What Remains of Edith Finch Oggi alle ore 16:00

Giochiamo in diretta con questa avventura dalle tinte oscure

Guida No Man's Sky: Trucchi e consigli sul gioco

La guida completa di No Man's Sky per PlayStation 4 e PC: trucchi, consigli e strategie per scoprire tutti i segreti del gioco Hello Games.

guida No Man's Sky
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4

Vero, ormai non si fa altro che parlare di No Man's Sky ma, per una volta, vogliamo mettere da parte tutto ciò che riguarda il fattore qualitativo per lanciarci in un paio (in realtà, ben più di un paio) di consigli. L'universo del titolo Hello Games è enorme, pressoché infinito, ma nonostante la base procedurale condivida alcuni elementi ben riconoscibili che è meglio riconoscere fin da subito. Oggi, vi faremo una bella panoramica su tutto ciò che dovrete imparare a conoscere nel momento esatto in cui iniziate, e oltre.

Prima di iniziare

Abbiate pazienza: Una sorta di monito che, in realtà, vale dall'inizio alla fine del gioco. No Man's Sky avrà anche un obiettivo (raggiungere il centro dell'universo, bene o male) ma rompersi il collo per arrivarci il più in fretta possibile, oltre che deleterio, è anche un insulto a tutto ciò che gli sviluppatori sono riusciti a creare. Il modo migliore per godersi il gioco è, quindi, avere pazienza. Una volta atterrati su un pianeta, non correte; esploratelo per bene, scansionate tutto ciò che vedete, estraete ogni risorsa possibile ed andate via solo quando credete non ci sia null'altro di interessante con cui interagire. Dopo qualche ora di buona esplorazione, ci ringrazierete, se volete saperne di più sul gioco vi rimandiamo alla recensione di No Man's Sky.

Imparate a usare il jetpack: Il jetpack avrà magari una sola funzione, ma la sua utilità si ramifica in svariate, comode soluzioni. Ad esempio, per evitare i danni da caduta. Lanciarvi da una scogliere troppo alta, ovviamente, vi costerà danni (e, a volte, addirittura la vita), ma attivate il jetpack anche un solo secondo prima di rompervi le gambe ed assorbirete ogni tipologia di danno. Può essere utilizzato tra l'altro per velocizzare i movimenti a terra: date un tocco di gas e rilasciate il tasto, date un altro tocco e così via. Imparate il ritmo e vi ritroverete a viaggiare molto più velocemente del normale. Qualcuno ha anche scoperto una sorta di trucco: correte, date un pugno e poi utilizzate il jetpack. Se fatto con un tempismo corretto, vi ritroverete a scattare senza alcun limite.

Salvate spesso: Non dovremmo neanche spiegarvi il perché. Avete la possibilità di salvare manualmente? Utilizzatela, allora. Per quanto sia noioso ritrovarsi a salvare i dati di gioco ogni due minuti, spesso è l'unica linea di confine tra il vincitore e lo stolto. Soprattutto in No Man's Sky, dove alcune "cattive" scelte possono portare ad altrettanto cattivi epiloghi. Quando non siete sicuri di star facendo la cosa giusta, o non siete confidenti nelle vostre capacità di tirare giù qualcosa che sembra effettivamente oltre i vostri limiti, salvate la partita e dormirete sonni più tranquilli.

Utilizzate lo scanner: Che siate a terra o nello spazio, utilizzate lo scanner più che potete. È importante, perchè solo così potrete capire facilmente se ci sono materiali interessanti nei paraggi o meno. No Man's Sky basa l'intero gameplay sulla raccolta di questi materiali, quindi non dovremmo neanche stare qui a disquisire del perché trovarli più facilmente sia così vitale. In questo modo, tra l'altro, potrete anche "nominare" qualunque cosa incontrerete per la prima volta, con tanto di ricompensa a seguito. Scansionando la zona, tra l'altro, sarà possibile anche vedere segnalazioni di particolari punti di interesse. I materiali si dividono in alcune grandi categorie:

Isotopi: minerali che vengono spesso riutilizzati come fonte di energia per la stragrande maggioranza dei nostri attrezzi. Sono segnalati da un'icona di un fulmine bianco su sfondo rosso.
Ossidi: utili per caricare la propria tuta, gli scudi e così via. Rappresentati da un'icona di un mattone bianco su sfondo giallo.
Silicati: Utili per creare oggetti ed installare tecnologie. Sono rappresentati da un'icona di un baker bianco su sfondo blu.
Queste appena descritte non sono le uniche categorie di oggetti presenti in No Man's Sky, ma sono sicuramente quelle più importanti da tenere d'occhio nelle prime ore di gioco.

Gli interni sono più sicuri degli esterni: I vari pianeti di No Man's Sky hanno pericoli che trascendono la semplice fauna; l'intero ambiente atmosferico è tra questi. Ricordate la regola d'oro: se c'è qualcosa nell'aria che vi preoccupa, entrate in un edificio, in una caverna o semplicemente nella vostra nave. Gli interni, generalmente, sono luoghi molto più sicuri.

Imparate nuove lingue: Interfacciarci con i vari NPC del mondo di gioco è importante, anche già solo per sentirsi meno soli duranti gli infiniti viaggi nello spazio. Per poter parlare con le razze aliene, però, avrete bisogno prima di imparare la loro lingua. Non è una cosa veloce, perchè sarete costretti a cercare le "pietre del linguaggio" sparse in giro per i mondi, ma nel caso mai doveste trovarne una, date assolutamente priorità a queste. Poter interagire con le altre razze dell'universo è la base per il successo. Tra l'altro, non vi servirà trovarle tutte per poter tenere una discussione con un alieno.

Sfamate gli animali: Un consiglio che trascende il videogioco, tra l'altro. Non siate cattivi con gli animaletti trovati in giro. Date loro il cibo appropriato e vi ricompenseranno con un ben tesoro. Spesso, per via rettale. Ma pur sempre di tesoro si tratta.

Viaggi nello spazio: E' possibile cercare risorse anche nello spazio, tenetelo a mente. Tutti quei meteoriti non sono lì solo per darvi noia, del resto. Attenzione ai pirati, però. Nel caso mai qualcuno vi attaccasse, potete scappare verso una stazione o semplicemente decidere di rispondere al fuoco. La seconda opzione non è così drastica come può sembrare, i pirati sono tutt'altro che un ostacolo insormontabile.

Cercate il vostro cadavere: Per quanto possa sembrare macabro, è una regola d'oro che tutti i giocatori di Dark Souls ormai dovrebbero aver già imparato da un pezzo. Se morite, la prima cosa da fare è tornare al vostro corpo per recuperare tutto ciò che non eravate riusciti a conservare in precedenza.

Puntate ad incrementare il vostro inventario: Potrebbero non essere potenziamenti a basso prezzo, ma di sicuro sono tra i migliori. Capiterà spesso e volentieri, infatti, di finire lo spazio a disposizione per gli oggetti, tanto sulla nave quanto sulla vostra tuta. Spendete qualcosa in più, quindi, per far sì che ciò accada il meno possibile. Anche perchè non è bello ritrovarsi, tanto per fare un esempio, sott'acqua o sotto terra ed essere costretti a percorrere chilometri a ritroso solo perchè non potete raccogliere altro.

Conservate le vostre Pietre Atlante: Per la fine del gioco, sarete felici di trovarvene almeno 10 in inventario. Non vi anticipiamo altro. Fatelo e basta.

Duplicate facilmente gli oggetti: Questo è un paragrafo un po' particolare, perchè si tratta di un consiglio basato su un vero e proprio bug. Che, per quanto ne sappiamo, potrebbe essere risolto da un momento all'altro. Vi basterà salvare manualmente su due slot diversi, morire, caricare il salvataggio meno recente e tornare al vostro cadavere. Così facendo, avrete praticamente raddoppiato tutto ciò che avevate in inventario. Fatelo con ciò che più vi aggrada, e vi semplificherete tantissimo le cose. Un po' troppo, probabilmente. Nel caso qualcuno vi faccia domande, voi non avete letto nulla.

Come abbandonare il primo pianeta

Il primo obiettivo del gioco è quello di riparare la propria nave per così poter abbandonare il pianeta di partenza. L'universo aspetta solo voi, ma un po' difficile girovagare nello spazio senza i mezzi necessari, non concordate?

1. Controllate bene i vostri dintorni. Così come per tutto il resto, No Man's Sky calcola proceduralmente anche il primo pianeta su cui metterete piede. Significa che non possiamo darvi una soluzione vera e propria, avendo tutti iniziato da un pezzo di terra differente, ma ci sono sempre dei soliti punti in comune tra tutti. Cercate di non avventurarvi troppo lontano dal rottame della vostra nave e, invece, pattugliate per bene la zona circostante. C'è una buona possibilità che tutto ciò che vi serve sia relativamente a portata di mano, in casse vicine.
2. Riparate la vostra attrezzatura. Prima ancora di pensare alla vostra nave, conviene che facciate una bella perlustrazione per capire come riparare la vostra attrezzatura, come ad esempio lo scanner. Le ricerche si faranno molto più semplici, una volta ottenuto l'equipaggiamento di base dell'esploratore provetto.
3. Per essere pronti a partire, avrete bisogno di riparare il propulsore e il motore. Il primo ha bisogno di 4 Carite Sheet (50 unità di ferro per creare ognuno) e Plutonio. Il secondo, di 2 Carite Sheets, 200 Heridium, 20 zinco e Thamium9. Ecco dove trovare il tutto.

Carite Sheet: Uno degli oggetti più facili da creare, richiedendo sole 50 unità di ferro. Il ferro può essere trovato in cubi neri nel terreno, sia sulla superficie del pianeta che nelle caverne. Considerato che inizierete con già un pezzo di Carite nell'inventario, dovrete crearne altri quattro, per un totale di 250 unità di ferro da recuperare.

Plutonio: Dopo il ferro, la risorsa più facile da acquisire è il Plutonio. Per acquisirlo, cercate dei cristalli rossi.

Thamium 9: Un materiale, a volte, piuttosto sfuggevole. Va un po' a fortuna, ma dovrete puntare le vostre ricerche verso delle piante rosse. Generalmente, queste piante tendono a trovarsi in grossi gruppi.

Zinco: Altro materiale piuttosto difficile da rinvenire. Dovrete distruggere delle piante a pois gialle. Lo Zinco, in generale, è utile anche per resistere alle temperature più inospitali, quindi conviene sempre cercarne delle quantità extra.

Heridium: Il più raro del gruppo, almeno tra quelli richiesti all'inizio. Per recuperarlo, dovrete trovare delle alte torri scure. Il tempo che impiegherete a trovarle può variare dipendentemente dalla vostra fortuna, ma una volta trovate vi riforniranno di così tanto materiale da scusarsi per il disturbo.

Fatto ciò, tornate alla vostra nave, entrate al suo interno e poi riparate tutto ciò che vi era stato richiesto. Ovviamente, dopo aver creato i Carite Sheets con il ferro richiesto.

Come fare soldi facili

Facendo un rapido calcolo, essendo No Man's Sky composto da 18 quintilioni di pianeti, è possibile guadagnare così tanti soldi da comprare ogni oggetto del gioco circa... bè, 18 quintilioni di volte. Guadagnare, qui, è questione di pazienza e non di possibilità, ma è altrettanto ovvio che ci siano alcuni metodi migliori di altri. Ecco qualche consiglio per velocizzare il guadagno di qualche bel gruzzoletto.

Esplorate: Ci stiamo forse ripetendo? Sì, probabile, ma è solo per rafforzare meglio il concetto. In No Man's Sky, l'esplorazione è tutto. Ma proprio tutto tutto tutto. Scavate, distruggete, acquisite e, in linea di massima, fate vostro tutto ciò che di interessante trovate in giro. Durante l'esplorazione, ovviamente, fate in modo di analizzare tutto ciò che trovate: ogni scoperto, tanto di flora quanto di fauna, vi permetterà di aggiudicarvi un buon numero di monete, a patto che carichiate ogni risultato online. La scoperta di interi nuovi sistemi, invece, vi vedrà premiati con ben 5mila unità.

Vendete le Atlas Stone. Ogni volta che raggiungerete una Stazione Atlas, vi verrà regalata un Atlas Stone a costo zero. Ognuna di essere vale 70mila unità monetarie; davvero una bella cifra, a prescindere dal vostro livello di avanzamento nel gioco. Potete venderle senza preoccupazione, a patto che ne conserviate almeno dieci per... diciamo, una certa chicca finale.

Sparate agli asteroidi. Durante i numerosi e lunghi viaggi nello spazio, approfittate dei tempi morti per sparare agli asteroidi sulla strada. Dai detriti potrete velocemente raccogliere minerali vari in gran quantità che, volendo, potranno anche essere venduti in seguito.

Non vendete a casaccio. Comprendere il sistema del mercato galattico è molto importante. Durante i vostri viaggi, infatti, potrete parlare con numerosi personaggi che fungeranno, praticamente, da mercanti. Potrete vendere gran parte dei vostri oggetti, qui, ma fate attenzione ai prezzi. Dipendentemente dal sistema in cui vi trovate, è possibile che alcune merci vengano reputate più o meno rare. Vendete qualcosa solo quando siete di sicuri di farlo al prezzo più conveniente per voi.

Come aumentare gli slot dell'inventario

Riuscire a conservare i giusti spazi disponibili nell'inventario è uno dei principali ostacoli di No Man's Sky, considerate le grossissime quantità di materiali ed oggetti che si finisce per raccogliere ad ogni metro di esplorazione. Fortunatamente, i modi per aumentare il numero di slot disponibili sono numerosi, e ora vi daremo qualche consiglio a riguardo.

Come migliorare l'inventario della Tuta: Il modo più veloce per aumentare il carico di oggetti trasportabili è quello di upgradare la propria tuta. Per farlo, dovrete cercare delle sorte di capsule in giro per i pianeti. Al primo utilizzo l'upgrade è gratuito, cosa che invece non si ripeterà dal secondo rinvenimento in poi. Utilizzate gli scanner nei paraggi spendendo un Bypass Chip (ottenuto combinando Ferro e Plutonio), selezionate l'opzione "rifugio" ed otterrete così una mappatura dei rifugi nei paraggi. In alcuni casi, infatti, è possibile che vi segnali anche delle stazioni di potenziamento tuta.

Come migliorare l'inventario della nave: Un altro metodo per aumentare gli slot disponibili, è quello di potenziare la propria nave. Va precisato, però, come questa via sia anche la più costosa. Vi converrà infatti potenziare la vostra nave solo dopo aver potenziato al massimo la vostra tuta. Quando non avrete altra scelta, potrete anche imbarcarvi in migliorie varie alla nave; fino ad allora, statene alla larga.

Altri metodi per migliorare lo spazio in inventario: Un ultimo metodo per poter conservare più oggetti in contemporanea è potenziare il proprio attrezzo da scavo. Per poterlo migliorare, vi basterà cercare la zona apposita all'interno delle stazioni spaziali, edifici particolari sulla superficie dei pianeti o alleati alieni capaci di applicare un miglioramento. Non dimenticate, quando possibile, di dare un occhio anche negli stock dei negozianti.

Come ottenere Atlas Pass

Gli Atlas Pass sono delle vere e proprie chiavi costruibili in No Man's Sky, capaci di sbloccare alcuni contenitori o porte. Grazie a queste chiavi è possibile entrare in possesso più facilmente di oggetti e materiali rari e non sono neanche così difficili da costruire, una volta ottenuto il progetto.

Come trovare il progetto per gli Atlas Pass: Gli Atlas Pass, come avrete ormai capito, sono oggetti abbastanza essenziali, immancabili nella saccoccia di ogni avventuriero che si rispetti. Per questo motivo, il gioco fa di tutto per indirizzarvi verso il progetto. È davvero difficile lasciarselo sfuggire ma, per sicurezza, vi spiegheremo comunque come fare ad ottenerlo. In ordine:

• Arrivate al terzo sistema stellare.
• Usate lo scanner per rilevare la posizione di un Monolite Alieno.
• Interagite con il monolite per scoprire la posizione di una Stazione Atlas.
• Arrivate alla stazione e accettate le condizioni.
• Proseguite nell'avventura finchè non incontrerete un'anomalia spaziale.
• Entrateci e parlate con l'alieno, che vi darà così il progetto che cercavate.??

Una volta trovato il progetto, non vi basterà far altro che creare il Pass v1 con 25 unità di Ferro e 10 unità di Heridium. Chiunque si stesse chiedendo cosa significhi il "v1" dopo il nome del Pass ha fatto, effettivamente, una buona domanda. Gli Atlas Pass, infatti, sono presenti in più versioni: più è alto il numero, più complesse saranno le porte a cui potremo accedere. Trovare Pass di livello 2 e 3 non è così diverso, quindi il consiglio è di fare attenzione, più o meno, alle stesse condizioni descritte in precedenza. Potrebbe volerci però più tempo, essendo le probabilità un bel po' minori.

Cosa sono le Celle di Curvatura?

Le Celle di Curvatura sono vitali per dare energia all'Iperguida, il sistema che vi permetterà di viaggiare attraverso i vari sistemi dell'universo. L'ingrediente principale per la creazione è l'antimateria, costosa e difficile da ottenere. Ma, come ormai avrete capito, c'è sempre un modo per aggirare ogni difficoltà. Ecco qualche rapido consiglio. Partiamo da un presupposto: senza queste Celle di Curvatura, potrete fare ben poco in No Man's Sky. Nonostante siano anche reperibili in giro - ma, qui, serve un bel colpo di fortuna - conviene comunque tenere a mente alcune regole di base per poterle ottenere più facilmente.

Premi dei Monoliti - Parliamo ovviamente di quei monoliti giganti che potrete trovare in giro per i pianeti. Interagendo con loro, vi ritroverete a risolvere un indovinello: più parole aliene conoscete, più sarà facile risolverlo. In cambio, vi verranno dati alcuni oggetti: le Celle di Curvatura sono spesso tra questi.

Stazioni Atlas - Vi basterà visitare una nuova stazione Atlas per ricevere in regalo una Cella di Curvatura. Ogni volta che vedete una stazione, quindi, fate di tutto per approdare.

Alieni - Sarà possibile interagire, durante l'avventura, con buona parte degli alieni che incontreremo. Ogni volta che conoscerete qualcuno, parlategli e sperate che vi regali del carburante gratis. Questa opportunità è molto meno rara di quanto possa sembrare.

Forzieri vari - Durante le esplorazioni dei pianeti sarà possibile incrociare dei forzieri chiusi che richiederanno un Atlas Pass per essere sbloccati. Ogni volta che potete, apriteli: ci sono buone possibilità che al loro interno sia contenuto del carburante, o almeno degli oggetti che possano aiutarvi a crearlo.

Cercare Antimateria - Come abbiamo già detto in precedenza, l'ingrediente principale delle Celle di Curvatura è proprio l'antimateria. Un pezzo di antimateria e 100 di Thamium, infatti, vi permetteranno di creare un'intera cella di carburante. Il problema, però, è che l'antimateria è terribilmente costosa. Parliamo di 50mila unità al pezzo, una cifra eccessiva qualunque sia lo status del vostro salvadanaio. Considerato come, appunto, serva per creare un oggetto che vi permette di abbandonare il sistema attuale, vi conviene tornare sui vostri passi il meno possibile. Cercate di andare sempre in avanti, così non vi ritroverete a dover creare antimaterie o Celle di Curvatura da dover sprecare per tornare indietro. Esplorate il sistema in cui vi trovate attualmente nel miglior modo possibile, prima di proseguire e magari pentirvene poco dopo. L'antimateria, tra l'altro, può anche essere creata. Ecco gli ingredienti:

• Electron Vapour x1
• Zinco x20
• Heridium x50?
L'Electron Vapour, spesso, va a sua volta creato. Per farlo, dovrete combinare:
• Suspension Fluid x1
• Plutonio x100

Tutte le risorse e come trovarle

Qui di seguito troverete una lista di tutte le risorse reperibili in No Man's Sky. È difficile, a prescindere, tenerle tutte a mente e noi siamo i primi ad ammetterlo, quindi è anche per questo che abbiamo pensato di stilare un bel compendio che - siamo sicuri - tornerà utile un po' a tutti.

Neutrali
• Alluminio: Reperibile nelle rocce o negli asteroidi. Utile per creare nuovi potenziamenti.
• Rame: Reperibile nelle rocce o negli asteroidi. Utilizzato come ingrediente per vari oggetti.
• Emeril: Reperibile nelle rocce o negli asteroidi. Utilizzato come ingrediente per vari oggetti.
• Oro: Reperibile nelle rocce o negli asteroidi. Utilizzato come ingrediente per vari oggetti ed estremamente di valore in fase di commercio.
• Iridio: Reperibile nelle rocce (cercate dei cubi olografici) e all'interno degli asteroidi di Thamium9. Di grande valore se venduto.
• Nickel: Reperibile negli asteroidi e come "premio" dopo aver sfamato degli animali. Utile come ingrediente.

Ossidi
• Ferro: Reperibile nelle formazioni rocciose e negli asteroidi. Utile per creare potenziamenti e oggetti.
• Titanio: Reperibile nei cristalli gialli, soprattutto sui pianeti caldi. Utile per creare tecnologia più avanzata e per proteggersi dalle intemperie.
• Zinco: Reperibile nelle piante gialle. Come il Titanio, è utile per creare differenti componenti tecnologiche, oltre che per ricaricare la protezione alle intemperie.

Isotopi
• Carbone: Lo si può trovare in varie piante comuni. È utile come carburante per la nave o per la tuta.
• Plutonio: Reperibile in formazioni rocciose appuntite sui pianeti, sia all'aperto che (soprattutto) nelle caverne. Utile sia come carburante che come "ingrediente" per varie tecnologie.
• Thamium9: Reperibile nelle piante rosse o negli asteroidi. Utile soprattutto per essere riutilizzato nella creazione di energia per i salti tra i vari sistemi dell'universo.?

Silicati
• Crisonite: Reperibile in cristalli blu. Utile per creare tecnologie e potenziamenti.
• Eridio: Cercate alcune formazioni cubiche nel terreno. Utile sia per le astronavi che per potenziare l'attrezzo da scavo.
• Platino: Reperibile in alcune piante blu. Utile per creare nuove tute, attrezzi da scavo e potenziamenti per l'astronave.?

Elementi rari
• Calium: Reperibile da alcuni esseri gelatinosi. Raro e di grande valore, se venduto.
• Omegon: Premio per aver sfamato alcuni animali. Molto raro e di enorme valore, se venduto.
• Radnox: Reperibile nelle rocce. Molto raro e di enorme valore, se venduto.

Leghe
• Lemmium: Lega di metallo pesante, buon valore se venduto.
• Terumin: Lega di metallo leggero.
• Herox: Lega neutrale con svariati utilizzi. Di buon valore, se venduto.
• Magmox: Lega lucente. Di buonissimo valore, se venduto.

Che voto dai a: No Man's Sky

Media Voto Utenti
Voti totali: 171
6.1
nd