E3 2012

Hands on Batman Arkham City Armored Edition

L'uomo pipistrello si elettrizza su Wii U

hands on Batman Arkham City Armored Edition
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Wii U
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Batman Arkham City è un capolavoro. Chiunque abbia dubbi a riguardo può recuperare ad un prezzo concorrenziale l'edizione Ps3 o Xbox 360, uscita da quasi un anno sul mercato, per scoprire uno dei Free Roaming meglio congegnati degli ultimi tempi, che riproduce alla perfezione le atmosfere e la caratterizzazione del mondo dell'uomo pipistrello.
Considerando ciò, l'arrivo del titolo Rocksteady su Wii U va salutato con grande entusiasmo, soprattutto perchè la collaborazione fra Warner e Nintendo manda un messaggio forte all'utenza: la nuova console munita di Tablet Controller sarà finalmente sostenuta dal massivo supporto delle terze parti, che grazie alle ritrovate qualità tecniche del gioiellino Nintendo potranno abbracciare una produzione integralmente multipiattafoma.
Il fatto che Arkham City sia un titolo con molti mesi sulle spalle smussa per molti giocatori l'eccezionalità dell'annuncio, probabilmente perchè in questi ultimi tempi molti dei fedelissimi Nintendo hanno ceduto alla curiosità ed acquistato una seconda console, per superare il periodo di transizione che da Wii avrebbe portato a Wii U (un periodo che durerà ancora qualche tempo).
Siamo comunque sicuri che in tanti hanno pazientemente atteso il lancio di Wii U, e per tutti loro abbiamo provato a fondo l'Armored Edition presentata in occasione dell'E3.

Vecchi Gadget, nuove funzioni

Togliamoci subito il dente: a livello tecnico, Arkham City Armored Edition non è migliore delle controparti Xbox 360 e Playstation 3. Si tratta, del resto, di una conversione, ed è quindi impossibile aspettarsi miracoli, indipendentemente da quale sia la potenza effettiva della nuova console Nintendo. Una potenza che sembra invece essere sfruttata con più cognizione di causa da altri titoli in arrivo al lancio, come ad esempio un Darksiders 2 che appare fluidissimo e ottimizzato anche sul fronte della gestione delle texture.
Batman Arkham City arranca invece proprio su questo fronte, con texture caricate in ritardo ed alcuni vistosi cali di qualità dei “tile” che ricoprono le strutture ambientali. Difficile capire se il team stia ancora lavorando all'ottimizzazione: più probabile che questi problemi dipendano da un processo di sviluppo che si è evoluto avendo in mente altre architetture hardware. Gli utenti Wii U dovranno quindi pazientare un po' e chiudere un occhio, possibilmente senza isterismi e accettando il fatto che non sarà certo Arkham City Armored Edition a settare gli standard tecnici della loro console. Ciò detto, un plauso va fatto alla fluidità di gioco, sempre garantita, ed alla gestione del flusso di dati fra il controller e la console, che anche sullo schermo touch del Tablet ci propone immagini nitide, fluide e dettagliate (un po' di aliasing si sopporta senza problemi, celato in parte dalla diagonale ridotta).
Il Tablet Controller si fa anche vettore delle più importanti novità di gioco, inserendo nella formula già rodata le inedite funzionalità della Armored Edition. Il nome deriva proprio dalla nuova tuta di Batman, dal design decisamente minaccioso, che può essere sfruttata per massimizzare il danno inferto agli scagnozzi che girano per Arkham City. Il fighting system si adagia come sempre sui tasti frontali e dorsali del Pad, ma mentre si prendono a cazzotti gli avversari noteremo il riempimento progressivo di una nuova barra. Una volta completata potremo “elettrificare” l'armatura di Batman -premendo l'icona apposita sul touch screen- per ottenere un bonus al danno.
Si tratta ovviamente di una piccolezza che poco aggiunge all'esperienza complessiva, che invece viene vivacizzata soprattutto dalle altre funzioni del Touch Screen. Il tablet controller permette ad esempio di gestire al meglio l'inventario, oppure di controllare direttamente il Batarang utilizzano gli accelerometri. Questa possibilità richiede un po' di pratica, in quanto i movimenti non sono sempre precisi, e certe sfide richiedono invece un dosaggio millimetrico degli input. In particolare abbiamo trovato non troppo ispirata questa funzione, che sembra un po' posticcia.
Molto più interessante è l'idea di scansionare l'ambiente di gioco muovendo fisicamente il controller di fronte allo schermo della TV. Non siamo sicuri che aumenti l'immersione e si tratta di una possibilità sulle prime un po' straniante (dal momento che non siamo abituati a spostare lo sguardo da una schermo all'altro), ma sicuramente l'idea è intrigante e i playtest più estesi ci diranno al momento dell'uscita se risulterà vincente o meno.
Complessivamente la gestione dei gadget tramite touchscreen resta altalenante. Alle volte l'aggiunta si rivela efficace e funzionale (come quando si devono scoprire le password delle serrature di sicurezza), in altri casi molto meno ispirata (far esplodere le cariche con un tap sullo schermo non è certo un'operazione più entusiasmante). Insomma si nota che il processo di sviluppo del titolo originale non aveva considerato la presenza del tablet controller, e come in tutti gli adattamenti le funzionalità inedite non sempre sono integrate al meglio con l'esperienza originale.
Per il resto il gioco resta quello che in molti già conoscono, e chi è interessato a saperne di più può leggere le nostre approfondite recensioni. Non abbiamo capito attualmente se la Armored Edition arriverà sul mercato con tutti i DLC finora rilasciati: soprattutto la presenza di Harley Quinn's Revenge sarebbe un valore aggiunto notevole. Warner però è troppo tacita su questo argomento per non destare sospetti: che voglia testare fin da subito le propensioni della nuova utenza in materia di digital delivery?

Batman Arkham City Armored Edition Batman Arkham City Armored Edition è un titolo che si dedicherà soprattutto agli utenti che non hanno mai “tradito” le piattaforme Nintendo, ed hanno deciso di passare da Wii a Wii U senza solcare altre vie. In quest'ottica, anche se il titolo ha un anno sulle spalle e le aggiunte non sono tutte riuscitissime, avere un grande capolavoro già al Day One sarà un'ottima opportunità per tutti i neo utenti. Rinnoviamo l'invito a non considerare questa conversione come identificativa della potenza dell'hardware, perchè in effetti si riscontrano alcune problematiche tecniche. Alcune novità chiariscono quale potrebbe essere l'utilizzo del Tablet Controller nei titoli futuri, alla ricerca di nuove soluzioni ludiche o di una maggiore immersività. Quando la presenza del nuovo gamepad verrà tenuta in considerazione anche nel corso del processo creativo, ne vedremo probabilmente delle belle.

Che voto dai a: Batman Arkham City Armored Edition

Media Voto Utenti
Voti totali: 16
7.8
nd