First look Hyrule Warriors

The Legend of Zelda e Dinasty Warriors insieme per un cross-over inatteso

first look Hyrule Warriors
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • 3DS
  • Wii U
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Per un attimo qualcuno ha creduto che Nintendo stesse regalandoci per Natale l'annuncio in pompa magna dello Zelda per Wii U. Così non è stato, anche se in apertura dell'ultimo Nintendo Direct Satoru Iwata ha sollevato il telo che celava lo sviluppo di Hyrule Warriors.
Il titolo è ancora provvisorio in Europa e Stati Uniti, mentre in Giappone è già stato confermato che si chiamerà Zelda Musou. Di cosa si tratta? Del cross-over tra la saga nintendiana The Legend of Zelda e il gameplay hack'n slash dei Dinasty Warriors, ma anche dei suoi innumerevoli spin off con One Piece, Gundam e Ken il Guerriero.
Nintendo rinuncia a quell'aura di intoccabilità di Zelda e dopo Metroid Other M dato in mano a Team Ninja, un altro franchise di punta della casa di Mario è preso in cura da Tecmo Koei.
Contenti? Delusi? Noi siamo titubanti circa la riuscita del cross-over: il primo trailer sbiadisce in parte l'allure della saga che quest'anno abbiamo ritrovato in due episodi di prim'ordine, Wind Waker HD e A Link between Worlds. C'è il rischio concreto che nel tentativo di monetizzare e diffondere Wii U nelle case nipponiche, Nintendo rischi di intaccare seriamente uno dei suoi personaggi più iconici.

Samurai ad Hyrule

Non è la prima volta che l'elfo in verde Link compare in un Dinasty Warriors. Lo aveva fatto concedendo la propria tunica e il cappello a punta al samurai di Dinasty Warriors VS per Nintendo 3DS. Una quisquiglia visto che il succitato costume ha fatto capolino anche in Monster Hunter 4 e altri videogiochi recenti, ma è un'avvisaglia di quanto Nintendo sia vicina ora come ora alla casa di Ninja Gaiden e Dinasty Warriors appunto.
Tanto vicina da concedere ad Omega Force, la software house responsabile di tutti i Musou da quasi vent'anni ormai, la possibilità di maneggiare la delicata licenza The Legend of Zelda, finanche piegarla al proprio gameplay caratteristico e al proprio stile narrativo. Che per intenderci con le sue esplosioni, esagerazioni e acrobazie è un bel po' distante dall'onirico mutismo di The Legend of Zelda.
Nulla sappiamo della trama di Hyrule Warriors, se non che in un setting molto classico (tra A Link to the Past e Ocarina of Time) il castello di Hyrule è sotto assedio da orde di mostri: nel primissimo trailer distribuito abbiamo visto qualche centinaio di Bokoblin (i goblin dalla pelle rossa), un Lizalfos a mo di mid boss e King Dodongo. Quest'ultimo lucertolone quadrupede ritorna nelle gargantuesche dimensioni di Ocarina of Time, attaccato contemporaneamente da Link e da un bel drappello di guardie reali di Hyrule. Nemmeno ci trovassimo all'interno di un Monster Hunter!

Trattandosi di uno spin off blandamente supervisionato da Nintendo, Hyrule Warriors dovrebbe porsi al di fuori della timeline di Zelda. Se da un lato ciò svilisce l'interesse per il titolo da parte dei fan della saga, dall'altro rende possibili innumerevoli incontri tra personaggi, nemici e boss appartenenti ai vari capitoli dall'esordio su NES a Skyward Sword. A fianco dell'elfo in verde sembra praticamente certa la presenza della principessa Zelda in forma giocabile: ma oltre a lei sarebbe bello rivedere Sheik, Deku Link, Dazel e magari quel birbante di Tingle!
Il gameplay ovviamente riadatta i combattimenti frenetici dei Dinasty Warriors ai duelli zeldiani. L'arma principale di Link sarà la Master Sword, ma al suo fianco abbiamo intravisto il Bastone del Fuoco (fatto roteare sulla sue testa per evocare tornado infuocati), Bombe lanciate in gran quantità e in caso di necessità anche un'Ampolla contenente della Pozione Rossa.
Link dovrebbe portare con sè in trasferta alcune delle sue mosse caratteristiche come le schivate laterali e la capriola all'indietro. Di sicuro ha imposto la sparizione della barra della vita in favore del "suo" sistema a cuori e mezzi-cuori; a fianco troviamo una barra gialla legata ai poteri Warriors e una verde connessa alla magia/mana.

Hyrule Warriors Hyrule Warriors (titolo provvisorio) è il cross-over che non t'aspetti: The Legend of Zelda incontra Dinasty Warriors. Un matrimonio che desta qualche perplessità sulla carta, poi confermate dal primo trailer che mostra un titolo dalle pretese ben minori di qualsiasi episodio principale di una delle saghe più amate del mondo dei videogiochi. Link è chiamato a difendere il castello di Hyrule dall'imperversare di un esercito di mostri e creature. Potrà fare affidamento sulle armi che lo hanno da sempre contraddistinto, ma il sistema di combattimento sarà un tantino diverso dal solito e più vicino all'hack'n slash che è Dinasty Warriors. Hyrule Warriors è previsto per il 2014 in Europa. Speriamo di mettere presto le mani su una demo giocabile e rendervi conto della fedeltà reciproca dei due futuri sposi!

Che voto dai a: Hyrule Warriors

Media Voto Utenti
Voti totali: 14
7
nd