First look Pandora's Tower

Nintendo Ganbarion insieme per un nuovo JRPG su Wii

first look Pandora's Tower
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Wii
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Un messaggino a margine del briefing sul finire di Gennaio. E' quasi pronto e lo rilasceremo nel corso della prima parte dell'anno.
Satoru Iwata, Ceo di Nintendo of Japan, svelava così un nuovo progetto dedicato a Wii dal titolo Pandora no Tou: Kimi no Moto e Kaeru Made (più o meno La torre di Pandora: finchè non ritorno al tuo fianco). Ma nonostante la vicinanza della release, poco altro era emerso in quell'occasione: nulla di irreparabile, tant'è che negli ultimi giorni attraverso l'aggiornamento della pagina web ufficiale prima e una corposa preview apparsa sull'ultimo numero di Famitsu ci sono pervenute non poche informazioni. E di carne al fuoco sembra essercene davvero tanta: accendete la brace che da Maggio si inizia a grigliare!

Corsa contro il tempo

Muori e diventa bellissima, o vivi ed appari sgradevole.
Cosa ti rende più felice?


Pandora's Tower è in sviluppo presso lo studio Ganbarion, sviluppatore assunto alle cronache nipponiche per Jump Superstars e One Piece Unlimited Cruise: Nintendo in questo caso si è spesa solo per finanziare il progetto e sobbarcarsi i costi di produzione. Una attitudine finanziaria che in passato ha già condotto a prodotti come Xenoblade, The Last Story, Zangeki no Reginleiv e Project Zero 4.
Questi titoli hanno in comune esperienze ludiche poco toccate dalla casa di Mario e con le quali ha scarsa dimestichezza: non si può dire, però, che tutti e quattro hanno goduto di eguale qualità ed eguale riscontro al botteghino. Difatto solo i primi due (entrambi action JRPG, il primo di Monolith, il secondo di Mistwalker) sembrano aver strappato il loro biglietto per le terre d'Occidente, segno di rilevanti qualità ludiche e di provato apprezzamento in patria.
Pandora's Tower è figlio di questa Nintendo talent scout, una Nintendo che in nome di una line up varia per la sua console ammiraglia cerca sempre il meglio delle idee partorite dall'industria videoludica del Sol Levante.
Come Xenoblade e The Last Story abbiamo a che fare con un Action RPG, un prodotto in cui la componente d'azione va a fondersi con una linea narrativa non abbozzata in principio, ma spalmata lungo l'intera avventura. L'ambientazione del videogioco Ganbarion prende il nome di Graecia, più precisamente il reame di Elysium.
L'incipit coincide con la Festa del Raccolto, evento nel corso del quale è atteso il melodioso canto della giovane Ceres (esatto...come la birra!): ella ha 15 anni ed è stata scelta tra tutte le ragazze del villaggio per allietare la tanto attesa manifestazione, momento di gioia e festa per gli stanchi contadini. Proprio mentre Ceres guadagna il palco per esibire la propria meravigliosa ugola, un gruppo di orrende creature irrompono nei vicoli della cittadina fortificata.
La confusione e il panico prendono il sopravvento tra gli abitanti intenti a banchettare: Ende, ex soldato di Atene, uomo tutto d'un pezzo e di poche, misurate, parole, si lancia prontamente alla ricerca della ragazza, una delle poche superstiti all'attacco. Le serve viva e le serve come testimone, ma una maledizione che le bestie recavano con sé costringe Ceres a doversi cibare in continuazione della loro carne per sopravvivere.
La missione di Ende si configura come una lotta contro il tempo nella speranza di poter conservare la giovinezza nei cuori della ragazza la cui voce ammalia chiunque. Questo si traduce in gameplay grazie all'ausilio dell'Orichalcum Chain, un artefatto donatoci dal mercante Graiai: grazie ad esso in ogni momento si può monitorare lo stato psicofisico della nostra protetta. Un timer nella parte bassa dello schermo richiama costantemente tale statistica: quando esso giunge allo zero il gioco ha termine. Nessuna cura palliativa, nessun estremo tentativo: Game Over, Ceres è morta.
L'Orichalcum torna utile anche come arma da mischia, sfoderando possenti catene da fare invidia al Kratos di God of War: il gameplay invoglia il videogiocatore ad arpionare le creature nemiche, indebolirle con ferite sparse lungo il corpo e infine strappargli brandelli di carne vitali per la riuscita della nostra missione. La componente action appare davvero preponderante e spesso e volentieri riesce difficile pensare a Pandora's Tower come a un JRPG sulla falsariga di Xenoblade. Le creature che infestano le dodici torri del gioco sono possenti e da quanto mostrano anche solo una basta per impensierire il giocatore; se quindi il ritmo indiavolato dell'azione può sulle prime ricordare Ninja Gaiden, la crudezza e la stazza dei nemici rimanda a differenti esponenti del genere action.

Forever with you

Stando alla trama e alle dinamiche di gameplay, Pandora's Tower si giocherà gran parte del proprio appeal sull'interazione tra Ceres ed Ende. La ragazza appare fin troppo fragile, dall'attitudine solitaria dopo che la sua città è stata distrutta. La maledizione la divora pian piano, eppure non sembra dimostrare riconoscenza verso il valoroso guerriero che tanto si da pena per salvarla dalla morte.
Dal punto di vista grafico siamo anni luce lontani dai toni cartoon dei classici Ganbarion. Le texture cupe e l'ambiente medievale hanno più affinità con i mondi di The Last Story e del Rygar di Tecmo, piuttosto che delle isole di Rubber e ciurma. E' innegabile, però, storcere il naso di fronte ad atmosfere e architetture così curate, ma dall'aura smorta e spenta dovuta all'assenza di Alta Definizione. Le scene d'azione appaiono ugualmente ben confezionate, fluide quanto basta e ricche di luci e scintille a sottolineare i colpi più potenti, mentre in sottofondo riecheggia il clangore delle armi che stridono vicendevolmente.
La modellazione poligonale, però, ci sembra alquanto povera e questo emerge in particolare dalle sequenze in Computer Grafica: con una release fissata per il mese di Maggio non crediamo ci sia ulteriore tempo per affinare tale aspetto visivo.

Pandora's Tower Action RPG sviluppato da Ganbarion e pubblicato da Nintendo, Pandora's Tower si candida come l'ennesimo gioco di ruolo per Wii ricco di potenzialità. Una trama che vede protagonisti una ragazza (Ceres) a un passo dalla morte e il condottiero (Ende) spinto a salvarla: per lei affronterà dodici torri nel tentativo di fare incetta di carne nemica, indispensabile per rallentare la malattia di Ceres. Il gameplay è condizionato dalla trama in quanto sullo schermo appare un timer che indica quanto rimane da vivere alla fanciulla, mentre la stazza delle creature avversarie indica la preponderanza dei combattimenti sugli aspetti ruolistici della produzione. In Giappone Pandora's Tower giungerà sugli scaffali il 26 Maggio, mentre per quanto riguarda l'Occidente non è stato ancora proferito alcunchè.