Q&A Domande e Risposte Oggi alle ore 16:00

Rispondiamo in diretta a tutte le vostre domande e curiosità

Anteprima Theatrhythm Final Fantasy

Square Enix trasforma la sua saga principe in un rhythm'n game

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • iPad
  • 3DS
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Al delicato arpeggio del tema portante della saga di Final Fantasy si aggiunge un soave ritmare di percussioni, via via rinsaldato da un ampio strimpellare di violino. Ecco l'arrangiamento del classico main theme proposto dai sound designer di Indieszero, compagnia già responsabile di numerosi titoli portatili come DuelPenSports, Electroplankton e Retro Game Challenge, ed attualmente al lavoro su Theatrhythm Final Fantasy, un rhythm'n game sulle musiche di uno dei JRPG più celebri di sempre.
Già, un gioco musicale. La cosa inizialmente ci ha spiazzato e non c'è voluto nemmeno molto per etichettarlo come "stramberia nipponica" (requisito comunque essenziale per finire tra le fila della Japanese Summer), ma con il passare delle ore ogni cosa è diventata più comprensibile.
Anzitutto, la saga giunta oramai al quattordicesimo episodio di bislacchi spin off ne ha visti a bizzeffe: picchiaduro, racing game, giochi da tavolo, action adventure, simulazioni cestistiche e chi più ne ha più ne metta. E poi certo, il gameplay di un rhythm'n game ha solo bisogno dell'immaginario e dell'atmosfera della fantasia finale, non di certo del suo gameplay. Quest'ultimo deve assolutamente poggiarsi sulle proprie gambe...

Theater+Rhythm=Theatrhythm

Come gran parte della attuale line up di Nintendo 3DS, Thaterhythm Final Fantasy nasce sul precedente portatile Nintendo: l'abbandono repentino da parte di Nintendo della console ha imposto il trasloco in fretta e furia, giustificato a posteriori come una mancanza di spazio delle cartucce di Nintendo DS.
Non c'è infatti nessun elemento tecnologico che possa dare ragione a Square Enix, ivi incluso il finora sottosfruttato 3d senza occhialini.
Il gameplay si appoggia interamente sul touch screen in una maniera molto simile alla serie Ouendan. Vi sono tre tipologie d'icone nel corso dei combattimenti: rossa per un fugace tocco dello schermo, gialla per tracciare una linea e verde per mantenere la pressione sul display. Combinando questi tre comandi alquanto basilari si è in grado di assecondare il ritmo della musica in sottofondo, nonché rispettare il livello di difficoltà selezionato, palpabile sopratutto dai percorsi disegnati dalla linea sullo schermo inferiore.
Gli scontri casuali diventano così una questione ritmica, in cui ciascun personaggio è tenuto ad assecondare la propria linea musicale per migliorare le prestazioni del gruppo. Ad ogni tocco dello schermo andato a segno il proprio contatore dei danni aumenterà e se saremo in grado di mantenere alla perfezione la catena d'attacchi sarà l'occasione di un possente Critico. Come vedete c'è molto della logica ruolistica in Thaterhythm Final Fantasy, ivi inclusi i punti esperienza da assegnare al giocatore una volta completato lo stage.
Molto più easy è la fase esplorativa dei dungeon, delle città e delle pianure in cui i classici motivetti della saga accompagneranno un gameplay monocorde con una sola linea musicale sopra cui scivolare con il pennino, anziché tre/quattro come negli scontri con avversari e boss.
Una terza tipologia di gameplay denominata Event deve ancora essere mostrata al pubblico.

One Winged Angel

Uno iato, un fragile intervallo, separa le divinità Chaos e Cosmos e questa frattura si chiama Ritmo. Esso ha dato origine ai cristalli musicali e sempre lui riempie il mondo di melodiosi suoni. Ma le forze del Chaos hanno preso ad insidiare i cristalli e rotto infine la pace: spetta quindi al manipolo d'eroi radunatosi attorno al giocatore ripristinare il mitico potere della musica.
Non fatevi ingannare dalla trama debole, che peraltro ricalca non poco quella dei due Dissidia, ma lasciatevi incuriosire dalla pregevole direzione artistica del prodotto. Il chara design è opera di un artista nascosto dietro lo pseudonimo Monster Octopus, già matita di Kingdom Hearts Mobile. La resa grafica di quest'ultimo è molto simile a quella del titolo per Nintendo 3DS: personaggi super deformed, palette leggermente sgranata e pupille inespressive. Non ha l'aria tenerona del chibi, ma di sicuro ci sia avvicina molto avendo l'indubbio merito di rinfrescare l'aspetto di molti personaggi visti e rivisti un centinaio di volte. C'è Lightning, protagonista di Final Fantasy XIII e presto nel seguito XIII-2, Cloud da Final Fantasy VII, Onion Knight da Final Fantasy III e Warrior of Light dal primissimo capitolo.
Un palmares senz'altro destinato ad ampliarsi contando sul fatto che i quattro membri del party sono liberamente determinabili dal giocatore.
Sul fronte musicale è precisa intenzione da parte di Square Enix far confluire nel prodotto quante più tracce musicali possibili, accontentando il più possibile i fan, ma senza scordare la necessità di combinazione tra melodia e gameplay. Il numero finale dovrebbe essere 50 con almeno tre temi per ciascun episodio della serie principale. Oltre al tema principale ascoltabile sul portale nipponico, saranno presenti Clash on the Big Bridge (Final Fantasy V), One Winged Angel (Final Fantasy VII), At Zanarkand (Final Fantasy X) e The Sunleth Waterscape (Final Fantasy XIII).

Theatrhythm Final Fantasy Theatrhythm Final Fantasy è forse l'ennesimo bizzarro spin off della saga di Final Fantasy, nonché l'ultimo dei porting forzati da Nintendo DS a 3DS, ma le prime informazioni dimostrano una amalgama di contenuti piuttosto valida. Non solo il comparto musicale tende a fondersi con le più elementari meccaniche dei giochi di ruolo, ma anche la presenza di gameplay molto differenti associati alle fasi esplorative e a quelle di lotta dovrebbe garantire una certa varietà al videogame.

Che voto dai a: Theatrhythm Final Fantasy

Media Voto Utenti
Voti totali: 20
7
nd