Hands on FIFA Online

L'evoluzione del browser gaming

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Andrea Vanon Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Quello di FIFA, già passato ma soprattutto ora, è il nome di un brand consolidato, capace quindi -specialmente oggigiorno- di espandersi al di là dei confini della home console e del PC, per arrivare ad un’utenza sempre più ampia.
Proprio nell’attenzione verso chi non ha il tempo di giocare comodamente seduto davanti al divano e di affrontare quella barriera chiamata gamepad nasce, quest’anno, FIFA Online, browser game basato in buona parte sull’ottimo FIFA 10.
Durante lo showcase EA Sports di Vancouver Everyeye ha avuto l’occasione di provarne la closed beta (già disponibile da tempo); per la versione “Open” basterà aspettare ancora una settimana in quanto verrà lanciata in contemporanea con l’inizio della competizione sudafricana.
Prima di cominciare è bene precisare che FIFA Online sarà scaricabile gratuitamente (solo 1Gb di spazio occupato sull’hard disk) sia su Mac che su PC.

Soccer for Newbies

L’intenzione degli sviluppatori nel creare FIFA Online è, come abbiamo detto, piuttosto chiara: raggiungere tutte quelle persone che, per motivi familiari o di lavoro, non riescono a ritagliarsi due o tre ore a sera per una partita con gli amici (o in singolo) ed avvicinare, non certo secondariamente, coloro i quali vedono il pad come un ostacolo, una barriera insormontabile.
Il primo passo, dunque, è stato rendere il gameplay accessibile ed immediato, adattando ogni azione di gioco alla fruizione tramite il solo mouse.
Detta così sembra una trovata piuttosto bizzarra, dal funzionamento abbastanza scomodo, soprattutto se aggiungiamo che ad un click del tasto sinistro è affidato il passaggio, a due il traversone (e il cross), ad un click del tasto destro il tiro, a due il pallonetto e alla rotellina l’esecuzione delle finte per dribblare.
Presi in mano i controlli con dovuta diffidenza ci accorgiamo però che, con i dovuti cinque minuti di pratica, il tutto fluisce in maniera davvero stupefacente, ricordando, soprattutto per i movimenti sul campo, il sistema innovativo introdotto su Wii da PES 2008.
Muovere i giocatori è dunque solo questione di muovere il mouse, puntando lo schermo (trasformato per l’occasione in un campo da calcio) nella direzione in cui vorremo mandare l’atleta; la velocità dello spostamento sarà determinata dalla distanza tra il cursore e il modello poligonale, esattamente come nell’incarnazione Nintendo del calcistico Konami.
Ci si accorge subito, dunque, che l’esperienza, volendola approfondire, è tutt’altro che “casual-oriented”; con una decina di minuti di pratica in più siamo riusciti ad imbastire azioni senza nulla da invidiare alla controparte console (più simulativa), facendo filtrare palloni a piacimento, muovendo i giocatori negli spazi, effettuando aperture e cambi di gioco e via discorrendo.
Tutto starà all’approccio dell’essere umano davanti allo schermo, con l’unica condizione di accettare passaggi e, soprattutto, tiri decisamente assistiti ed un’Intelligenza artificiale non certo ai livelli della controparte console.
Nella nostra prova, infatti, si è dimostrato sin troppo facile segnare, dribblare ed intercettare palloni a destra e a manca; il team, però, ci ha rincuorato dichiarando che FIFA Online non è un prodotto “confezionato e finito”, bensì una realtà sempre in crescita e sempre al servizio della comunità, con la quale lo staff si interfaccierà per la correzione di errori e la produzione di nuovi contenuti (eventi già verificatisi in closed beta).
Per i giocatori più smaliziati, inoltre, vi sarà la possibilità di attivare alcuni comandi da tastiera da affiancare al mouse in maniera tale da ottenere un’esperienza del tutto paragonabile a quella vissuta con FIFA 10, levando, sostanzialmente, solo la parte legata ai controlli “Full Manual”.
Anche dal punto di vista delle modalità di gioco, infatti, FIFA Online si difende benissimo: oltre alla possibilità di sfidare in qualsiasi momento un amico online, grazie ad un sistema integrato molto simile a messenger che permetterà di osservare la situazione degli amici e chattare in tempo reale, potremo cimentarci in due modalità riprese dai fratelloni.
World Cup ci consentirà di guidare la nostra nazione al conseguimento dell’ambito trofeo mondiale mentre League, decisamente più sviluppata, ci metterà nel ruolo del proverbiale manager/allenatore, con la possibilità di guidare la squadra ma anche di (ri)costruirla sfruttando i fondi a disposizione, in maniera da raggiungere obiettivi sempre più elevati.
A differenza delle controparti console, tuttavia, danaro e punti esperienza verranno guadagnati in seguito ad ogni partita, a seconda del comportamento della squadra e di una serie di condizioni da rispettare nel corso dell’intera esperienza videoludica.
Vi sarà, inoltre, per ciascuna vittoria un premio da scegliere tra tre completamente incogniti; vi troveremo uno dei molti accessori (sportivi, chiaramente) in grado di aumentare una delle caratteristiche di uno dei giocatori della rosa.
Proprio da questi accessori ed altre feature verrà il ricavato del gioco: oltre ad essere acquisiti in game, tali ninnoli, potranno infatti essere acquistati (velocemente e subito) dallo store online, in maniera da rimanere competitivi anche con chi avesse molte più ore da spendere davanti al PC.
Naturalmente ogni statistica ed ogni progresso verranno tracciati e portati sempre come bagaglio d’esperienza attraverso le modalità, permettendoci di utilizzare sempre il nostro team customizzato.
Interessante, infine, la possibilità di giocare in cooperativa con un amico contro la CPU, sempre, rigorosamente, online.

Graficamente l'engine sarà basato su una versione alleggerita di FIFA 10, tale da permettere anche a coloro i quali possedessero un portatile non aggiornatissimo di fruire dell'interessante esperienza.

FIFA Online FIFA Online sembra essere l’ideale per i momenti morti in ufficio oppure per un lungo viaggio in treno o in aereo; la sua velocità ed immediatezza in ciascuna delle componenti (gameplay compreso) lo rendono un browser game ideale da tenere in 640*480 sotto il proverbiale foglio Excel che permetta sempre di far finta di lavorare. L’attenzione del team allo sviluppo di una community online sempre più forte e di valore sembra poi il valore aggiunto che manca addirittura a molte produzioni maggiori. Preparate scarpe e calzoncini!

Quanto attendi: FIFA Online

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 47
54%
nd