GCom09

Hands on Halo 3: ODST

La saga di Halo vista da una nuova prospettiva

hands on Halo 3: ODST
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360

Ogni produttore di console deve avere la sua bandiera, il suo gioco simbolo, quello che più di ogni altro incarna la filosofia dietro alla macchina su cui gira. Per Microsoft questo oggetto totemico è la saga di Halo. Con tre capitoli all'attivo e un quarto sequel ufficiale in dirittura d'arrivo per l'annata 2010 - 2011, Bungie ha deciso di sperimentare strade nuove, presentando all'E3 dell'anno scorso questo Halo 3 ODST, non un vero e proprio seguito, quanto uno spin off che ci vedrà interpretare il più giovane membro di una squadra d'assalto speciale che avrebbe dovuto compiere una missione di spionaggio sulla nave ammiraglia Covenant in orbita sopra New Mombasa. Come si vede in Halo 3, tuttavia, un'enorme esplosione trasporta gran parte dei due eserciti, Covenant e terrestre, sul nuovo Anello, Master Cheif compreso. Dopo essere fortunosamente scampati all'esplosione della nostra nave ci troveremo a terra, separati dalla nostra squadra e pressoché sbandati, senza più una missione da compiere. ODST inizia qui, con il nuovo protagonista (chiamato semplicemente Il Novellino, sembra quasi che Bungie ami definire il meno possibile i suoi character per lasciare che sia il giocatore a immedesimarsi il più possibile) che cerca disperatamente, fra le strade ormai deserte e i palazzi in rovina, di riunirsi al resto del suo team. La demo mostrataci qui a Colonia è la stessa che avevamo già avuto modo di provare in occasione del Press Tour italiano ufficiale, per cui non ci dilungheremo troppo sulle caratteristiche della modalità a giocatore singolo. Le meccaniche di gameplay sono rimaste pressoché invariate rispetto ad Halo 3, con due sostanziali differenze, la prima è che il Novellino non ha a disposizione il radar, per cui dovremo fare molto più affidamento sui nostri sensi; la seconda è l'ambientazione di gioco non più lineare ma completamente esplorabile fin da subito, per cercare indizi e riuscire a capire cosa sia successo effettivamente a New Mombasa. Se la struttura di base del gioco è rimasta, dunque, quella classica degli FPS, è cambiata la filosofia di fondo. Nella serie principale interpretiamo una macchina da guerra modificata geneticamente in grado di tener testa da sola a un intero esercito, in ODST prendiamo il comando di un giovanissimo soldato solo, disperso e indebolito, in una città ostile e completamente occupata dalle orde aliene. Dovremo così decidere se e quando ingaggiare scontri a fuoco, sempre consci della nostra inferiorità, non solo numerica, ma anche fisica, se Master Chief combatteva pressoché ad armi pari anche con gli Elite e i Brute più corazzati, il Novellino in molti casi sarà costretto scappare via per salvare la pellaccia. Tuttavia il fatto di combattere sulla Terra ci darà dei vantaggi non da poco; in primis l'aiuto dell'intelligenza artificiale che governa l'intera città, il Sovraintendente. Grazie a questa evolutissima IA, simile a Cortana ma infinitamente più potente e in grado di controllare l'intero agglomerato urbano avremo una marcia in più nello scontro contro i Covenant dato che, letteramente, tutta la città sarà schierata dalla nostra parte. Il Sovraintendente può infatti usare tutte le reti di New Mombasa per darci il suo aiuto, modificando, per esempio, i cartelli stradali, alzando e abbassando i ponti e aprendoci zone prima bloccate. In questo modo potremo esplorare l'ambiente alla ricerca di indizi che ci permettano di scoprire cosa sia effettivamente successo alla squadra ODTS. Ogni volta che ne troveremo uno partirà in automatico un flashback in cui interpreteremo uno dei membri del team e scopriremo, pezzo dopo pezzo, la sorte di tutti i nostri compagni.

Sul versante multiplayer gli sviluppatori sono restati abbottonatissimi, limitandosi a dirci che il meccanismo di ranking e buona parte delle modalità sono state riviste, modificando sostanzialmente l'esperienza online. Nella confenzione di OSDT sarà inoltre presente un secondo DVD contenente la modalità multiplayer di Halo 3, aggiornata e con tutte le nuove mappe disponibili singolarmente sul Marketplace. Anche in questa "special edition" del terzo capitolo della saga beneficerà di tutte le modifiche introdotte con il multiplayer di ODST e avrà nuovi obiettivi. Inoltre è stato confermato definitivamente che le chiavi per la beta multiplayer dell'attesissimo Halo Reach.

Halo 3: ODST Halo 3 ODST è un titolo dedicato principalmente ai fan della saga, che approfondisce alcune parti della storia, un po’ come gli spin off delle serie televisive di maggior successo. Il gameplay non sembra essere troppo diverso da quello degli episodi precedenti anche se alcune novità, come l’ambientazione aperta e la relativa debolezza del protagonista principale potrebbero riservare delle sorprese. Data la vicinanza della data di uscita, comunque, tutti i dubbi saranno disciolti quanto prima.