E3 2013

Hands on Counterspy

Provato all'E3 lo sparatutto a scorrimento distribuito su Playstation Store

hands on Counterspy
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Ps3
  • iPhone
  • PSVita
  • Mobile Gaming
  • PS4
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Sony è stata più lenta di Microsoft nell'interpretare la scena indie e coinvolgerla su Playstation Store. Ma con Playstation 4 sembra avere in mente un piano ben più ambizioso della rivale, grazie anche al peso dell'esclusività di The Witness.
Al booth Sony dell'E3 2013 erano presenti alcuni videogiochi di prossima pubblicazione, realizzati da studi piccoli e sconosciuti, destinati sia alla next gen che a Playstation 3 e Playstation Vita. Una tra questi era Counterspy, sparatutto a scorrimento laterale ambientato nel mondo spionistico della Guerra Fredda.

Dalla Russia con...circospezione

Negli anni '50 e '60 Stati Uniti e Russia erano costantemente sul piede di guerra. Sembrava che un nuovo conflitto mondiale dovesse scoppiare da un momento all'altro e questa volta avrebbe distrutto per sempre il genere umano grazie alle armi in sviluppo nei laboratori segreti.
Il primo videogioco sviluppato da Dynamighty, software house di San Francisco fondata da alcuni ex LucasArts, affronta quel periodo storico in maniera leggera. Il giocatore impersona uno squadrato agente spionistico, uomo di punta dell'agenzia C.O.U.N.T.E.R., il cui compito è infiltrasi in base iperprotette senza farsi scoprire e sabotare gli artefatti tecnologici della Super Potenza di turno.
Il gameplay è molto semplice e intuitivo. L'azione è inquadrata lateralmente e le opzioni a disposizione sono abbastanza risicate: un tasto per saltare, uno per attaccare a mani nude (ad esempio strangolare alle spalle) e un terzo per entrare in modalità copertura. La telecamera ruota leggermente sul proprio asse inquadrando il protagonista di fronte: da questo momento ha inizio lo scontro a fuoco, con la spia che si sporge quando non vista dal nemico e in pochi secondi mira alla testa e fa fuoco.
L'azione stealth è il sale di Counterspy: non per intenderci uno sparatutto alla Contra, ma quasi un puzzle-platform sulla falsariga di Exit. Infiltrarsi nel cuore della base segreta, sabotare e poi fuggire approfittando di un minimo di backtracking sono le tre fasi che definiscono il gameplay. Casomai non fosse chiaro, sparare è l'ultima delle opzioni.

Il team di sviluppo ci ha spiegato che per Counterspy si sono avvalsi di una miriade di fonti d'ispirazione: i film di James Bond, il design di Saul Bass, l'architettura di metà Novecento, ma anche videogiochi come Flashback, Impossible Mission e il più recente Shadow Complex.
Giocando la demo disponibile all'E3 la nostra mente è corsa immediatamente ad Another World, al design squadrato di personaggi e ambienti, nonchè ai colori volutamente acidi.
Counterspy uscirà su Playstation 3 e Playstation Vita. Noi abbiamo provato la versione casalinga, ma quella portatile dovrebbe essere identica i tutto e per tutto. Al momento non è previsto per Playstation 4, ma considerando che altri indie cross-gen come Doki Dki Universe e Hohokum sono previsti per la futura ammiraglia Sony a nostro avviso è solo questione di tempo perchè il titolo d'esordio di Dynamighty faccia il grande salto.
In sviluppo vi è anche una versione per sistemi mobile, iOS e Android, ma in questo caso il gameplay cambia sensibilmente per diventare l'ennesimo clone di Temple Run.

Counterspy Sony sta puntando moltissimo sulla scena indie per rimpolpare la line up delle proprie console, inclusa Playstation 4 che al lancio potrà fregiarsi di The Witness. All'E3 abbia provato con mano alcuni di questi piccoli prodotti, tra cui Counterspy, sparatutto a scorrimento laterale che per ritmo e ispirazione grafica assomiglia ad Another World. L'ambientazione della Guerra Fredda fornisce il contesto perfetto per un gameplay spionistico, composto a fasi stealth e spari silenziosi. Se gli stage avranno un buon level design e la varietà sarà discreta, Counterspy potrebbe sorprendere più di un utente Playstation. Counterspy arriverà nel corso dell'anno su Playstation 3 e Playstation Vita. E' prevista anche una versione mobile, sebbene il gameplay sia radicalmente differente e in stile Temple Run.

Che voto dai a: Counterspy

Media Voto Utenti
Voti totali: 12
6.3
nd