Anteprima Tales of Berseria

Bandai-Namco presenta il suo Tales of Berseria all'RPG Tour. Il nuovo capitolo della serie si presenta con un personaggio principale estremamente carismatico ed un sistema di combattimento rivisto sotto tanti aspetti.

Tales of Berseria

Videoanteprima
Tales of Berseria
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Ps3
  • Pc
  • PS4

A quanto pare i fan della serie Tales of possono nuovamente gioire: i primi mesi del 2017 vedranno infatti giungere su Playstation 4 e PC Tales of Berseria, un'avventura inedita che vede Mutsumi Inomata e Kosuke Fujishima prestare ancora una volta penna e idee per dare vita a una storia incredibile, animata da personaggi particolarmente profondi. Berseria non vuole però regalare agli appassionati qualche semplice miglioria diluita qua e là, ma proporre letteralmente una rivoluzione per la serie, partendo da un sistema di combattimento rivisto sotto molteplici aspetti e mettendo per la prima volta una protagonista femminile al centro dell'universo narrativo. La nostra curiosità durante la presentazione è stata quindi calamitata da Velvet Crowe: un'eroina oscura, dilaniata da un conflitto interiore che ci è sembrato ispirato e interessante.

Spirito Berserker

I lunghi capelli neri, i vestiti consumati dal vento e dalle battaglie e quello sguardo triste ma particolarmente deciso hanno saputo conquistarci nel giro di pochissimi istanti. Quello che gli sviluppatori di Berseria vogliono tentare di fare con questo nuovo capitolo è cercare di coinvolgere il più possibile il giocatore, soprattutto dal punto di vista emozionale.

Prima di incupirsi Velvet era una ragazza solare, e solo una serie di sfortunati eventi, verificatisi tre anni prima dell'inizio della nostra storia, ne hanno cambiato profondamente lo spirito. Il tutto avviene durante una notte nefasta, con una luna scarlatta alta nel cielo e un contagio implacabile. La famiglia di Velvet non sopravvive alla piaga e anche la nostra eroina viene parzialmente infettata dal "virus" Goma. Per sua fortuna però è il solo braccio sinistro a cambiare forma, crescendo enormemente e tingendosi di quello stesso rosso che colorava il terreno sotto ai suoi piedi. La storia da qui si frammenta e Yasuhiro Fukaya, Producer Bandai-Namco presente durante la presentazione del titolo, cambia bruscamente discorso per non rivelare troppo della trama. Il suo intento però era ben preciso e il risultato perfetto: il nostro interesse verso l'evolversi della vicenda era già cresciuto a dismisura, un elemento che ci spinge ad attendere con ansia l'arrivo di questa avventura in occidente. Se la storia resta quindi celata, non si può dire altrettanto dei comprimari che affiancheranno Velvet nel suo cammino: una squadra di personaggi stereotipati che sembravano però avere tutte le carte in regola per completarsi a vicenda e formare un team affiatato e vincente. Non mancherà la classica maghetta pronta a lanciarsi all'avventura, un solitario combattente che vedrà in Velvet un punto di riferimento da seguire, e ci saranno ovviamente anche eroi più oscuri, come Rokurou Rangetsu, un samurai che volontariamente ha stretto un patto con i demoni per acquisire poteri speciali ma che, a quanto pare, è in grosso debito ora con la nostra eroina. Un bel team eterogeneo dunque, grazie al quale passare decine e decine di ore sul titolo in un mondo variegato e che riesce offrire panorami e paesaggi ben diversificati. Dicevamo però che questo Tales non vuole solo proporre una storia nuova, mescolando invece anche le carte anche per quanto concerne l'intero sistema di combattimento.

Il nuovo combat system è denominato Enhanced Linear Motion Battle System - ELMBS- e porta la dinamicità negli scontri a nuove vette rispetto a quanto eravamo abituati a vedere nella serie. In questo frangente è la Soul Gauge a fare la parte del leone, introducendo una libertà totale nelle arti da utilizzare in battaglia. A differenza di Tales of Zestiria, infatti, sarà ora possibile concatenare tra loro fino a quattro arti differenti ed utilizzarle senza limitazioni eccessive. La Soul Gauge citata in precedenza serve quindi a quantificare l'efficacia delle nostre abilità: durante il combattimento, da far partire come sempre scontrandosi con i nemici sulla mappa di gioco, ci sarà la possibilità di rubare anime e di consumarle in continuazione proprio attraverso l'utilizzo delle arti, e la gestione strategica di questa opzione sarà indispensabile per rendere efficaci i nostri attacchi. Continuando a lanciare incantesimi senza sosta la Gauge si vuoterà velocemente, facendo perdere potenza ai colpi o addirittura evitando che questi vadano a segno completamente. Ci è sembrato insomma un sistema dinamico che risolve uno dei problemi storici della saga, puntando a tenere il giocatore sempre molto attento durante i duelli e disincentivando quindi il button mashing. La telecamera migliorata non dovrebbe, almeno in questo capitolo, tornare a presentare i grossi difetti mostrati negli altri episodi della serie.

Tales of Berseria Tales of Berseria arriverà su PS4 nel 2017 ma gli elementi presentati durante questo RPG tour ci hanno lasciato davvero ottime sensazioni. Velvet è un’eroina carismatica e dal background particolarmente intrigante, e il nuovo sistema di combattimento aggiunge quel pizzico di dinamicità extra che non guasta mai, imponendo all'utente maggiore attenzione nella gestione degli attacchi. Restiamo dunque ansiosi di metterci le mani sopra e provarlo in maniera approfondita, ma i fan della serie possono aggiungere un altro titolo alla loro wishlist.

Quanto attendi: Tales of Berseria

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 43
79%
nd