a dare forma alla loro visione?
Difficile dire se la "maledizione" di Eternal Darkness colpirà ancora o meno. Sembra però abbastanza chiaro che Shadow Of The Eternals possegga tutte le carte in regola per riportare sui nostri schermi la magia, il fascino e il terrore che ci regalò il suo spirituale predecessore.

Potenziare più che innovare

Shadow Of The Eternals sarà un survival horror che traghetterà su WiiU e PC le principali feature che furono di Eternal Darkness, opportunamente potenziate, rivedute e corrette. L'universo immaginifico di riferimento sarà il medesimo e ritorneranno sullo schermo luoghi ed elementi già noti ai fan. L'intento non è insomma quello di innovare o stravolgere il genere o le basi di Eternal Darkness, ma di riproporlo: un sequel in tutto e per tutto.
A partire dalla trama, che tirerà in ballo diversi protagonisti, inseriti nel proprio contesto storico e controllabili in specifici momenti dell'avventura. Ai 12 personaggi del "prequel", questo episodio ne dovrebbe contrapporre però solo due. Il primo è il detective Paul Becker. Chiamato a investigare -nel presente- sul più grande massacro che lo stato della Louisiana abbia mai conosciuto, inizierà le sue indagini all'interno di un ospedale: scena della macabra violenza. I primi indizi cercherà di estrapolarli da due sopravvissuti: John Smith, un elegante uomo d'affari, e John Doe, un biker dai modi piuttosto rozzi. Il duo non condivide solo il nome, ma anche una misteriosa amnesia e ricordi piuttosto confusi sull'accaduto. Entrambi sono poi ossessionati da strani pensieri e visioni.
Contemporaneamente alle indagini di Becker, la storia ci trasporterà nell'Ungheria del 1610, dove faremo la conoscenza di altri due personaggi piuttosto importanti. Erzsébet Báthory, signora dell'imponente Csejthe Castle, è macabramente nota per aver ucciso oltre 400 giovani ragazze nel tentativo di raggiungere il suo unico obbiettivo: dominare l'occulto e impossessarsi dell'elisir di eterna giovinezza. Durante le sue ricerche si scoprirà perdutamente e safficamente innamorata di una sua cortigiana: l'umile Klára Rusznyák, secondo personaggio controllabile dell'avventura. Le due donne mescoleranno passione e follia in un viaggio mistico che scatenerà gli orrori contenuti in un inquietante libro (immaginiamo si tratti del noto Libro delle Tenebre) di cui la nobile è entrata in possesso.
Attualmente i dettagli sulla trama si fermano qui, ma la cura con cui sono stati tratteggiati gli attori digitali lascia ben sperare e ci riporta alla mente l'efficacissima profondità psicologica vantata dai protagonisti di Eternal Darkness. Ad ulteriore conferma di quanto quest'aspetto verrà tenuto in gran conto dagli artisti di Precursor Games, la notizia che alla gestazione di Shadow Of The Eternals collaborerà anche il famoso David Hayter: vecchia voce di Solid Snake, attore, regista e sceneggiatore, che nel gioco interpreterà Paul Becker.

Anche dal punto di vista del gameplay la parola d'ordine è fedeltà. Lampante il rispetto della tradizione nelle prime informazioni rilasciate sul combat system. Come nel prequel potrete anche questa volta mirare alle varie parti del corpo. Più dinamico rispetto al passato, questo sistema è stato potenziato in più direzioni. Tanto per cominciare una maggior varietà di mostruosità che dovrete combattere vi spingerà ad affinare le vostre strategie. Un soldato munito di scudo andrà affrontato cercando di superare le sue difese, prima di attaccare a testa bassa. Inoltre non mancheranno attacchi contestuali: prendere alle spalle un nemico ignaro della vostra presenza vi darà un vantaggio non da poco.

"Shadow Of The Eternals è una scommessa ancora tutta da vincere. Il gioco, che uscirà esclusivamente in digital delivery e che promette almeno una decina d’ore di intrattenimento, non ha ancora superato la prova Kickstarter."

E non andranno dimenticate le abilità dell'avatar di turno. Paul sarà un personaggio estremamente più forte e resistente della piccola Klàra, che pagherà anche una certa inesperienza con l'assassinio. Infine, poco a sorpresa, ogni personaggio conterà su uno specifico arsenale: pistole e fucili per il detective, pugnali e balestre per la cortigiana.
Immancabili le allucinazioni e la possibilità di utilizzare magie per disfarsi degli avversari o ristabilire la propria salute. Purtroppo non è ancora stato mostrato nulla in questo senso, ma siamo sicuri che anche in questa direzione l'eredità di Eternal Darkness si farà sentire pesantemente. Come in passato, ogni incontro con i mostri si tradurrà in un abbassamento della barra della salute mentale che, a lungo andare, causerà diversi problemi all'avatar che inizierà ad impazzire mescolando la realtà con visioni malate e destabilizzanti.
Altro elemento importantissimo del gameplay sarà rappresentato dagli enigmi. Ancora una volta dovrete esplorare le ambientazioni in lungo e in largo, e usare la materia grigia per sfruttare a vostro vantaggio gli oggetti reperiti e le magie in vostro possesso.
Purtroppo il brevissimo video mostrato si è concentrato soprattutto sui dialoghi tra i vari personaggi: feature che avrà sicuramente una certa rilevanza nell'avventura, ma che getta ulteriori ombre sul progetto. E' previsto un sistema di scelte multiple? Potremo cambiare il corso degli eventi in base alle risposte date agli interlocutori? 
Ad una prova con mano la risposta definitiva. Graficamente Shadow Of The Eternals sembra sfruttare più che degnamente soprattutto le specifiche WiiU. Se su PC il prodotto potrebbe sfigurare se paragonato a produzioni ben più blasonate, sulla console Nintendo si apprezzano già da ora gli effetti luce, i dettagliati modelli poligonali e le loro animazioni. Lasciano un po' a desiderare, invece, le espressioni facciali, ma siamo sicuri che nel corso dello sviluppo verranno fatti decisi passi avanti.

Shadow of the Eternals Shadow Of The Eternals è una scommessa ancora tutta da vincere. Il gioco, che uscirà esclusivamente in digital delivery e che promette almeno una decina d’ore di intrattenimento, non ha ancora superato la prova Kickstarter. Ad oggi la soglia minima sembra ancora lontanissima, e iniziamo a temere che la maledizione di Eternal Darkness sia ben più che un semplice scherzo. La paura è doppia visto che il progetto promette benissimo. La decisione di innovare il meno possibile, puntando forte sull’affinamento delle feature viste in passato, potrà indispettire alcuni videogiocatori, ma siamo sicuri che la maggior parte di voi apprezzerà la scelta di Precursor Games. Non ci resta che incrociare le dita e augurarci di mettere presto le mani su una demo giocabile.

Quanto attendi: Shadow of the Eternals

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 11
68%
nd