RIME Oggi alle ore 17:00

Giochiamo in diretta con il nuovo gioco di Tequila Works!

Hands on Cloudberry Kingdom

Un platform indipendente che metterà a dura prova tutti i giocatori amanti del genere.

hands on Cloudberry Kingdom
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Wii U
  • Pc
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Il platform a due dimensioni non morirà mai, lo dimostra ampiamente la celebre mascotte di Nintendo, che dopo quasi trent'anni continua a presenziare in qualità di protagonista in titoli dal grande carisma e dall'eccezionale giocabilità. Ma ci sono anche altri giochi che lo dimostrano, come il recente Giana Sisters Twisted Dreams, o Rayman Origins, entrambi dotati di uno splendido comparto grafico e di un sistema di gioco brillante e divertente. Ubisoft tenta nuovamente d'imboccare la strada del platform a scorrimento, con un titolo le cui premesse sono però totalmente diverse, un gioco che non cerca di stupire con fondali riccamente decorati o con una grafica all'avanguardia, ma che tenta piuttosto un approccio ragionato sul fronte del gameplay e sull'aspetto puramente ludico. Cloudberry Kingdom, realizzato dal piccolo Pwnee Studios, è un platform bidimensionale pensato per l'utenza hardcore e per i giocatori appassionati al genere, per un'esperienza realmente impegnativa tra salti millimetrici e tempismo d'esecuzione perfetto.

SALTANDO IN UN MAGICO REGNO

La semplicità tecnica e strutturale di Cloudberry Kingdom è dovuta principalmente alla natura super-indipendente del titolo, realizzato da due sole persone, Jordan Fisher e TJ Lutz, in qualità di progetto universitario. La cosa senza dubbio più interessante e maggiormente innovativa del titolo in sviluppo è l'algoritmo di generazione casuale dei livelli e dei contenuti, un sistema adattivo in grado di lavorare sulle abilità del giocatore dietro il pad, per proporre contenuti dinamici e ogni volta inediti. Abbiamo testato una build non definitiva del codice di gioco su piattaforma Xbox 360. Il controller della console di Microsoft si è dimostrato perfetto per gestire il personaggio a schermo, con movimenti sempre precisi e dosati. Non possiamo negare che i primi livelli di gioco sono decisamente semplici e sicuramente adatti a tutti: dobbiamo saltare tra una piattaforma e l'altra, evitando trappole e ostacoli - spesso in movimento - raggiungendo l'uscita del livello raccogliendo tutte le gemme disseminate sul percorso. Man mano che proseguiamo nel gioco, gli ostacoli si fanno sempre più complessi e difficili da superare, ma soprattutto aumenta il numero e la densità degli stessi, rendendo il completamento del livello sempre più difficile: per atterrare su una piattaforma dovremo aspettare il giusto momento e una volta atterrati, saltare subito sulla successiva per evitare di rimanere schiacciati dalla palla chiodata che che ci viene incontro. Nella campagna per il giocatore singolo, verremmo gradualmente introdotti a nuove mosse e feature per il personaggio in nostro possesso: così potremo superare gli ostacoli sul nostro percorso grazie ad un salto doppio o ad una planata, oppure eseguire altre mosse per aggirare gli elementi a schermo. Ad un gameplay sicuramente stimolante, si aggiunge la possibilità di giocare in cooperativo fino ad un massimo di 4 giocatori.

Sul fronte tecnico non possiamo esporci più di tanto, ma dobbiamo ammettere di aver saggiato un titolo davvero semplice nella sua costruzione, con ambienti coloratissimi e dalla costruzione basilare, un level design che potrebbe far storcere il naso ai giocatori più esigenti e in cerca di qualcosa di più complesso e all'avanguardia. Per come la vediamo noi, la semplicità grafica è da imputare alla necessità di avere una lettura sempre ottimale degli scenari e livelli, per poter focalizzare l'attenzione del giocatore sul percorso e la rapidità d'esecuzione dello stesso. I vari stage di gioco sono accompagnati da una soundtrack techno/trance d'innegabile efficacia.

Cloudberry Kingdom "We like it harder" dice la frase promozionale del trailer rilasciato pochi giorni fa e la prova con mano non ha fatto altro che confermarci quanto impegnativo e difficile sia il nuovo gioco di Ubisoft. Ma nonostante il gameplay arduo e l'impostazione ludica decisa, crediamo che Cloudberry Kingdom non debba scoraggiare gli utenti meno avvezzi al genere, che potranno apprezzare il gioco con un po' di pazienza e della sana voglia di sfida. Il titolo realizzato da Pwnee Studios è programmato per essere rilasciato nel corso del 2013, esclusivamente per il mercato digital delivery, per le piattaforme PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation Vita, WiiU, PC e Mac.

Quanto attendi: Cloudberry Kingdom

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 12
48%
nd