Anteprima Sine Mora

Uno scrolling shooter da Suda 51

anteprima Sine Mora
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • iPhone
  • iPad
  • PSVita
 Roberto de Luca Roberto de Luca scopre il meraviglioso mondo dei videogame quando nel 1996 suo padre gli regala una Playstation nuova fiammante. Grande appassionato di qualsiasi cosa riguardi gli zombie, adora gli sparatutto in soggettiva, i tatuaggi ed il buon vino. Lo potete trovare su Facebook e su Google Plus.

Il formato Digital Delivery sta acquistando sempre più successo e non è raro trovare blasonati sviluppatori che, intrigati dall’idea di sviluppare in questo settore, si cimentano in nuovi esperimenti videoludici. Ne è un esempio perfetto Sine Mora, shoot’em up vecchio stile che nasce dalla collaborazione tra Grasshopper Manufacture (studio dell’eccentrico Suda 51) e Digital Reality, casa di sviluppo ungherese. Nel gioco piloteremo un aereo da guerra che, in un titolo fedele al classico scorrimento orizzontale a due dimensioni, dovrà farsi strada distruggendo qualsiasi velivolo nemico, combattendo epici scontri contro boss giganteschi e cercando in ogni modo di sventare la solita minaccia globale. Come nei più intramontabili scrolling shooter, anche in Sine Mora dovremo prestare attenzione particolare ai movimenti del nostro aereo, evitando opportunamente trappole e proiettili nemici, ma anche districandoci in ambienti tridimensionali complessi, ricchi di ostacoli.

Senza Indugi

La particolarità di Sine Mora, senza la quale verrebbe probabilmente ben presto dimenticato tra i molteplici titoli di simile fattura, è il tempo. Il giocatore infatti non avrà vite a disposizione o una barra d’energia da tenere costantemente sotto osservazione: all’inizio di ogni livello partirà un inesorabile conto alla rovescia di 30 secondi. Il tempo a disposizione aumenterà con l’eliminazione delle forze ostili e al contrario diminuirà ogni qual volta l’aereo subirà un colpo. Troveremo in ogni caso una cospicua serie di checkpoint, che ci permetteranno di raggiungere la fine degli stage senza troppa frustrazione.
Saranno poi presenti numerosi upgrade e svariati potenziamenti per migliorare il vostro munitissimo arsenale bellico, ma in questo caso tutte le modifiche che apporterete alla vostra arma primaria saranno permanenti. Occorrerà quindi scegliere con cura gli upgrade, secondo la propria personale strategia di attacco. Le armi secondarie saranno limitate, ma dalla potenza devastante, in grado di alleggerire le situazioni più concitate attraverso la pressione di un semplice tasto. Bombe, raggi laser e devastanti fasci d’energia potranno essere usati in qualsiasi momento. Ma la vera novità è rappresentata dal “bullet time”, tecnica abusatissima negli sparatutto. In Sine More il bullet time sarà fondamentale (soprattutto al livello di difficoltà più elevato) per coordinare al meglio i vostri attacchi, evitando allo stesso tempo il fuoco nemico. In questo modo guadagnerete secondi preziosi che rimpolperanno lo scarno timer di partenza, permettendovi di proseguire con meno preoccupazione. L’utilizzo del ralenty è fondamentale se si vuole di completare il gioco alla massima difficoltà, chiamata giustamente “Insane”, in cui i nemici di terra, aria e persino mare saranno brutalmente ardui da abbattere. L’utilità del bullet time emergerà anche negli ostici boss fight: rallentando il tempo per qualche istante potrete facilmente scoprire i punti deboli del nemico e puntarli con assoluta precisione, evitando i suoi mortali attacchi. Il gioco possiede ben quattro modalità differenti: oltre alla campagna in singolo ed alla modalità Arcade (che consente di ripetere l’avventura senza filmati d’intermezzo e priva di tutte le velleità narrative), saranno presenti lo Score Attack (ideale per brevi partite, permetterà di giocare uno dei singoli scenari), e l’utilissimo Boss Training in cui, come suggerisce il nome, ci potrà dilettare a sconfiggere tutti i boss incontrati durante la campagna, prendendo confidenza con i loro attacchi e imparando a gestirli. Menzione particolare va al sistema Arcade, che dispone di un’opzione esclusiva, il Rank System. All’inizio dello stage al giocatore è assegnato il rank più basso (contrassegnato dalla lettera C), che può essere migliorato attraverso azioni particolari (l’utilizzo intenso della mira di precisione, o la raccolta di determinati Power Up). All’aumento del Rank tuttavia corrisponderà un inspessimento dell’offensiva nemica: i nemici diventeranno molto più resistenti e minacceranno l’integrità dell’aereo con molti più proiettili. Servendosi di un’arma secondaria il rank scenderà, e dovrà essere riconquistato a farica. Senz’altro una sfida interessante non solo per tutti gli hardcore gamer, ma anche per chi semplicemente è fanatico del perfect score. Tutto questo aumenta logevità e raplay value. Ancora non si conosce la durata dell’avventura principale ed il numero di stage, ma speriamo possano essere di gran lunga superiori agli standard degli odierni shoot’em up.

Sine Mora Sine Mora stupisce anche dal punto di vista tecnico, mostrandosi come un prodotto rifinito e graficamente ineccepibile. Una fluidità costante, mantenuta nonostante la miriade di oggetti in movimento su schermo, fa da cornice ad uno stile grafico unico e colorato, in grado di competere persino con produzioni più conosciute. Tutti gli ambienti, così come i modelli poligonali, sono tridimensionali e di pregevole fattura, impreziositi di tante piccole rifiniture. Nonostante manchi ancora una data d’uscita ufficiale, il prodotto appare senza dubbio pronto alla distribuzione sotto tutti gli aspetti, e molto probabilmente far la felicità dei numerosi fan che lo seguono dalle prime timide notizie dell’annuncio.

Che voto dai a: Sine Mora

Media Voto Utenti
Voti totali: 46
7.8
nd