Nioh (Patch 1.06) Oggi alle ore 17:00

Vi mostriamo le nuove missioni di Nioh!

GCom12

Anteprima The Walking Dead Video Game

Activision presenta lo shooter zombesco

anteprima The Walking Dead Video Game
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Wii U
  • Pc
Alessandro Mazzega Alessandro Mazzega prende confidenza fin da tenera età con pad e tastiera e si appassiona rapidamente al mondo dei videogiochi, lavorando come giornalista sulle principali realtà online e occupandosi di sviluppo, attualmente in Forge Reply. Bassista fallito, ha ormai venduto lo strumento per passare dietro al microfono, sia per cantare che per condurre il podcast Gaming Effect. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Il panorama dei videogiochi ispirati a The Walking Dead, celebre serie prodotta da AMC, inizia a farsi affollato, segno che il brand si è ormai imposto con una connotazione cross mediale e il seguito dei fan è talmente appassionato da richiedere a gran voce nuove opere, in forma di serie televisiva, fumetto o videogioco, basta che la qualità rimanga inalterata.
Dopo i primi due episodi prodotti da Telltale, il cui terzo è in arrivo durante questo mese di Agosto, l'annuncio di un nuovo prodotto legato alla serie è giunto inaspettato, al punto tale che la presentazione avvenuta a porte chiuse durante il Gamescom 2012 non includeva alcuna demo in movimento ma solo un lunga dichiarazione di intenti, per un gioco che si dimostra tanto atteso quanto avvolto nel mistero.

Prequel

Il nuovo videogioco ispirato a The Walking Dead precorrerà quanto narrato dalla serie televisiva, collocandosi nel primo periodo di diffusione dell'infezione che ha portato il mondo verso l'estinzione dell'uomo, nel quale c'è ancora un speranza e tutti i sopravvissuti della Georgia tentano di raggiungere Atlanta, pensando erroneamente che sia un luogo sicuro, nel quale l'esercito è intervenuto e la situazione è in via di risoluzione.
Anche Daryl Dixon, interpretato originariamente da Norman Reedus, tenterà di spostarsi verso la città, scontrandosi brutalmente con la realtà di un mondo che non sarà mai più lo stesso.
Il gioco, quindi, ne ripercorrerà le gesta, svelando alcuni dettagli inediti, come la motivazione del suo attaccamento ad un'arma atipica come la balestra e il rapporto con il fratello, figura di spicco della prima stagione televisiva.
Il team Termina Reality, quindi, sta lavorando a stretto contatto con la produzione della serie, in modo da riuscire ad integrare l'universo di The Walking Dead senza incongruenze ma, anzi, espandendone i confini e focalizzando l'attenzione su uno dei personaggi che nella seconda stagione sono cresciuti di più, sia in termini di minutaggio su schermo che di importanza nell'intreccio, lasciando che i riflettori televisivi rimangano puntati su Rick e sulla sua famiglia.

Viaggio allucinante

The Walking Dead, quindi, si configurerà come una sorta di road game, nella quale Daryl partirà con un mezzo a due posti, poco affidabile ma funzionale, e percorrerà le strade che lo separano da Atlanta, lottando contro i non morti e, fattore altrettanto importante, con la scarsità di generi di prima necessità.
Lungo la strada sarà possibile fare delle tappe, soprattutto per recuperare il carburante necessario per ripartire, esplorando lo scenario con il massimo dell'accortezza e dubitando di ogni dettaglio, dal fumo che proviene dal tetto del supermercato all'angolo, fino alle auto abbandonate in mezzo alla carreggiata, che potrebbero nascondere non morti pronti a passare all'attacco, strisciando da sotto i veicoli o barcollando fuori dalle costruzioni vicine.
Durante gli spostamenti si potranno trovare aree bloccate, nelle quali si dovrà scegliere se tornare indietro e cercare un'altra strada oppure scendere dal veicolo e proseguire a piedi, magari cercando un mezzo alternativo una volta superato il punto critico, con l'opportunità di trovarne uno più capiente in modo da trasportare più oggetti o persone ma, d'altra, parte, consumando più carburante.
Proprio le persone, quelle rimaste tali, giocheranno un ruolo fondamentale: ad ogni incontro con un sopravvissuto si potrà decidere se aiutarlo o ignorarlo, arrivando a caricarlo sul mezzo per farlo unire al gruppo, in modo da sfruttarne le abilità peculiari.
Tra veterani di guerra esperti con le armi da fuoco e provette infermiere si potrà tentare di creare un team in grado di fronteggiare le minacce peggiori, inviando i più valorosi in missioni in solitario per il recupero di acqua, cibo e medicine, avendo l'accortezza di valutare le statistiche di ognuno, in pieno stile gioco di ruolo, in modo da massimizzare le probabilità di successo.

Combattere o fuggire

I veri protagonisti di The Walking Dead saranno comunque sempre loro, gli zombie, stupidi ma affamati e in grado di utilizzare i loro sensi, compreso l'olfatto, per percepire la presenza del giocatore.
Le routine comportamentali sono state ben studiate e non si limiteranno a far camminare un Walker dal punto in cui si trova verso il giocatore seguendo il percorso più breve, ma tenteranno in ogni modo di far sì che i non morti si trasformino in una minaccia vera e propria, resa meno reale solo dalla presenza di un sistema di smembramento che sembra molto simile a quello visto in azione in Dead Island, con l'opportunità quindi di menomare gli avversari in modo da rallentarli, dando poi il colpo di grazia con la giusta sicurezza.
Proprio il corpo a corpo, però, rivestirà un ruolo fondamentale e non sarà possibile procedere a semplici instant kill per liberarsi degli avversari ma si capirà rapidamente che il combattimento sarà solo una delle opzioni, spesso da mettere in secondo piano a favore di una sana fuga o di un agire silenzioso e circospetto.
Le armi da fuoco, quindi, non saranno il mezzo d'offesa preferito di Daryl, a causa della brutta abitudine di fare troppo rumore, attirando quindi tutti i non morti delle vicinanze, e il protagonista scoprirà la sua passione per la già citata balestra, vero e proprio simbolo del personaggio nella serie televisiva, insieme al suo giubbotto con le ali disegnate sulla schiena.

The Walking Dead Survival Instinct Il progetto illustrato da Terminal Reality è sicuramente interessante anche se per ora rimane sulla carta, seppure digitale, accompagnato da alcuni screenshot che, però, non possono in alcun modo dare delle indicazioni veritiere sul gameplay e possono solo introdurre l’aspetto estetico e l’ambientazione, ancorata ai canoni dettati dalla serie televisiva, con i suoi colori spenti e la fotografia ben riconoscibile. Sicuramente, però, la firma di Activision al timone del publishing del prodotto è un’iniezione di fiducia per il futuro, con la speranza di poter finalmente provare con mano una versione dimostrativa che possa trasformare in realtà tutti i buoni propositi espressi fino ad ora.