ARMS Global Testpunch Oggi alle ore 14:00

Giochiamo in diretta con la beta del picchiaduro Nintendo!

GCom11

Anteprima Tekken Hybrid

Svelato il progetto ibrido legato al marchio Tekken

anteprima Tekken Hybrid
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Ps3
Lorenzo Lorenzo "Kobe" Fazio ama il basket, o per meglio dire i Los Angeles Lakers, l’Hip Hop e il teatro. Dopo aver rincorso la carriera del finto regista, dal 2007 si spaccia anche per finto esperto di videogiochi scrivendo su Everyeye.it. Lo appassionano le belle storie e gli stili visivi ricercati. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

Tekken-mania

Per quanto i puristi dei picchiaduro guardino sempre con un pizzico di scetticismo a Tekken, ritenuto il paradiso del button mashing, è innegabile che la saga di Namco-Bandai si sia conquistata un posto speciale nei cuori di milioni di videogiocatori. Il terzo capitolo in particolar modo, ha rappresentato un caposaldo nella personale storia videoludica di moltissimi, merito anche di una Playstation che all'epoca era diventata a tutti gli effetti sinonimo di videogiochi e divertimento elettronico.
Evidentemente né Sony, né il publisher giapponese devono aver dimenticato i bei tempi andati. Non senza un pizzico di orgoglio quindi, mentre la saga tenta di rinnovarsi con Tekken 3D Prime Edition e il l'ambiziosissimo Tekken X Street Fighter, è stato annunciato Tekken Hybrid. Difficilmente definibile all'interno dei confini di un singolo medium, questo progetto è nasce come esclusiva per PS3.

Tre Tekken in un unico disco

Tekken Hybrid può essere definito come un pacchetto al limite del puro fan-service. Sebbene questo termine si carichi spesso di una valenza negativa, in questo caso è importante valutare con la corretta mentalità la portata dell'iniziativa di Namco-Bandai, dal momento che nessuno nasconde che si tratti di un prodotto creato a quasi esclusivo appannaggio dei fan del brand.
Sul blu-ray che tra non molto potrà essere acquistato nei negozi di videogiochi, saranno presenti tre diverse voci.
La prima è quella che regala al prodotto la propria essenza ibrida: Tekken Blood Vengeance, film in CG visionabile anche in 3D. Illustri sono i nomi degli addetti ai lavori: Dai Sato (Eureka Sevene e Cowboy Bebop) ha scritto la sceneggiatura, Digital Frontier (Resident Evil: Degeneration) si è preoccupata dell'animazione sotto la direzione di Yochi Mori, Shinji Higuchi (Evangelion) si è occupato dello storyboard, mentre Hitoshi Sakimoto, a lavoro su circa 150 videogames tra i quali molti Final Fantasy, ne ha curato la colonna sonora. I risultati raggiunti da questo dream team potete già leggerli nella nostra recensione del film, facilmente reperibile sfogliando le nostre pagine virtuali.
La seconda proposta di questo pacchetto, risponde al nome di Tekken Tag Tournament HD, riedizione in alta definizione del capitolo pubblicato su PS2 nel lontano 2000. I quasi quaranta lottatori, così come le modalità allora presenti, saranno al loro posto, compreso il tanto declamato Tekken Bowl, rilettura in salsa picchiaduro del classico bowling. Anche dal punto di vista del gameplay vero e proprio tutto resterà invariato e ancorato a scontri in tag team. L'unico aspetto che ha subito un leggero ammodernamento è quello grafico. Innanzitutto il frame-rate resterà fisso sui 60 fps. Inoltre la maggior parte delle texture sono state ridisegnate. Immutati invece i modelli poligonali che già all'epoca godevano di un surplus di poligoni che potranno essere apprezzati solo oggi su schermi in alta definizione.
Le proposte del pacchetto si chiudono con Tekken Tag Tournament 2 Prologue. Per quanto gli sviluppatori si siano preoccupati di sottolineare che non si tratterà di una demo di Tag Tournament 2, è impossibile non pensarlo dopo aver visto la pochezza di contenuti. Per quanto sia indiscutibile la qualità che caratterizzerà il gameplay di quest'ennesima iterazione, sempre efficace certo, ma sempre simile a sé stesso, i soli quattro lottatori e due modalità presenti renderanno Prologue poco più che un passatempo efficace per un paio di pomeriggi. Scegliendo tra Alisa, Xiaoyu, Devil Kazuya e Devil Jin sarà possibile imbastire match singoli 2 VS 2 oppure di vederli, anche in 3D, in una sorta di galleria interattiva. Sicuramente come antipasto è più che sufficiente, ma è difficile spacciare Prologue per qualcosa di più che non sia una breve, per quanto succosa, demo.

Tekken Hybrid Tekken Hybrid è senza mezzi termini un gigantesco fan service esclusivamente rivolto ai fedelissimi del brand. Inutile spacciarlo per ciò che non è o per ciò che non vuole essere. Il pacchetto, composto dal film Tekken Blood Vengeance e dai due Tekken Tag Tournament, ci è parso indubbiamente ben realizzato, ma anche fin troppo limitato per interessare chi non è cresciuto con la serie. Tuttavia è ancora troppo presto per esprimerci in un giudizio definitivo che, invece, arriverà puntuale con la pubblicazione nel nostro mercato di questo interessante prodotto.

Che voto dai a: Tekken Hybrid

Media Voto Utenti
Voti totali: 19
7.1
nd