Pit People Oggi alle ore 17:00

Proviamo il nuovo gioco degli autori di Castle Crashers!

GCom10

Hands on Guitar Hero: Warriors of Rock

Provato il grande ritorno della serie al rock duro e puro

hands on Guitar Hero: Warriors of Rock
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Wii
  • Ps3

La presentazione del nuovo capitolo di Guitar Hero fatta alla gamescom 2010 ha chiarito una volta per tutte un importante concetto: sia il pubblico che gli sviluppatori di Neversoft ne hanno abbastanza di giochi musicali social o addirittura dedicati al pop, e da quest'anno si torna a fare sul serio. Gli eroi della chitarra a 5 tasti avranno pane per i loro denti nell'aiutare i guerrieri del rock a trionfare!
Seguendo le orme di Guitar Hero III: Legends of Rock, e sperando di replicarne l'enorme successo in termini di vendite a amore dei fan, il nuovo rhythm game di Activision si intitolerà Warriors of Rock e presenterà una tracklist a base di metal e del rock più duro. Il ritorno alle origini si concretizza anche nella maggiore cura che la chitarra ha ricevuto rispetto agli altri strumenti. Con buona pace di bassisti, batteristi e cantanti (chi non è un esperto del growling può anche posare il microfono, grazie), gli sviluppatori hanno posto una cura maggiore nella realizzazione delle tablature per la chitarra, anche vista l'enorme quantità di assoli spacca dita che la tracklist presenta.
E proprio la chitarra ha subito un pesante restyle in questa iterazione. Se le funzioni sono rimaste sostanzialmente le stesse (ed anzi è stato rimosso lo slide pad, che a detta degli sviluppatori era di fatto poco utilizzato), le possibilità di custommizzazione sono aumentate grazie al fatto che ora tutta l'elettronica è racchiusa nel manico della chitarra. Questo permette la completa intercambiabilità del corpo dello strumento, ed infatti già da subito ne saranno disponibili due versioni, una dal design più classico ed una che riproduce la forma di una enorme ascia (quest'ultimo corpo sarà disponibile solo presso una specifica catena di negozi).
Le maggiori novità, oltre al rinnovato gusto rock del titolo, riguardano le modalità di gioco. Il single play è diventato il Quest Mode, una vera e propria storia da seguire, raccontata con delle cut scene dallo stile fumettoso, per aiutare il così detto semidio del rock a prevalere sulle forze del male. La divinità in questione ha sempre pensato in prima persona alla sicurezza del proprio popolo, ma ora che si ritrova imprigionato nelle viscere della terra, ormai impotente, tocca a noi aiutarlo a risorgere e ritrovare il potere. Ciò sarà possibile impersonando i vari guerrieri del rock, svegliando la loro forza nascosta e portandoli tutti e otto a rendere omaggio al semidio. Ad ogni guerriero corrisponde in buona sostanza uno stage del gioco ed una serie di canzoni che condividono lo stesso genere. Ad esempio, al caro vecchio Johnny Napalm sono associate tracce dei Buzzcocks e degli Offspring, mentre alla new entry Echo Tesla, una affascinante quanto letale ragazza affascinata da tutto ciò che è elettricità e metallo pesante, sono riservati brani di Black Sabbath e Children of Bodom. Suonando in maniera convincente si riempie una barra che, quando piena, consente all'artista di trasformarsi, cambiando aspetto esteriore e migliorando le proprie capacità: si tratta di abilità uniche per ogni guerriero che permetteranno si superare le canzoni più impegnative, ad esempio diminuendo la penalità per ogni nota sbagliata o aumentando la quantità di Star Power guadagnato. Da notare che il rinnovato single player, oltre ad invogliare il giocatore grazie alle trasformazioni dei guerrieri ed all'acquisizione dei poteri (utilizzabili poi in tutte le modalità), dovrà essere necessariamente giocato per sbloccare una decina delle novanta canzoni presenti nel disco.
L'altra modalità a ricevere un pesante svecchiamento è quella che ora porta il nome di Quickplay+. Il vecchio "partita veloce" può ora contare su una rinnovata interfaccia per la ricerca e la selezione delle canzoni da suonare. L'imponente mole di brani inclusi nel gioco, a cui vanno aggiunti gli eventuali DLC che il giocatore acquisterà in un secondo momento, hanno reso necessaria l'introduzione di nuovi paramentri per effettuare le ricerche (ad esempio è possibile cercare dei brani "simili" a quello selezionato), così come una disposizione delle finestre più leggibile.
Gli obiettivi da conseguire in ogni canzone inaugurati da Guitar Hero 5 tornano elevati all'ennesima potenza. Per aumentare la longevità e spingere i giocatori all'automiglioramento, gli sviluppatori hanno inserito ben 13 diverse Star Challenge per ogni brano (inclusi quelli che verranno scaricati via internet). Le stelle così guadagnate sono la valuta per acquistare vestiti, strumenti e artwork della serie, e rappresentano il metro con cui sono confrontati fra loro i giocatori. Per affronatre una Star Challenge è possibile selezionarla dall'elenco relativo al brano e cominciare a suonare con un nuovo indicatore, il quale ci mostra l'avanzamento nella sfida prescelta; ovviamente si tratta solo di un modo di focalizzarsi su una particolare sfida, in quanto se dovessimo vincere qualche Star Challenge senza accorgercene, in qualsiasi modalità, le stelle ci verrebbero comunque accreditate.

Guitar Hero: Warriors of Rock Guitar Hero: Warriors of Rock prende atto del declino che avevano ormai preso i giochi musicali e ne attribuisce la colpa alla voglia dei suoi predecessori di accaparrarsi il pubblico casual tradendo i giocatori che avevano reso famoso Guitar Hero III a suon di video di Trough the Fire and Flames su YouTube. Se le novità in termini di tracklist e modalità di gioco saranno in grado di rinverdire l'amore per le chitarre a 5 tasti potremo saperlo solo fra qualche mese, ma è certo già da ora che Activision sarà in grado di soddisfare quel bisogno di rock estremo che molti fan sentivano da ormai troppo tempo.