Anteprima Tales of Zestiria

Draghi, Abitanti del Cielo e libertà d'esplorazione. La casa dei Tales of è ancora Playstation 3.

anteprima Tales of Zestiria
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Ps3
  • Pc
  • PS4
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

"Una nuova esperienza di gioco". Questo è Tales of Zestiria nella mente di Hideo Baba, attuale portavoce del Tales Studio, il primo ad entusiasmarsi del lavoro dei suoi sviluppatori.
Quest'anno il Giappone festeggerà il ventesimo anniversario del gioco di ruolo nato su Super Nintendo nel 1994, e anche se in Europa il conteggio dei compleanni è un po' più difficoltoso, l'attesa per il nuovo capitolo Tales of Zestiria è alta sia in madrepatria che nel Vecchio Continente.
Hideo Baba lo ha annunciato lo scorso 12 Dicembre durante un live-streaming alla giapponese, di quelli con decine di slide, le interviste ai doppiatori e in coda un piccolo trailer. Fortuna che alcuni articoli sulle riviste nipponiche e la partecipazione alla Jump Festa hanno fatto emergere ulteriori novitá sulla componente narrativa, mentre rimangono celati le caratteristiche del gameplay e del sistema di combattimento.

Abitanti del Cielo e umani in rovina

Il mondo di gioco è il continente di Greenwood. Qui si contendono il dominio sopra l'intero territorio l'Impero di Lowlance ed il Regno di Highland. Non ci è dato di sapere cosa li differenzia e li rende antagonisti, eccezion fatta per la collocazione geografica: marittima e pianeggiante per il primo, montagnosa o collinare per il secondo.
Nonostante l'astio, tutti gli abitanti di Greenwood hanno almeno un aspetto in comune: una fede cieca verso gli Abitanti del Cielo, nonostante nessuno abbia mai conosciuto un essere appartenente a tale progenie angelica. Le divinità ultraterrena comunicano con gli uomini attraverso monaci e preti, meglio conosciuti come Salvatori, i quali sono prescelti direttamente dagli Abitanti del Cielo.
Da qualche parte a Greenwood, celata a sguardi indiscreti, cresce l'impervia Foresta degli Abitanti del Cielo, dove umani e divinità vivono in armonia. Slay è un giovanotto cresciuto in questa foresta dove si è mantenuto puro; dentro di lui si cela un particolare potere, che gli Hyouma (Demoni Posseduti) temono alquanto. Ma nonostante egli possegga la capacità di scacciare i malefici assalitori, ha sempre ascoltato le terribili storie che raccontano gli anziani in merito a ciò che fanno i demoni quando attaccano il villaggio dove Slay dimora. Al massimo può spingersi verso una radura, dove sorgono alcune antiche rovine e leggere un libro intitolato "I Registri del Cielo", dove si fantastica di un passato in cui uomini e Abitanti del Cielo comunicavano e vivevano tra di loro.
Succede un giorno che tali rovine crollano improvvisamente e Slay viene inghiottito nella voragine creatasi, abbandonando precipitosamente la Foresta degli Abitanti del Cielo e capitombolando a Greenwood. Anche una ragazza è stata coinvolta nel crollo delle rovine: Slay -che è di animo puro- si offre di salvarla e condurla al sicuro. Solo più tardi conoscerà il suo nome e la sua storia: si chiama Alice, è una principessa ma per via del suo fare mascolino ha preferito la via del cavaliere piuttosto che quella di cortigiana. Essendo l'ultima figlia del re non ha molte chance di sedere sul trono e per questo ha preferito imparare a cavalcare e combattere, così da partire ed esplorare il continente.
Alice possiede un temperamento molto forte, è disposta a sacrificare sé stessa pur di proteggere la propria nazione ed i suoi abitanti. Per questo il suo carattere è estremamente serioso e contrapposto all'indole ottimistica di Slay.

Sai che c'è di nuovo?

La presenza soprannaturale degli Abitanti del Cielo rimanda in parte a Dragon Quest, ma lo sviluppo psicologico dei personaggi è tutta farina del sacco dei Tales of. La presenza di due personaggi il cui destino è così legato, nonostante caratterialmente siano praticamente agli antipodi, ha marchiato indelebilmente Tales of Xillia e promette di incidere anche nella narrazione di Tales of Zesteria.
D'altronde lo staff è il medesimo dei due Tales of Xillia a cominciare dalla coppia di character designer, ovvero Fujishima e Inomata, che disegneranno i personaggi principali (ancora -però- non si sa chi disegnerà chi), i quali saranno affiancati da Okamura e Iwamoto, già responsabili del comparto artistico dei passati Tales of, i quali avranno il compito di disegnare i personaggi minori. Si prospetta un cast particolarmente ricco per l'ultimo episodio su Playstation 3?
Importanti avvicendamenti anche per quanto concerne le musiche, dove Go Shiina (Tales of Legendia) affiancherà Motoi Sakuraba nella composizione dei brani. Per certi versi sembra che il Tales Studio stia cercando di impostare lo sviluppo in house, affidando maggiori responsabilità ai propri membri e rinunciando in parte ai prestigiosi artisti esterni che in passato si erano avvicendati sui vari episodi.

Per quanto concerne il gameplay ci sono molte promesse, ma pochi annunci concreti. Hideo Baba sembra tenere molte novità nascoste ai fan, così da snocciolarne durante l'anno in occasione dei vari incontri ufficiali. Per ora c'è il fermo proposito di superare la linearità dei precedenti episodi (Xillia incluso), per strutturare gli ambienti da esplorare in maniera più aperta e varia. La stessa telecamera sembra inquadrare sempre il personaggio da dietro le spalle e non in maniera fissa come nei vecchi episodi: un'inquadratura dinamica sarebbe un bel passo avanti per il JRPG nipponico!
Un'autentica novità sarebbe anche l'assenza di transizioni tra esplorazione e scontri semi-casuali: i primi trailer lasciano intendere una fluidità tra i due aspetti di gioco. Che sia proprio questa la grossa novità che Baba ha in serbo per quanto concerne il sistema di combattimento? Ci rallegriamo, anche se con maggiore compostezza, per il ritorno dell'Around Step di Tales of Graces F, riproposto anche in Xillia 2.

Tales of Zestiria Il JRPG di culto "Tales of" non abbandona l'affezionato pubblico di Playstation 3. Similarmente a Persona 5, anche Tales of Zestiria ritarda per il momento il debutto su next-gen, concedendosi una corsa extra per affinare lo stile narrativo ed introdurre importanti novità nel gameplay. Slay ed Alice saranno chiamati a salvare il continente di Greenwood da uno scontro armato tra due regni che rischia di distruggerlo, oltre che recidere qualsiasi legame con i soprannaturali Abitanti del Cielo. Puro e ottimista lui, mascolina e seriosa lei, dovranno convivere a tutti i costi e guardarsi bene alle spalle: per la prima volta nella serie, infatti, compariranno i draghi ai quali sarà riservato un primario ruolo all'interno della trama di gioco. I dettagli circa il gameplay sono ancora piuttosto pochi, ma Hideo Baba ha promesso importanti novità: telecamera dinamica, ambientazioni affatto lineari e nessuna transizione da esplorazione a combattimenti. Nella speranza che tutti questi buoni propositi si realizzino appieno continueremo a scandagliare la stampa nipponica in cerca di importanti novità a proposito di Tales of Zestiria!

Che voto dai a: Tales of Zestiria

Media Voto Utenti
Voti totali: 7
8.7
nd