Hands on Arma 3 - Il Multiplayer

Qualche partita in multiplayer con la versione alpha del nuovo gioco di Bohemia Interactive.

hands on Arma 3 - Il Multiplayer
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

"This is War" dice la frase d'apertura di Arma III, l'ultima fatica realizzata dallo studio di sviluppo con sede a Praga, Bohemia Interactive. In quanto estrema simulazione militare, non potrebbe esserci niente di più vero, specialmente se parliamo della modalità multigiocatore. Sebbene la proposta della versione Alpha sia ridotta ai minimi termini in fatto di ambientazione (è infatti disponibile la sola mappa Stratis), siamo riusciti a farci un'idea chiara di quel che sarà in grado di offrire il terzo e nuovo capitolo di una delle più importanti serie videoludiche "Made in Europe" in esclusiva per la piattaforma PC.

UN'ISOLA, INFINITE POSSIBILITÀ

Una fotografia satellitare dell'isola Agiostratis (sinistra), paragonata alla versione ricostruita da Bohemia Interactive per Arma III (destra). Da notare la base militare nella parte nord occidentale della mappa.

L'isola Stratis proposta per il multiplayer non manca assolutamente di nulla, e non invidia niente a quanto saggiato nei vari highlights delle missioni per il giocatore singolo: i dettagli ambientali restano gli stessi visti nel corso dei quattro showcase e il livello di realismo è questa volta supportato dalla presenza di veri giocatori a guidare l'esercito avversario. La maggior parte delle rappresentazioni militari messe in scena sui server multiplayer da noi testati, raccontano quel che veramente è una missione di natura bellica: si pianifica l'azione, si procede mettendo in sicurezza i punti strategici di quello che viene delimitato come campo di battaglia, infine si approccia l'obiettivo finale, il tutto senza dimenticarsi di non esporsi ad inutili rischi, difendendosi dall'avanzata del nemico. Se fate parte di un clan, come prima cosa c'è il brieffing: osservando attentamente la mappa e la configurazione del territorio, si elabora un piano d'attacco nel quale ogni giocatore ha un ben preciso ruolo, quindi una posizione da mantere. Si tratta di una fase delicata, che può pregiudicare la riuscita stessa dell'impresa, motivo per il quale può richiedere anche molto tempo. A supporto di tutto questo c'è una mappa topografica di incredibile qualità, in grado di spiegare ogni minimo dettaglio dell'ambiente virtualmente ricostruito dal gruppo di designer a capo del progetto. Il team di giocatori viene diviso in squadre, ognuna con un diverso compito da svolgere. La comunicazione è di fondamentale importanza, e ascoltare gli ordini del caposquadra prioritario su qualunque altra cosa.
Una delle partite più divertenti che abbiamo potuto giocare in questa prima Alpha, prevedeva la neutralizzazione delle opposing force, previa conquista di sei punti di controllo posti lungo il percorso, tra alture e boschi che rendevano l'azione varia e molto divertente. La partita contemplava la possibilità di rientrare in gioco quando uccisi, un elemento forse poco realistico ma che ha dato a tutti la possibilità di giocare senza porre barriere o vincoli al divertimento. I punti di controllo erano ubicati sulla mappa in modo tale da rendere il gioco sufficientemente tattico, obbligando i giocatori a dividersi in gruppi per poter tenere sotto controllo la situazione, ed evitando che i nemici spezzassero le difese, ottenendo il vantaggio. La partita prevedeva l'utilizzo dei mezzi, in particolar modo quad ed elicotteri da ricognizione, utili più che altro per osservare la situazione dall'alto dei cieli. Insomma, è inutile dire che quanto saggiato nel corso delle nostre partite online, non è paragonabile ai classici shooter offerti dal panorama videoludico classico: ci troviamo di fronte ad una vera e propria simulazione, da affrontare con criterio e molta pazienza, in grado di regalare emozioni intense e durature. Naturalmente è possibile giocare in tantissime modalità e varianti, uno degli estremi pregi del gioco elaborato da Bohemia Interactive. A questo proposito ci viene incontro l'editor integrato, uno strumento prezioso e completo disponibile a tutti i giocatori di Arma III.

UN EDITOR PER DOMARLI TUTTI

L'editor delle partite è l'aspetto più intrigante della serie Arma, e quello che differenzia il gioco da un qualunque altro shooter in prima persona di stampo simulativo. In Arma infatti non esistono le modalità di gioco tipiche del genere, non in senso canonico almeno. L'editor ci permette di costruire il nostro match ideale, su sola base di quel che riteniamo divertente e interessante. Una volta entrati nella lista dei server per le partite multigiocatore, possiamo infatti creare una nuova partita e selezionare il gioco che preferiamo. Ma se i preset che troviamo in elenco non soddisfacessero le nostre aspettative, allora possiamo sempre entrare nel game editor e creare un gioco a immagine e somiglianza del nostro clan o gruppo di gioco. Possiamo utilizzare il software integrato in due distinte modalità, con l'interfaccia classica (un po' più complessa e ostica), o la nuova dotata di pulsanti e funzioni tematiche che racchiudono tutto l'occorrente per creare una partita in maniera rapida e semplice. Possiamo aggiungere un trigger point per attivare azioni scriptate all'interno della mappa: per esempio raggiungere un punto preciso della location di gioco, potrebbe far detonare un ordigno esplosivo oppure rendere accessibili nuovi mezzi di trasporto o equipaggiamento alla squadra avversaria. E' possibile inserire un conto alla rovescia per l'attivazione di bombe o eventi, aggiungere dei personaggi controllati dal computer e molto altro ancora. Non ci sono davvero limiti a quello che si può costruire con questo potentissimo strumento. La possibilità di editare i punti di controllo ed i checkpoint con un semplice click del mouse, è sicuramente un gran vantaggio, un elemento in grado di rendere ogni partita diversa dalla precedente in poche e rapide mosse. Il pannello "Weather" ci permette di configurare ogni singolo aspetto delle condizioni meteorologiche dell'isola di Stratis, dalle precipitazioni alla luce, la presenza di nuvole o la forza del vento che soffia tra i pini marittimi dello scenario mediterraneo. A seconda delle correnti marine scelte durante la configurazione delle opzioni, avremo delle coste bagnate da un mare più o meno agitato, che si rifletterà inevitabilmente in missioni subacquee più difficili. Ovviamente nulla è lasciato al caso, e possiamo far partire le condizioni meteo avverse anche a partita già avviata, per aggiungere ulteriore grado di sfida ad un gioco già di per sé complicato. L'editor è così completo che integra anche una funzione di debug.
Menù e schermate d'accesso sono un po' confusionarie, sfortunata eredità di una serie che non si è mai distinta in quanto ad accessibilità e interfacce di semplice lettura. Naturalmente bastano un po' di partite per farci capire come navigare tra le varie schermate e voci, ma rendere il tutto più semplice avrebbe giovato tanto i nuovi giocatori quanto quelli di vecchia data, in cerca di un'esperienza ancora più stimolante. Naturalmente i server dedicati svolgono egregiamente il loro lavoro, e durante le nostra partite, collegati per lo più con macchine situate in Germania e Francia, non abbiamo sofferto di particolari problemi di connettività, tanto meno lag.


Arma 3 L'offerta multiplayer di Arma III è più allettante che mai, a patto che possiate dedicare anima e corpo per quella che si preannuncia essere un simulazione ancor più estrema e votata al dettaglio delle precedenti realizzate dalla famosa software house di Praga. L'editor delle partite è un pozzo pieno di opportunità, per tutti i giocatori abbastanza volenterosi da coglierle. Naturalmente la versione da noi testata è ben lungi dall'essere completa, quindi ci aspettiamo nuove e interessanti aggiunte nei mesi che ci separano dall'uscita della versione completa del gioco. Rimanete con noi per tutti gli aggiornamenti del caso.