Anteprima Super Smash Bros WiiU

I nuovi personaggi, le nuove arene, il nuovo gameplay della rissa tra tutte le mascotte Nintendo!

anteprima Super Smash Bros WiiU
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • 3DS
  • Wii U
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Due sono le certezze di Nintendo in questo periodo piuttosto turbolento: a Maggio ci aspetta Mario Kart 8 con le sue piste avvitate su sé stesse e il parco macchine stralunato, poi più avanti nell'anno sarà la volta di Super Smash Bros Wii U e 3DS, la rissa travestita da party game tra tutte le celebrità Nintendo.
Esattamente come gli episodi usciti su Gamecube e Wii, il quarto Super Smash Bros si prospetta come un videogioco enciclopedico, zeppo di personaggi, arene e altri camei estratti dalla secolare storia della casa di Kyoto. Se avete fatto caso, già dopo l'annuncio ufficiale allo scorso E3 Masahiro Sakurai (il creatore di Kirby e producer del picchiaduro in questione) non è passato giorno che un nuovo screenshot comparisse sulla pagina ufficiale Miiverse e più recentemente ogni Nintendo Direct ha puntualmente proposto qualche minuto di risse in video.
L'attesa ormai diventa febbrile e per questo abbiamo voluto in questo raccogliere in questa anteprima le informazioni di rilievo diffuse negli ultimi mesi. Ma da ora in poi vi promettiamo aggiornamenti più tempestivi, a cadenza mensile. O quasi...

Il gameplay

Partiamo dall'aspetto meno dibattuto. Semplicemente perchè Nintendo non ha ancora voluto dare in mano il gioco alla stampa essendo stato sempre mostrato per interposta persona. Di sicuro Super Smash Bros Wii U si posizionerà in maniera intermedia tra la frenesia di Melee ed i ritmi più dilatati di Brawl.
L'idea non è tanto quella di semplificare le regole e venire incontro ai giocatori casual, quanto quella di stabilire un nuovo punto di partenza per tutti. I giocatori hardcore dovranno per forza di cose rinunciare a finezze quali il tripping, quello stato prono di semi-stunning successivo ad un dash, che aumentava senza ragione la probabilità di essere sbattuti fuori dall'arena (e quindi perdere una vita), l'edge-grabbing, quell'invincibilità ottenuta nel caso in cui si rimane aggrappati al bordo dell'arena che ora sarà subordinata al tempo trascorso in aria, e anche il meteor smash, la "spanciata" dall'alto verso il basso giudicata fin troppo potente per alcuni personaggi come Link.
Aggiungiamo pure il fatto che alcuni Strumenti come ad esempio la mazza da baseball sono stati rivisti non solo nel design ma anche negli effetti, ed otteniamo un gameplay nuovo sotto molti aspetti, destinato ad essere studiato dalla comunità di appassionati e digerito a dovere solo dopo moltissimi round di combattimento.
Come ci rivela lo stesso Sakurai, il team di sviluppo sta spendendo in queste settimane moltissimi sforzi nel ribilanciare i rapporti tra i personaggi. Bowserad esempio è risultato dopo i primi test eccessivamente potente e si è deciso di depotenziarlo. In realtà il discorso è molto più complesso e non può essere ricondotto ad una opposizione tra vantaggi e svantaggi: ci sono da considerare il design degli stage, rapporti d'altezza tra personaggi, range di fuoco, 1 contro 1 piuttosto 1 contro molti, eccetera eccetera.
Lungi dal voler solo esternare i propri dubbi, Sakurai ha proposto una ragionevole soluzione: agli attacchi più potenti sarà contrapposto un tempo più lungo per bloccarlo, mentre a quei personaggi più deboli saranno garantiti tempi di recupero più veloci.

I personaggi

Già allo stato attuale Super Smash Bros per Wii U trabocca di una valanga di mascotte, provenienti dalla squadriglia Nintendo ma anche da altre celeberrime software house nipponiche. Il cast non è ancora completo, ma comincia ad assumere una forma concreta e sopratutto fresca visto il discreto numero di new entry.
Da Super Smash Bros Brawl ritornano Mario, Donkey Kong, Bowser, Pikachu, Link (rivisto nel set di mosse che ora attinge perlopiù da Skyward Sword), Samus Aran, Kirby, Fox McCloud, Toon Link (dal remake HD di Wind Waker), Pit di Kid Icarus, Luigi ed Olimar contornato dai suoi Pikmin.
All'E3 furono annunciati:

  • Megaman: il robottino blu Capcom si cala nella mischia forte del suo allure 8 bit e dei laser sparati dal cannone sul braccio sinistro, la scivolata rasoterra, un pugno molto rapido dal basso verso l'alto e la comparsa del cane robotico Rush per spiccare balzi verso l'alto
  • Cittadino di Animal Crossing: dall'arena in Via degli Acquisti alla presenza del Cittadino come lottatore: la serie Animal Crossing ne ha fatta di strada in questi anni ed ora è tenuta in gran considerazione da Nintendo. Lo stile di combattimento del Cittadino prende spunto dagli oggetti impugnabili, quindi la pala per sotterrare gli avversari, la fionda, l'ascia per far cadere tronchi d'albero e i palloncini per svolazzare sul campo di battaglia. Il suo stile di combattimento resta un po' criptico: a nostro avviso potrebbe rassomigliare a Ness, quindi ben piantato per terra e dagli attacchi devastanti nel corto raggio.
  • Allenatore/trice di Wii Fit: è stato annunciato come nuovo lottatore proprio la silhouette che seguiva i nostri esercizi effettuati tramite Balance Board in Wii Fit. La perfezione marziale dello yoga è alla base del suo stile di combattimento: flessioni e allungamenti si intrecciano a colpi in stile karate, tra piroette e schivate fulminee.

Negli ultimi mesi sono stati confermati alcuni ritorni e presentati un paio di debuttanti niente male:
  • Marth: lo spadaccino di Fire Emblem è un gradito ritorno, per quanto per il momento sembra latitare il sodale Roy. Ci sono poche differenze rispetto al design di Brawl, così come nel suo set di mosse: tuttavia Sakurai ha intenzione di potenziare le sue azioni difensive, associando un elevata probabilità di stunning a seguito di una parata con lo scudo
  • Sonic: che dire di Sonic, la mascotte dell'eterna rivale Sega? In Brawl il porcospino blu era un vero portento, maneggevole eppure imprevedibile. A parte l'annuncio arrivato in concomitanza con la pubblicazione di Sonic Lost World, poco altro si sa sul suo set di mosse...
  • Zelda: c'è spazio ovviamente anche per la principessa Zelda, che ironia della sorte fino ad ora è stata un personaggio giocabile in Super Smash Bros ma mai nella serie The Legend of Zelda. In verità, Spirits Track su Nintendo DS offriva alcune breve sequenze nei suoi panni ed è proprio dal capitolo portatile che deriva la Zelda di Super Smash Bros per Wii U: armatura leggera, Cavaliere d'Acciaio a corredo e pare niente Sheik che in effetti dopo Ocarina of Time se ne è andato in pensione
  • Diddy Kong: il nipote cool di Donkey Kong non poteva certo mancare dalla rissa Nintendo dopo i due clamorosi Donkey Kong Country Returns. Rispetto a Brawl il primate, però, ha visto un signficativo cambiamento che lo ha portato verso una maggior elasticità e flessibilità. Spicca balzi più alti grazie ai bonghi a propulsione, ma anche a terra si allunga a dismisura come se fosse un Dhalsim della giungla. Uno stile di combattimento nuovo in Super Smash Bros, che non vediamo l'ora di sperimentare!
  • King Dedede: il cattivone multicolor di Kirby è uno dei pesi massimi al pari di Donkey Kong e Bowser. Graficamente è migliorato tantissimo attraverso un set di buffe espressioni e pose plastiche lisergiche; in termini di gameplay, invece, sembra cambiato pochissimo visto che l'arma principale resta il martello gigante che si porta appresso!
  • Lucario: in Brawl il Pokémon Aura spaccava veramente, altro che le scossette di Pikachu! La sua potenza non è affatto intaccata in Super Smash Bros per Wii U, salvo che i suoi attacchi sono più veloci e di maggior impatto solo una volta che l'Aura è caricata al massimo. Nel clima offensivo di Brawl caricare alcune mosse diventava veramente problematico e specie nelle arene più piccole alquanto pericoloso: come si comporterà il successore?
  • Rosalina: Rosalina è l'ultima principessa dell'universo di Super Mario. Visto che Peach non bastava, nei due Galxy e nel recente 3D World la mamma delle stelle Luma ha un ruolo di spicco: Nintendo sta evidentemente cercando di farla conoscere ai più, sperando che non cada nel dimenticatoio come Daisy sfruttata nei Mario Kart e Party e basta. Ad ogni modo l'azzurra nobildonna deve buona parte della propria forza offensiva alle Luma: quest'ultime sono infinite e possono essere scagliate contro gli altri giocatori, godendo per alcuni istanti di vita propria secondo quel doppio controllo che ci avevano già obbligato gli Ice Climbers nei precedenti episodi
  • Little Mac: infine, il più recente Nintendo Direct ha introdotto nell'arena il pugile professionista Little Mac che tutti i giocatori di Punch Out! conoscono. Il trailer mostrato ha evidenziato non solo l'arena ring del circuito pugilistico Nintendo, ma anche concesso una rapida occhiata al campionario di mosse del lottatore che si basano sul tempismo e sulla precisione delle schivate, esattamente come nel videogioco d'ispirazione. Il suo punto di forza è l'uppercut, che se caricato riempiendo una barra esclusiva posta nella parte bassa dello schermo determina un violentissimo KO e la probabile uscita de facto dal terreno di gioco!

Le arene

Le arene rappresenteranno con ogni probabilità la maggior differenza tra l'offerta della versione casalinga e quella portatile. Il principio guida è quello dell'apparizione più recente di un determinato franchise: così l'arena di Pikmin finisce su Wii U perchè qui è apparso lo scorso anno il terzo episodio dello strategico, mentre l'arena di Fire Emblem trasloca su 3DS a causa di Awakening. Ciononostante è lecito attendersi una certa elasticità, tant'è che magari il medesimo franchise comparirà con un'arena in entrambe le versioni, ogni volta adattata secondo l'atmosfera e lo spirito dell'episodio più recente visto in salotto o sulla gamma di due schermi.
Tra le arene annunciate di recente si vedranno sicuramente su Wii lo stadio da boxe di Punch Out ed il planetoide di Super Mario Galaxy. Se la prima garantirà mosse peculiari sfruttando le corde dell'apron ring, la seconda giocherà qualche scherzetto legato alla variazione della gravità.
Su Nintendo 3DS, invece, avremo senz'altro uno stage ispirato al treno protagonista di The Legend of Zelda: Spirits Track: con i suoi molteplici vagoni e gli imprevisti scambi di binari, la dinamica dovrebbe ricordare lo stage Big Blue ispirato ad F-Zero. Altre arene "mobili" sono quella di Pilotwings dove si combatte sulle ali di un biplano giallo limone e quella ispirata alla infingarda Rainbow Road dei Mario Kart. A queste si aggiunge lo stage fortemente ispirato a Fire Emblem: Awakening con tanto di colossi da distruggere come nell'arena di Kid Icarus in Brawl. Alquanto curioso lo stage ambientato nel canile di Nintendogs: qui i lottatori saranno piccolissimi, mentre i cuccioli assumeranno dimensioni degne di Mamma, ho ristretto i ragazzi!

Gli assistenti

In principio vi erano le Poké Ball, poi Brawl ha esteso la gamma di creature evocabili ad altri "mostriciattoli" Nintendo. Gente che si meritava senz'altro un posto come Trofeo, ma mai avevano calcato i campi di battaglia.
Super Smash Bros Wii U tira fuori dalla teca da museo tutti gli Assistenti del passato episodio, ma ne aggiunge ovviamente di nuovi tenendosi aggiornato con le più recenti evoluzioni dei franchise della casa di Kyoto. Negli screenshot e trailer abbiamo individuato il sottomarino Blue Sharck di Steel Diver, il kappa barcaiolo Remo degli Animal Crossing, il Signore Oscuro boss finale del minigioco di Street Pass, il cucciolo di Fresh Bulldog che come in Brawl invade letteralmente lo schermo, la tenera Ashley di Wario Ware (cosa farai mai lo scettro che impugna?), la divinità Palutena di Kid Icarus, Mother Brain di Super Metroid, come dimenticare il ritorno dello Skull Kid (un ulteriore indizio del remake di Majora's Mask?) e dulcis in fundo i leggendari Xerneas e Yveltal di Pokémon X e Y.
Questo elenco serve a rendere conto della varietà e della vastità di franchise a cui Sakurai può attingere, ma anche del carattere enciclopedico che pochissimi videogiochi possono vantare. Super Smash Bros Wii U è senz'altro uno di questi!

Super Smash Bros Super Smash Bros per Wii U uscirà molto probabilmente nel corso dell'Autunno 2014. Dall'annuncio allo scorso E3 ad oggi sono stati presentati già molti lottatori, vecchi e nuovi, così come svelate alcune arene e definite le basi del nuovo sistema di combattimento, posto a metà strada tra quello di Melee e quello di Brawl. Nei prossimi mesi conosceremo altre peculiarità della rissa enciclopedica Nintendo e speriamo vivamente di poterci mettere le mani sopra in occasione della prossima kermesse losangelina!

Che voto dai a: Super Smash Bros

Media Voto Utenti
Voti totali: 36
8.7
nd