Q&A Domande e Risposte Oggi alle ore 16:00

Rispondiamo in diretta a tutte le vostre domande e curiosità

Titanfall 2 - Il Single Player

Titanfall ritornerà il prossimo 28 ottobre. Abbiamo dato un'occhiata da vicino alla campagna singleplayer e ne siamo rimasti davvero colpiti!

Titanfall 2 - Single Player

Videoanteprima
Titanfall 2 - Single Player
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One

Due anni fa i possessori di Playstation 4 si erano visti soffiare dalla concorrenza uno shooter dalle qualità eccezionali. Titanfall è stato un FPS capace di cambiare le regole degli sparatutto moderni, mettendo sul campo un level design incredibile e una giocabilità stellare grazie al dualismo tra piloti e titani. Purtroppo la situazione della piattaforma di casa Microsoft non ha certamente favorito le vendite e la community si è allontanata abbastanza velocemente da un titolo che faceva del comparto competitivo online il suo unico vero punto di forza. Il 28 ottobre però le cose sono destinate a cambiare, con l'arrivo del brand anche su Playstation 4: e Titanfall 2, per l'occasione, vede anche l'aggiunta di una poderosa campagna singleplayer. La scorsa settimana siamo volati direttamente negli studi di Respawn a Chatsworth, nei pressi di Los Angeles, per dare un primo sguardo ai lavori e, credeteci: la campagna singleplayer non sarà un semplice contentino, ma un vero pilastro portante della nuova produzione Electronic Arts.

Piloti e titani, un amore che ritorna

Nonostante una partita si consumasse in pochi, frenetici minuti, il legame che veniva a crearsi tra titani e piloti in Titanfall era fortissimo. Ogni volta che si richiamava un Titan sapevamo che sul campo di battaglia non stava arrivando soltanto uno strumento di morte pronto a seminare distruzione ma, di fatto, tutta la nostra squadra avrebbe ricevuto a breve un compagno aggiuntivo, un robot guidato da un'intelligenza artificiale piuttosto basilare ma sufficiente a dargli un'anima. Non erano rari i casi in cui il titano ci difendeva dai piloti avversari in autonomia, o ci faceva da scudo agendo da copertura: due situazioni piuttosto comuni che acuivano una sensazione di rispetto e deferenza nei confronti degli enormi colossi in lega. A partire da questo preciso elemento, Respawn ha quindi deciso di sviluppare una campagna per il giocatore singolo, attingendo a piene mani da un background costruito ad arte, ma che nel primo capitolo era stato presentato molto fumosamente, attraverso pochi elementi sparsi nelle mappe e qualche dialogo tra gli npc. In Titanfall 2 le cose sono destinate a cambiare, e l'ambientazione immaginata da Respawn Entertainment si mostrerà finalmente in tutta la sua potenza.
Il nostro protagonista, anzitutto, avrà nome e cognome, anche se non sarà un pilota di quelli tosti, bensì un semplice soldato di fanteria lanciato letteralmente sul pianeta Typhon, nel pieno di una guerra tra Militia e IMC che sembra non accennare a placarsi. L'azione è su altissimi livelli e i primi minuti della campagna ci vedono sotto il fuoco nemico, disorientati da esplosioni e martoriati da avversari davvero agguerriti. Senza entrare troppo nel dettaglio per non rovinarvi la sorpresa, sappiate solo che nei primi minuti di gioco la vostra vita sarà salvata dal capitano Lastimosa, che con un sacrificio estremo vi strapperà alle grinfie della morte, abbracciandola al vostro posto. Lastimosa, al contrario del protagonista Jack Cooper, era un pilota di titani, incaricato di portare il suo mech BT nel cuore della battaglia e tentare di porre fine al conflitto una volta per tutte. Senza pilota, però, BT non può completare la missione, e come un re che passa la corona al suo erede, Lastimosa ci dona casco e attrezzatura, dando vita per la prima volta ad un legame tra un semplice grunt e uno dei più avanzati titani della Milizia.
I ritmi del racconto sembrano abbastanza rapidi, e da questo momento in poi la campagna si svilupperà velocemente. Ci è bastato poco per capire che tra il titano e Jack si instaurerà un rapporto molto particolare. I due diverranno fratelli d'arme, ma il processo per guadagnarsi la fiducia reciproca dovrà passare attraverso una diffidenza che lo stesso BT sembra palesare sin dalle prime battute. BT, come dicevamo, è un titano dotato di un'IA particolare, è quasi indipendente e autonomo, ma deve comunque sottostare alle leggi che lo obbligano a completare la missione, anche se questo potrebbe voler dire perdere nuovamente il suo pilota.

Per quanto abbiamo visto la storia andrà ben oltre quella del solito soldato che da solo fa a pezzi un intero esercito, grazie a una narrazione capace di svilupparsi sia con le classiche cut-scene spettacolari, ma anche attraverso dialoghi a scelta multipla che spuntano durante lo svolgersi della missione, e che rendono il giocatore ancor più partecipe degli accadimenti. Vedremo poi se nella versione finale questi dialoghi potranno modificare anche lo sviluppo narrativo. Al momento, tutto quello che possiamo dirvi è che ci è sembrata una grande trovata per dare spessore ad entrambi i protagonisti di Titanfall 2.

Tocchi di gameplay

Anche dal punto di vista del gameplay Titanfall 2 prova a gettare nella mischia nuovi elementi. La struttura delle ambientazioni sarà pensata soprattutto per garantire ai giocatori la possibilità di sfruttare tutti i movimenti che hanno imparato ad apprezzare nel primo capitolo. Avremo quindi i wallrun, double jump e le scivolate classiche, oltre ad una nuova serie di gadget. Le mappe ci sono sembrate molto aperte, con aree di ampio respiro e perfette per tentare diversi approcci allo scontro: è stato possibile, ad esempio, aggirare i nemici grazie alla nostra agilità ed alle spericolate acrobazie già viste nel vecchio capitolo, oppure sfruttare un sistema di invisibilità per agire in maniera stealth e sorprendere alle spalle gli avversari. Ricordiamo inoltre che la possibilità di salire sul titano sarà limitata a specifiche sessioni, quanto lunghe lo potremo verificare solo nella versione finale.
Più fazioni troveranno inoltre posto nella storia, con l'aggiunta di temibili mercenari pronti a farci a pezzi. La volontà di Respawn è insomma quella di offrire tanta varietà, e questo elemento emerge in maniera preponderante quando Jack entra in possesso di una speciale arma a ioni grazie alla quale attivare e disattivare interruttori, o con cui ridare energia a particolari pannelli, così da aprirgli nuovi passaggi. Una trovata che sembra quasi uscita da Portal, pensata per scacciare la monotonia di tanti FPS.
Le novità non si limitano certo al nostro pilota, ma riguardano anche BT. Il titano non ha una classe specifica ma, da quanto abbiamo visto, mettendo in pausa il gioco durante l'azione, questo potrà cambiare al volo setup, diventando Atlas, Ogre o Strider o addirittura prendendo le funzioni dello Ion e dello Scorch, i due nuovi titani visti in anteprima in quel di Los Angeles.
Tra gli altri elementi che ci hanno colpito in questo primo assaggio della campagna, citiamo pure la gran varietà di nemici che andremo ad affrontare.

Oltre al solito esercito di soldati, troviamo anche i Prowler, temibili bestie selvagge che rappresenteranno una minaccia per entrambi gli schieramenti. Sul campo di battaglia arrivano anche delle versioni potenziate dei droni che eravamo soliti combattere nel multiplayer, capaci di tenere testa addirittura ai titani stessi.
Pure tecnicamente, infine, il titolo sembra ad ottimi livelli, con texture curate, buone animazioni e mappe particolarmente grandi. Se il buongiorno si vede dal mattino, questa potrebbe davvero essere una campagna con i fiocchi.

Titanfall 2 Abbiamo amato Titanfall, pur riconoscendone i limiti, ma il nuovo capitolo di Respawn sembra portare in dote tutto ciò che i fan chiedevano da tempo, inclusa una solida e longeva campagna. In questo breve assaggio abbiamo osservato tantissime novità, con alcune idee differenti rispetto a quelle declinate dal single player degli FPS bellici, e con una storia particolarmente interessante che farà da sfondo all'avventura. BT è carismatico e divertente al punto giusto, mentre Jack non ha ancora svelato molto di sé e della sua personalità. Una cosa è certa: noi aspettiamo ansiosamente di conoscere meglio entrambi; convinti che, ad ottobre, potremo vederne davvero delle belle.

Che voto dai a: Titanfall 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 68
8.1
nd