(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Oggi alle ore 21:00

Nuovo episodio della (dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2

E3 2016

Anteprima Spider-Man

Insomniac Games è attualmente al lavoro su Spider-Man, titolo dedicato all'amatissimo supereroe di casa Marvel, sviluppato in esclusiva per PlayStation 4.

Vuoi rimanere sempre informato sull'E3 2016? Niente pubblicità: solo tutte le novità dall'evento direttamente nella tua casella di posta!

iscriviti
anteprima Spider-Man
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • PS4
Matteo Mangoni Matteo Mangoni è un grande amante della tecnologia e, soprattutto, del medium videoludico. Programmatore di giorno e gamer incallito di notte (o viceversa), ha avuto fra le mani la sua prima console all'età di 6 anni, e da allora per lui niente è più stato lo stesso. Soprattutto le bollette della luce. Lo trovate su Facebook e Twitter.

Dà un certo gusto parlare di uno dei tanti annunci che si sono susseguiti senza sosta sull'infuocato palcoscenico di Sony. Senza l'ingombrante presenza della "nuova" console dall'hardware migliorato - uno dei rumor più insistenti degli ultimi mesi, fortunatamente disinnescato giusto un paio di giorni prima della conferenza da Andrew House - il colosso giapponese ha potuto sfruttare ogni secondo della sua conferenza per i giochi, non lesinando anche alcune piccole sorprese. In mezzo alla lista di produzioni che hanno visto il proprio titolo impresso sul maxischermo durante lo show di Sony, segnaliamo anche una nuova esclusiva PS4 interamente dedicata al caro vecchio Uomo Ragno, il quale non ha mancato di solleticare immediatamente la fantasia dei suoi fan sparsi in tutto il mondo. Anche in questo caso, tanto per cambiare, alcuni leak avevano provato a rovinarci la sorpresa, sbagliando però il team di sviluppo coinvolto nel progetto.

#SpidermanPS4

In realtà, questo gioco, un "titolo" vero e proprio ancora non ce l'ha. L'impressione è stata proprio quella di trovarsi di fronte ad un prodotto ancora in fase embrionale, tirato fuori dal cilindro giusto per mettere ulteriore carne al fuoco in una conferenza dal ritmo veramente indiavolato; una decisione presumibilmente presa in piena "trance agonistica" che ci sentiamo comunque di condividere, a patto che il gioco sia abbastanza avanti nello sviluppo da garantire almeno un'uscita entro la fine del prossimo anno solare. Del nuovo Spider-Man, ad ogni modo, sappiamo davvero poco o niente. L'unica notizia certa è che sarà sviluppato dagli instancabili e poliedrici tipi di Insomniac. Pensateci bene: questi ragazzi sono passati in pochi anni da Ratchet & Clank al ben più crudo e "maturo" Resistance, dando vita ad una trilogia tutt'altro che imprescindibile ma comunque interessante. Poi, agli albori di quest'ultima generazione di console, hanno deciso di passare dall'altra parte della barricata con il discreto Sunset Overdrive, scanzonato e coloratissimo action free-roaming uscito in esclusiva su Xbox. Insomma, hanno dimostrato a più riprese di essere estremamente versatili, riuscendo a districarsi discretamente bene, seppur con risultati altalenanti, in qualunque situazione. Dobbiamo però ammettere che l'ipotesi di avere un gioco di Spiderman sviluppato da Sucker Punch (come ipotizzato dai rumor pre-conferenza) ci aveva comunque incuriositi molto. La tecnologia utilizzata per realizzare Second Son, ad esempio, sembrava perfetta per dar vita un titolo che richiede così tanta mobilità. Al momento dell'uscita del gioco avevano addirittura divulgato in alcune interviste i dati relativi alla velocità di movimento massima consentita ai personaggi dall'engine, oltre la quale l'hardware della console non sarebbe stata in grado di gestire il caricamento delle texture e soddisfare la velocità computazionale richiesta dal rendering, ed erano sicuramente abbastanza elevate da garantire ancora oggi delle prestazioni e un colpo d'occhio degne di una grande esclusiva PS4.

Un "ragno" nuovo di zecca

Per presentare il gioco è stato utilizzato un teaser trailer piuttosto classico, che non fornisce spunti sufficienti a consentirci di identificarne con precisione le varie sfaccettature dell'impianto ludico. A giudicare dalle prime immagini sarà un prodotto straripante d'azione, veloce e dinamico come si confà a un supereroe con il vezzo di saltare di palazzo in palazzo sparando ragnatele (se siano organiche o meno ancora non ci è dato saperlo, dato che nel corso della storia ci sono state diverse versioni contrastanti a riguardo). Speriamo possa rivelarsi una sorta di free-roaming stilisticamente in linea con il già citato InFamous Second Son, magari con un sistema di combattimento completamente rielaborato e meno confusionario. Il più grande focus della produzione sembra comunque essere la grande mobilità del suo protagonista, che già nel trailer si divertiva a saltellare e a fare sfoggio di acrobazie e di parkour (è confermato, ci sarà anche quello) degne della sua fama.

La pagina dedicata al gioco sul sito ufficiale del team di sviluppo parla di uno Spider-Man inedito, mai visto in nessun film o fumetto ad esso dedicato. Interpreteremo un Peter Parker più esperto e abile; non saremo eroi alle prime armi, ma una vera e propria minaccia per tutti i criminali di New York. Siamo rimasti colpiti soprattutto da una frase in particolare, quella che chiude il breve paragrafo con cui viene descritto il gioco. Parla di un Peter Parker che, oltre a far fronte al peso della responsabilità, sarà impegnato anche a gestire - non senza fatica - anche la propria caotica vita sociale. Che sia una sorta di apertura a un'avventura bipartita, in cui troverà spazio una storyline più ampia con all'interno anche qualche sezione un po' meno adrenalinica?

Spider-Man L’annuncio si è abbattuto sulle nostre fragili menti di videogiocatori soltanto pochissimi giorni fa, e già non vediamo l’ora di scoprire qualche dettaglio extra sulla nuova avventura del nostro amichevole Uomo Ragno di quartiere. Speriamo soltanto di avere nuove informazioni nel più breve tempo possibile, e che il team di sviluppo riesca finalmente a regalarci un titolo degno dell’importanza della licenza sui cui si basa (i tie-in non sono sicuramente il terreno migliore su cui testare la solidità della carriera videoludica di un personaggio nato e cresciuto su altri media). Le premesse ci sono tutte: il teaser è adrenalinico e ben assemblato, e la storyline (completamente originale) pare essere realizzata proprio in collaborazione con la stessa Marvel. Un progetto ambizioso come raramente se ne erano visti nel limitatissimo mondo dei videogiochi ispirati ai fumetti. Speriamo dunque che anche Marvel riesca a portare sugli scaffali un prodotto in grado di rivaleggiare per qualità con l’impeccabile serie “Arkham” della sua più diretta concorrente, perché le potenzialità per fare bene e replicare il grande successo della serie sviluppata da Rocksteady ci sono tutte.

Quanto attendi: Spider-Man

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 71
90%
nd