Resident Evil 7 Biohazard Oggi alle ore 21:30

Horror Night in compagnia del nuovo survival horror Capcom

Anteprima Skylanders: Trap Team

Activision e Toys for Bob sono pronti a "intrappolarvi" con il nuovo Skylanders

anteprima Skylanders: Trap Team
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Wii
  • Ps3
  • iPhone
  • iPad
  • 3DS
  • Wii U
  • Mobile Gaming
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Non era facile, dopo il colpo di genio di Swap Force, inventarsi uno Skylanders che apparisse altrettanto originale e convincente, assottigliando ancor di più quel confine ormai labile fra giocattolo e videogame su cui la serie targata Activision gongola da anni.
E invece eccolo qui, l'inedito Trap Team, tornato nelle mani di Toys For Bob, i creatori originali del franchise (sono quelli di Pandemonium, lo sapevate?).
Dopo la presentazione ufficiale di qualche mese fa, ci siamo imbattuti nel nuovo capitolo anche all'E3: ed è stato -ancora una volta- come tornare bambini. Ingolositi dal colpo d'occhio ormai scintillante ed in altissima definizione, ci siamo lasciati trasportare nel mondo colorato e meraviglioso delle creaturine che un tempo dovevano fungere da spalla per il più famoso Spyro, ma che ormai hanno reclamato la scena e invaso gli scaffali di ogni negozio (e -ammetto candidamente- pure le mensole del mio salotto).

Un episodio che cattura

E se volessimo giocare, per una volta, anche nei panni dei cattivi?”. Dev'essere questa la domanda che si sono fatti i ragazzi del team di sviluppo nelle fasi di progettazione di Skylanders: Trap Team. Perché a conti fatti è proprio ciò che il gioco ci permette di fare: prendere il controllo delle malvagie creature che popolano le Skylands e usarle contro l'esercito di Kaos, ancora una volta deciso a scombussolare gli equilibri che regolano questo regno incantato.
Non aspettatevi però nuove statuette che raffigurino i Troll e i loro terribili macchinari: il merito di queste nuove possibilità va tutto al nuovo portale, in cui possono essere incastonati i cristalli di Traptanium. Le preziose schegge di questo minerale permettono di catturare i nemici storditi dai nuovi Skylanders Trapmaster, per conservarne una “copia digitale” che può essere evocata all'occorrenza.
Le creature sconfitte, insomma, finiscono in questo piccolo totem di plastica, con un effetto veramente incredibile: durante la fase di cattura, la loro voce scema dalla tv e si trasferisce nel portale, diventando sempre più forte. E siccome il portale ha luci che si accendono e uno speaker per riprodurre suoni, è come se le creature prendessero vita nella realtà. Una volta intrappolate, le sentirete parlare, lamentarsi, dire che lì dentro è troppo stretto e litigare fra di loro.

Non pensiate che siano finiti i vostri giorni da collezionisti incalliti: ogni trappola è legata a un particolare elemento, e se volete catturare tutti i 40 nemici unici di Trap Team dovrete per forza averle tutte e otto. Però insomma: dentro ad ogni scheggia potrete immagazzinare un bel po' di personaggi, che ovviamente potranno crescere di livello e sostituire i protagonisti principali.
Non disperate però se siete fan delle statuette: oltre ai sedici Skylanders Trapmaster, Toys For Bob ha ideato 18 nuovi personaggi classici. E' nella qualità squisita del design di questi nuovi mostriciattoli che si riscopre, ancora una volta, l'eccellenza di Skylanders. Il team di sviluppo si è impegnato per caratterizzare al meglio ogni “new entry”, e i risultati sembrano davvero eccellenti: l'estetica come sempre accattivante di sposa con una discreta originalità, che si ripercuote persino sulle dinamiche di gioco. Foodfight, ad esempio, è uno strano cavolfiore antropomorfo con un fucile spara-pomodori: oltre che in faccia ai nemici, potrà conficcare i suoi proiettili nel terreno, per far nascere delle belle piantine e raccogliere poi verdure ancora più grosse e succose, potenziando così i colpi in canna. Chopper può invece sorvolare le aree di gioco con il suo zaino-elicottero, bombardando dall'alto gli avversari.
Insomma, a Trap Team non manca quella esuberante varietà che ha contraddistinto i migliori capitoli del franchise, e tocchi di classe francamente deliziosi, come il tema musicale personalizzato che accompagna l'entrata in scena di ogni eroe.

La struttura di gioco, poi, sarà la stessa di sempre, cioè quella di un action platform concentrato molto sui combattimenti ma un po' anche sull'esplorazione. Per il momento gli scenari sembrano veramente indovinati dal punto di vista delle atmosfere e del colpo d'occhio, bisognerà poi valutare la qualità del level design e l'estensione della campagna. Come sempre il gioco (ed il nuovo portale) sarà compatibile con tutte le statuette finora lanciate sul mercato, comprese le preziosissime edizioni limitate che Activision crea in occasione degli eventi videoludici più importanti. Nella nostra scheggia di Traptanium dell'elemento Vita c'è già dentro un troll in versione speciale pronto a scendere in campo. Non vediamo l'ora di usarlo.