First look Black Panther: Yakuza

Un primo sguardo al capitolo di Yakuza per PSP

first look Black Panther: Yakuza
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Psp
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

Quando SEGA preannunciò l'arrivo di un nuovo titolo nella serie di Yakuza durante la cerimonia per la conclusione dello sviluppo del quarto capitolo molti non rimasero molto sorpresi. Annunciato con il nome in codice "Project K", molti avevano pensato subito ad un quinto capitolo in arrivo per PlayStation 3. Quando invece la rivista Famistu mostrò il gioco ufficialmente, tutti furono incuriositi nel constatare che quel titolo fosse in realtà in sviluppo per PSP. Con il nome di Kurohyou Ryu ga Gotoku Shinshou, o se preferite Black Leopard: Yakuza, il titolo, dalle stesse parole del producer della serie Toshihiro Nagoshi, promette di essere innovativo, fedele alle dinamiche di gioco che hanno reso grande in Giappone il marchio Yakuza, ma non timoroso nello sperimentare nuove idee, a partire dal contesto narrativo, che vede un nuovo protagonista, con un nuova personalità, inserito in un contesto fatto di lotte clandestine e criminalità organizzata.

Gioventù Bruciata

Le vicende di Black Panter di focalizzano su Tatsuya Ukyou, il nuovo protagonista di questo spin off. Ukyou è un ragazzo difficile. Espulso dalla scuola superiore, il suo credo è diventare il lottatore più forte della sua zona, Kamurocho. E' infatti conosciuto anche come "il più grande combattetene" della usa città. Crede che la forza sia tutto e si fida solo dei sui pugni. Un giorno decide di derubare un potente usuraio della città legato al potente Clan dei Tojo, l'organizzazione più grande della Yakuza giapponese, cosa che ha sempre fatto desistere i suoi compagni dal farlo. Nonostante questo Ukyou non demorde, e tenta il colpaccio, ma ad attenderlo lo aspetta Naoki Toda, un membro altolocato del Clan. Parte una feroce colluttazione, in cui Ukyou finisce per uccidere Toda. Braccato sia dalla polizia che dalla potente organizzazione criminale, pianifica la sua fuga da Kamurocho. Purtroppo due uomini di Tojo lo fermano prima che possa far perdere le sue tracce: lo stordiscono o lo trascinano in un covo segreto del Clan.
Si tratta dell'arena di combattimento clandestino "Dragon Heat", gestita dalla famiglia Kuki, appartenente all'organizzazione Tojo. Al suo risveglio, Ukyo incontra il manager che gestisce gli incontri, Ryutaro Kuki, nonché una delle menti dietro al Clan. Ryutaro offre a Ukyou la possibilità di redimersi dalla colpa di aver ucciso un esponente di spicco del clan, con la possibilità di entrare a far parte delle loschi affari collegati all'arena "Dragon Heat".
Black Panther Yakuza sarà suddiviso in capitoli, in cui il nostro Ukyo dovrà svolgere determinate missioni nel mezzo della città di Tokyo. Ad attenderlo alla fine di ogni capitolo, un boss, da sconfiggere all'interno dell'arena da combattimento.
Ad aiutare e a collaborare con Ukyo ci saranno una serie di personaggi comprimari legati ai combattimenti nella "Dragon Heat", come il trainer di Judo Taizan Amemiya, che si occupa dell'allenamento, della riabilitazione e dello stato di salute dei combattenti (fonte indispensabile per far girare più di un miliardo di yen al giorno con la scommesse sugli incontri), e la sua assistente Saki Kudou, anche lei una combattente, che dopo aver vinto un torneo di lotta alle scuole superiori, viene a conoscenza della "Dragon Heat" e diventa una fidata pupilla di Amemiya.

Il meglio deve ancora arrivare...

Black Panther Yakuza promette dinamiche di gioco differenti dai titoli attualmente presenti nella serie Yakuza. Sebbene allo stato attuale non siano stati ancora rilvealti dettagli precisi, uno dei grandi cambiamenti in questo spin-off sarà il sistema di combattimento. Gli scontri saranno suddivisi in combattimenti nell'arena e in strada, e per adesso gli sviluppatori del gioco ci hanno promesso un sistema di lotta più dinamico, che permetterà ai giocatori di creare un proprio stile di combattimento. Ad affiancare le sessioni di lotta ovviamente non potranno mancare tutti gli extra presenti in ogni Yakuza che si rispetti, a partire dai numerosi negozi realmente esistenti in Giappone, fino alle divertenti attività ludiche offerte da minigiochi, case di appuntamenti con avvenenti signorine e più di 100 sub-quest che ci manterranno impegnati tra una scazzottata e l'altra.
Dalle immagini mostrate e dal trailer di gioco, possiamo affermare che lo spirito di Yakuza è rimasto intatto anche nella trasposizione su console portatile. Gli ambienti urbani rimangono ricchi di dettaglio nell'affascinante riproduzione della caotica vita urbana di Tokyo, mentre i personaggi e le animazioni di lotta non sfigurano al confronto con i quattro fratelli maggiori su console home. Il titolo poi offre nelle scene di intermezzo uno stile artistico unico nella storia della serie. I personaggi sono ricreati con artwork bidimensionali carichi di un tocco artistico ricercato, che dona fascino e una spiccata originalità a questo esperimento portatile.

Black Panther Yakuza Black Leopard: Yakuza è decisamente un progetto che stimola la curiosità degli estimatori della serie, giunta ormai al quarto episodio in Giappone. I personaggi sembrano essere ben immersi nel loro contesto e caratterizzati a dovere, e l'utilizzo di un registro stilistico che promette di miscelare le classiche dinamiche d'azione ad un comparto artistico particolare sembra offrire uno spunto interessante. Rimanendo in attesa per scoprire una delle componenti fondamentali di gioco, ovvero il sistema di combattimento, che promette di essere una novità assoluta per la serie, il titolo al momento si conferma essere un progetto interessante che potrebbe rivelarsi un'ottima alternativa agli Yakuza tradizionali.

Quanto attendi: Black Panther Yakuza

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 67
59%
nd