GCom10

Anteprima The Sims Medieval

Presentato alla conference EA l'interessante spin-off di The Sims

anteprima The Sims Medieval
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • Pc
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Sono dieci anni che i nostri Sims vivono un'esistenza più o meno tranquilla, con tutte le comodità della vita quotidiana e le loro estenuanti routine lavorative. Electronic Arts deve aver pensato che dopo tre episodi ufficiali (senza contare l'infinità di espansioni presenti) fosse necessario un cambio di rotta, semmai per ingraziarsi una fetta un po' piú ampia dell'esigentissimo pubblico di questa generazione. Nasce così The Sims Medieval, mostrato per la prima volta qui alla gamescom sul palco della conferenza EA, che fonde l'immaginario di un regno medievale con le dinamiche gestionali, producendo un gioco che ha il potenziale per sorprendere ed interessare gli appassionati della serie.

Un intero regno da gestire

Nella breve sessione di live-demo sono state mostrate le principali caratteristiche di gioco. Il mondo di The Sims Medieval ci farà gestire un tipico borgo medievale, composto dai vari edifici tipici di quell'era: a dominare ovviamente tutto il territorio ci sarà il castello del nostro re, ma non mancheranno altre strutture da poter costruire, come case, cappelle ed altri edifici, tutti personalizzabili, ed ovviamente totalmente contestualizzati nell'ambiente storico, e stracolmi di troni, spade e baluardi.
Come di tradizione nella serie, ogni Sim creato avrà la sua personalità e le proprie ambizioni. stavolta, peró, le vite dei nostri avatar saranno caratterizzate in maniera sensibilmente diversa. Tra medicastri disposti a curare i malori dei sudditi con trattamenti non proprio canonici, valorosi cavalieri pronti a sfidarsi per difendere il proprio onore e magari conquistare il cuore di qualche principessa, o magari semplicemente impersonando qualche buontempone pronto ad umiliare un Sim alla gogna, la varietà di situazioni non sembra di certo mancare. L'obiettivo principale di The Sims Medieval - per quel che riguarda il gameplay - sembra quindi rinnovare le dinamiche classiche della serie, contestualizzandole in un nuovo setting, che si ispira ai "secoli bui" per offrire un corollario di nuove situazioni. Quest e differenti obiettivi da raggiungere a seconda dell'eroe che impersoneremo, saranno inoltre intramezzate dalle classiche fasi gestionali: tra la necessitá di esaudire le richieste dei nostri avatar e quella di instaurare e mantenere importanti relazioni sociali con gli altri abitanti del regno, potremo imbarcarci in epiche avventure che ci porteranno a scoprire la fonte della gioventù, difendere il nostro regno dall'attacco di un oscuro signore del male, progettare un matrimonio d'interesse per aumentare le nostre ricchezze, oppure forgiare la migliore spada in circolazione per il cavaliere di turno.
Da quel che si è visto durante la sessione live-demo della conferenza, l'interfaccia di gioco è pressoché rimasta invariata da The Sims 3: la gestione completa della telecamera ci permetterà di esplorare ogni angolo del borgo, e di zoomare sugli edifici per visualizzare il loro interno. Per impartire un comando al nostro Sim utilizzeremo nuovamente dei menù a comparsa, ovviamente tutti rivisitati graficamente per rientrare nello stile artistico dell'epoca storica in esame.

The Sims Medieval L'universo di The Sims, dopo anni di onorata carriera, non sembra perde terreno, confermando l'intenzione del publisher di espanderlo con nuovi elementi e dinamiche. The Sims Medieval è un progetto che sembra far felici soprattutto i fidelizzati della serie: al gameplay evoluto presente in The Sims 3 viene aggiunto un sistema di missioni ed obiettivi tutti contestualizzati in una nuova epoca, il medioevo, che offrirà sicuramente spunti innovativi agli sviluppatori per creare un' esperienza di gioco del tutto nuova. Attendiamo la prova pratica che arriverà durante il prosieguo della fiera, per confermare quello di buono visto nel trailer ufficiale e nella breve sessione di gioco mostrata sul palco EA.