Resident Evil 7 Biohazard Adesso online

Horror Night in compagnia del nuovo survival horror Capcom

GCom14

Anteprima WWE 2K15

Svelato l'intero roster, le modalità ed il nuovo motore grafico

anteprima WWE 2K15
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • PS4
  • Xbox One
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Per il secondo anno consecutivo è 2K a produrre il videogioco ufficiale WWE dopo il collasso di THQ. Giá lo scorso anno la nuova gestione aveva avuto pochi contraccolpi sulla simulazione di wrestling; quest'anno non si preannunciano grosse differenze all'orizzonte, eccezion fatta per l'approdo su console next-gen.
Questo step tecnologico deve aver dato molti grattacapi ai giapponesi di Yuke's, i quali si sono rivolti a Visual Concept, la software house di NBA 2K15, per ricevere una mano su motion capture e animazioni. Inoltre, WWE 2K15 insiste sul numero delle modalità, e soprattutto vuole offrire una simulazione a 360° di cosa significa per i lottatori reali combattere in un ring della più famosa federazione di wrestling al mondo, prendendo spunto dalla realtà così come offrendo la massima libertà di fantasticare sui match dei propri sogni. Una presentazione a porte chiuse alla gamescom e poi un evento pubblico più dettagliato a Summerslam hanno anticipato la maggior parte delle caratteristiche del videogioco in uscita il 31 Ottobre su Playstation 3, Xbox 360, Xbox One e Playstation 4.

Feel the realism

WWE Summerslam, per chi non lo sapesse, è uno dei quattro appuntamenti più importanti dell'anno per gli appassionati di Wrestling. Attorno a questo pay-per-view si concentrano le attenzioni estive degli appassionati, e, anche quest'anno, un panel dedicato al videogioco, presentato da uno Steve Austin con indosso un paio di occhiali da vista (anche i miti invecchiano!), ha anticipato l'importante evento. È stato innanzitutto svelato il roster completo, che trovate a questo indirizzo. Purtroppo il roster delle demo station in quel di Colonia non era così ricco e si limitava a John Cena, Randy Orton e Sting. Un numero di lottatori comunque sufficiente per apprezzare le novità grafiche. 2K ha attraversato gli Stati Uniti con un furgoncino così da catturare volto e muscoli di tutti i wrestler, mentre in California un ring autentico WWE è stato scansionato in ogni suo minuscolo angolo. Il nuovo motore grafico e un numero di animazioni cinque volte superiore al predecessore hanno permesso ad esempio di distinguere tra il torace oleoso di Randy Orton e quello pallido di Sheamus.
Infine il rinnovo di quest'anno ha obbligato la coppia Michael Cole e Jerry The King Lawler ad una nuova sessione di doppiaggio. Due sono gli aspetti che gli sviluppatori hanno voluto sottolineare: il fatto che le sessioni di doppiaggio non erano mai solitarie, ma vedevano sempre i due fianco a fianco, e il focus non sulla telecronaca delle mosse quanto sulle storie che precedono il match, esattamente come avviene nella realtà.

2K Showcase

Passando al gameplay e alle modalità di gioco le novità appaiono per ora meno consistenti. Il ritmo degli scontri è quello di sempre, tra contromosse e voli dalla terza corda. Si segnala giusto la presenza in apertura di combattimento di una fase di Chain Wrestling: esattamente come nella realtà, l'inizio di un match non è all'insegna di pugni o finisher improvvisate, ma di una fase in cui i lottatori si studiano e si confrontano con una reciproca presa al centro del ring. Nel videogioco questa meccanica è stata replicata alla maniera del "Sasso Carta Forbice", tasto premuto contro tasto premuto.
Sicuramente il team di sviluppo si è sforzato soprattutto sul fronte delle modalità di gioco. WWE 2K15 avrà una modalità storia in stile Create a Superstar in cui il giocatore potrà portare un rookie perfettamente sconosciuto sino alle massime cinture della federazione; tuttavia Yuke's ha preferito rinnovare un po' la formula, adottando il My career mode di NBA 2K14. Il risultato di questo esperimento sarà interessante da scoprire. Un poco più originale è il 2K Showcase , grazie al quale ripercorrere le celebri faide attuali e passate. Al di là di rimettere faccia a faccia i wrestler più famosi di ieri e di oggi, l'impronta filologica vuole gli stessi costumi dell'annata, la scenografia dell'arena perfettamente ricostruita e anche gli avvenimenti prima, durante e dopo i match tali e quali a quelli ripresi dalle telecamere ufficiali.
Un mix di filmati di repertorio e scenette realizzate con l'engine del gioco introduce ed accompagna versus storici tra cui Sting vs. Ric Flair, Hogan vs. Roddy Piper, Cena vs. CM Punk e Cena vs. Edge, Sheamus vs. Big Show, Sheamus vs. Daniel Bryan, Roman Reigns vs. Cena, The Shield vs. Evolution e alti ancora.

WWE 2K15 WWE 2K15 si presenta all'appuntamento annuale con il wrestling WWE con un moderato carico di novità. La più importante riguarda senz'altro l'approdo alla next generation con un motore grafico rinnovato grazie anche al supporto di Visual Concept, la talentuosa software house di NBA 2K15. Una volta messe le mani sul pad, però, il gameplay non garantisce un passo avanti altrettanto rivoluzionario: il sistema di Chain Wrestling a inizio match e le modalità My Career e 2K Showcase sono tutte feature interessanti, ma sempre nel solco di un percorso già ben noto. Occorrerà attendere ancora qualche tempo per capire quanto effettivamente quest'edizione 2015 saprà offrire agli appassionati.